domenica 14 settembre 2008

Germknodel

Germknodel

Oggi sempre rimanendo in tema di Tirolo vi parlo di una ricetta che da 5 anni a questa parte mi ha sempre affascinato: il Germknodel... questa "pallocca bianca" di pasta di pane lievitata che ad un primo assaggio potrebbe sembrare quasi quasi come un panino morbido, ma con l'aspetto decisamente più anemico. Buonissimo gustato accompagnato a della crema di vaniglia e dei semi di papavero, i germknodel possono essere una sostanziosa merenda o un vero sostituto del pranzo.

Germknödel 
dal sito Coquinaria
Ingredienti per l'impasto
250g di farina
110 ml di latte
10g lievito di birra
10g di zucchero
1 tuorlo
sale
30g di burro

Ingredienti per il ripieno
100g "Powidl" (composta di prugne nere)
1 cucchiaino di rum
1 punta di coltello di cannella

Ingredienti per il condimento:
50g semi di papavero macinati
60g di zucchero a velo
60g di burro

Preparazione
Mettere la farina in una ciotola capiente. Sciogliere il lievito e lo zucchero nel latte tiepido e versare sopra la farina. Aggiungere anche il tuorlo, un pizzico di sale e il burro fuso ed impastare (se serve aggiungere un poco di latte). Continuare ad impastare finché l'impasto si stacca dalle mani. Coprire con uno strofinaccio e far riposare in un luogo tiepido per un'oretta. Mescolare nel frattempo la composta col rum e la cannella. Dividere l'impasto lievitato in 12 palline uguali, stenderle un poco, metterci nel mezzo un cucchiaino di composta e richiudervi la pasta sopra in modo da formare un gnocco ripieno. Lasciare i canederli a lievitare su un piano infarinato per 25 minuti circa. Far sobbollire dell'acqua salata in una pentola capace e cuocervi i canederli per 6 minuti, rigirarli con una paletta forata e cuocerli per altri 6 minuti. Toglierli dall'acqua con una schiumarola e servirli caldi cosparsi di burro fuso, zucchero a velo, semi di papavero e una crema alla vaniglia.




N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

36 commenti:

  1. NO MA TI RENDI CONTO?????
    40 €...MA SIAMO MATTI?????
    CERTO CHE AL MONDO NON C'è PIU' MISURA...RIMANGO ESTERREFATTA...

    RispondiElimina
  2. Wow che bella la nuova grafica! E con questa fantastica ricetta la inauguri alla grande! Complimenti...anche per la passata sopportazione delle trovate del "bauscia" :D
    Un bacio
    FRa

    RispondiElimina
  3. oggi qui i gradi sono dimezzati rispetto a venerdì che erano ancora 30, e questo dolce mi attira parecchio, amo i dolci tirolesi e dato che Verona non è lontanissima un giretto ogni tanto ce lo facciamo...questi dolci però mi mancavano,ciao

    RispondiElimina
  4. Lale poco fa sono scesa al negozietto di caccavelle che sta qui alla Rinascente mi ha detto che in settimana sente il rappresentante che forse potrebbe avercela. Ha il mio numero di telefono (ma tanto ci passo anche io perchè lì davanti ho la fermata del pullmino di MJ) appensa sa qualcosa (e lui conta in settimana) mi chiama.

    Fra ebbene sì ci siamo messi il "pigiamino semi invernale" d'altronde qui ormai inizia a fare freddo o "rinfrescare" almeno la sera.

    Astrofiammante benvenuta sul mio blog (e sicuramente ti linko!!!) pensa che noi saremo a Verona questo fine settimana a seguito del mi marito che ha una cerimonia all'aereoporto militare di Villafranca. Conto di fare un salto allo spaccio della Bauli ne varrà ancora la pna (io me lo ricordo tanti e tanti anni fa)

    RispondiElimina
  5. BEne anche da oi allora il fesco...si ha voglia di coccolarci con le coperte e con qusti buonissimi canederli che mi stuzzicano tantissimo, ho varie rcette ma on c'ho mai provato, prendo subito l'appunto e credo che li prepaero una di queste sere. Belissima la foto che apre il tuo blog.
    Buona notte

    RispondiElimina
  6. Mariluna se provi fammi sapere come ti sono venuti. Grazie per la foto è una fotto che ho fatto qualche tempo fa anzi a breve uscirà un mio libro fotografico sulle dal titolo "Impressioni di Toscana"

    RispondiElimina
  7. wow!!! i tuoi canerderli sono venuti una favola!!!!
    ciaooooo e buona settimana!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Dario ciao benvenutoi sul mio blog. Ho la ricetta della tua torta al caffè qui in cucina, dovevo farla oggi ma poi abbiamo carpito l'ultimo raggio di sole estivo e pertanto l'ho rimandaa a domani :-)

    RispondiElimina
  9. ehi che delizia...stasera a cena solo minestrone...e ora questi meravigliosi germanodel (dico bene) mi fanno venire l'acquolina!!!

    RispondiElimina
  10. Pollina anche qui - visto l'aria frizzante e umida di questa sera - una clada zuppa ci ha riscaldati

    RispondiElimina
  11. ciao laura, bello il tuo nuovo look!
    ho intenzione di cambiarlo anche io, a dir la verità è dai primi di luglio che cerco un nuovo formato ma non riesco a decidermi...
    questi germknodel non li ho mai assaggiati, nemmeno quando sono stata in austria, provvederò quando mi troverò da quelle parti....un abbraccio fresco fresco!

    RispondiElimina
  12. Mammadeglialieni io ci ho perso mezzo pomeriggio a scegliere il formato che più mi garbava ... eheheheh Qui siamo ormai in pieno autunno e pensa che questo pomeriggio c'era pure la nebbia ed il centro storico non si vedeva più .... io AMO questo tempo!!! (e so che tu mi capisci ... )

    RispondiElimina
  13. sul tuo blog si trovano sempre cose super interessanti!!!

    RispondiElimina
  14. Grazie Laura per essere passata e per tutti i complimenti!
    Il tuo nome nn mi era nuovo,poi vengo qua leggo il nome del tuo cucciolo,vedo la foto di tuo marito in "divisa" la Toscana..e ricordo ;-))
    Grazie ancora adesso faccio un giretto in casa tua ;-)
    Ti leggevo qualche anno fa, in un forum di cucina!

    RispondiElimina
  15. Lory è vero!!!! Non avvevo associato il nome! Come vedi ho smesso di frequentare forum di cucina per il momento causa ultime esperienze veramente deludenti e ho deciso di portare avanti un mio blog e devo dire che ciò mi diverte molto :-) nel frattempo sono cambiate un po' di cose tra cui quella di aver definitivamente lasciato Roma ed il mio lavoro che ormai mi soddisfava ben poco per iniziare una nuova vita qui in Toscana e devo ancora decidere cosa fare da grande come puoi leggere nel mio profilo :-) Un bacio

    RispondiElimina
  16. Questo dolce per me è nuovo... ma dopo la storia del "bauscia" (che mi ha fatto morire).. me la provo..

    RispondiElimina
  17. Maya benvenuta sul mio blog! Ti linko subito. Baci

    RispondiElimina
  18. Stessa cosa ;-)
    Si ho letto che hai lasciato Roma,bè a Siena ho vissuto per un anno intero, perciò so bene quanto il cambio nn possa aver influito negativamente ;-))
    Ho visto quanto è cresciuto MJ che ometto!!! ;-)
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
  19. Diemnticavo,Motta Duomo 25 anni fa..Forse che fosse ;-) un pasticcere di mia conoscenza,il bauscia di turno ??..ahahaha Ai tempi più o meno, lavoravo in galleria proprio al Motta Duomo ;-))

    RispondiElimina
  20. Ma che bello questo blog!!! Grazie per essere passata da me, così ti ho "scoperta" con piacere anch'io!
    Ti linko subito!

    RispondiElimina
  21. una ricetta favolosa!!!graziosissimo anche il video e complimentoni per questa nuova mise'
    bloggara ;)

    RispondiElimina
  22. Buono, particolare ma buono ;)

    RispondiElimina
  23. Scusa mi e' scappato il commento...volevo mandarti un salutone e un bacio :)

    RispondiElimina
  24. Ciao, complimenti per la tua nuova veste!!!! Ho un premietto per te!!1

    RispondiElimina
  25. Potrebbe essere ma se sei transitata dal Motta Duomo credo che avrai quanto meno sentito echeggiare ancora per le cucine il suo nome tale Vittorino o Rino. Era talmente tanto ben voluto per i suoi modi estremamente arroganti che una volta finì in ospedale con trauma cranico lui disse che gli era cascato in testa un pentolone aprendo una dispensa ma zia ci confessò che il pentolone glielo aveva tirato appresso un collega esasperato dai suoi modi ... ahahahahahahah altri episodi più o meno bucolici costellarono i suoi tanti anni al Motta Duomo poi passò alla concorrenza e quando aprirono Virgin dall'altro lato della piazza andò a fare il "direttore generale" almeno questo è quanto faceva credere a noi ma, noi si è sempre dubitato della cosa ... ahahahahah Ma quanto ridere che ci faceva anche perchè zia non l'appoggiava per nulla stava sempre strainka****a con questo torsolo di marito e si sfogava con telefonate kilometriche con mia madre!!!!

    Dolcetto benvenuta !!!!!

    Mirtilla ma grassieeee!!!!

    Emilia grazie un megabacio anche a te!

    Pizzicotto arrivoooo

    Mirtilla

    RispondiElimina
  26. ah ah ahah sommelier... questo vino sa... di silicone!!! ha hah aha h
    purtroppo il filmato non reisco a vederlo .. ma la ricetta dei knodel sì, e l'ho anche già stampata! grazie! smackkk

    RispondiElimina
  27. C'è un premio da me che ti aspetta.. Bacio

    RispondiElimina
  28. Se fai un salto nella mia cucina troverai un premio che aspetta di essere ritirato da te!!!

    RispondiElimina
  29. Viviana se lo cerchi su you tube trovi il filmato anche lì. Santa Pazienza che ci vuole ad interagire con un certo tipo di clientela e siccome io di pazienza non ne ho parttirei subito di bottigliata in testa!

    Maya arrivo!!!

    Susina vengo subito a trovarti

    RispondiElimina
  30. Come posso io, non applaudire questo post, immagino la figura al ristorante del tuo amico di famiglia!!! Ci sono i knodel dolci che vanno fritti e dorati nel burro e pane grattato, ma non questi, per tradizione la mia nonna lo preparava il giorno di tutti i santi

    RispondiElimina
  31. Ciao Laura!! finalmente sono tornata alle mie care frequentazioni bloggeriste :D e cosa ritrovo? una grafica nuova bellissima e questa ricetta che 9in un momento ha risvegliato in me ricordi nebulosi delle mie visite in Austria.. questo dolce è buonissimo!! lo avevo sotterrato nella memoria .. grazie di questo amarcord!! :D

    RispondiElimina
  32. Eccomi eccomi!
    come sempre al volo, come sempre di corsa!
    Ma prima o poi ritroverò il tempo, devo averlo nascosto da qualche parte e ora mi sono dimenticata dove!
    Che bello leggerti, e leggere le tue ricettuzze!
    E spiare fra i commenti in modo "goloso"!
    nasinasi ronronanti

    RispondiElimina
  33. Gunther se penso agli occhi strabuzzati di quella cameriera mentre mio zio tastando il knodel con la forchetta ripeteva a gran voce "Cru!!!!" che secondo lui in tedesco voleva dire Crudo e lei lo guardava e gli diceva "Cru???!!!!" non capendo cosa significasse ... quanto ridere a ripensarci!

    Ciciuzza ma bentornata !!!!!

    Miciapallina ma ciaooooo io aspetto ancora foto e resoconto delle vostre vacanze! :-)

    Andrea ciauuu!!! mi fa piacere che ogni tanto capiti su questi lidi!

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)