martedì 6 gennaio 2009

Pressknodel

Pressknodel

Secondo me i Pressknodel sono uno tra i piatti più squisiti della cucina Tirolese. I Pressknodel non sono altro che un piatto antico tradizionale tirolese, trattasi di canederli di formaggio “pressati”, prima soffritti nell'olio (questo per evitare che il Tiroler Graukäse, formaggio impiegato in questa ricetta, sfaldi i canederli durante la bollitura) e poi bolliti come i normali canederli. Incuriosita e deliziata da questo particolarissimo piatto legato alla tradizione contadina dell’Alto Adige ho fatto una ricerca su internet per saperne di più ed ecco a voi la ricetta qui sotto.

Il Tiroler Graukäse è un formaggio di latte acido, prodotto con latte di vacca tirolese, crudo o pastorizzato, per lo più scremato, senza aggiunta di caglio, precipitato solamente mediante acido lattico.
Aspetto: venature di muffa in qualche punto, maturazione superficiale (dall'esterno all'interno), muffa in alcuni punti della superficie, aggiunta di sale e/o di pepe.
Esterno: crosta sottile, da grigioazzurra a grigioverde con leggere screpolature a carta geografica.
Interno: colore che andando verso l'interno tende dal grigio al grigioverde, marmorizzato o con nucleo bianco; pasta piuttosto secca all'esterno, allo stato maturo tendente all'interno al giallo lucido.
Sapore: acre, da sapido-piccante a piccantissimo.
Nel Tirolo sono presenti due tipi di Graukäse, le cui caratteristiche specifiche sono strettamente legate alla regione di produzione:
- nella valle superiore dell'Imi il formaggio è untuoso, ben maturo,
- nella valle inferiore dell'Imi ha una consistenza simile alla ricotta, con maturazione molto lenta
Il Tiroler Graukäse può essere prodotto esclusivamente da produttori o trasformatori autorizzati, nell'ambito della lavorazione casearia rurale nello stato confederato austriaco del Tirolo (Tirolo settentrionale/Tirolo orientale).
Il latte viene fatto coagulare mediante acidificazione e non mediante aggiunta di caglio. La maturazione avviene dall'esterno all'interno, la pasta all'esterno è in genere piuttosto secca e all'interno, quando è matura, è untuosa, con singoli frammenti di ricotta, non completamente maturati.
tratto dal sito Formaggio.it

Graukäse

 Pressknodel
Ricetta tratta dall’Accademia Italiana Cucina
I quaderni dell’Accademia “Il Formaggio in Cucina”
Ricetta proveniente dalla Delegazione di Merano
elaborata dalla Sig.ra Anna Matscher del Ristorante “Zum Loewen"
di Tesimo (Bolzano)
 
“Antica ricetta della cucina contadina tirolese. L’usanza di rosolare i canederli prima della cottura deriva dal fatto che il “Graukase” , piuttosto gelatinoso, rischia di decomporli durante la bollitura”

Ingredienti
250 g di cubetti di pane raffermo bianco
300 g di latte
1 cipolla
1 cucchiaio di burro
200 g di formaggio “Graukase”
50 gr di formaggio erborinato
Un mazzetto di erba cipollina
Un porro
3 uova
1 cucchiaio di farina
Sale

Preparazione
Mettere in ammollo il pane con il latte. Tritare finemente la cipolla con l’erba cipollina ed il porro. Rosolare la cipolla nel burro. Tritare i formaggi. Mescolare il tutto, formare dei canederli, schiacciarli a polpetta e rosolarli da entrambe i lati. Cuocerli in acqua bollente. Servire con cipolla rosolata mischiata al Graukase o ad un formaggio piccante grattugiato e accompagnare con insalata di crauti.
 

N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione  delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

43 commenti:

  1. Ciao, Laura!!!
    Bentornata e buona Befana!
    Chissà perché non non mi risultava il tuo nuovo pest, l'ho visto per caso in un altro blog che eri tornata..
    Ora mi metto comoda e leggo tutto con piacere!

    Baci!

    RispondiElimina
  2. grazie per aver condiviso con noi le tue gioie della vacanze , vedo che vi siete divertiti ..si vede dalla vostra spensieratezza nelle foto ..un bacione!

    RispondiElimina
  3. Rossa l'ho appena inserito e lo sto ancora modificando ecco perchè forse non ti appariva.

    Mary eh già malgrado la mia influenza (tenuta a bada dalla tachi) ci siamo proprio divertiti!

    RispondiElimina
  4. Laura...davvero un posto splendido:-) buon anno:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  5. Unika buon anno anche a te! ora mi metto comoda comoda e vengo a trovarti :-) un bacio laura

    RispondiElimina
  6. Ciao bellissimi !!!
    Il mi' cittino "Tombino" l'avevo già visto in anteprima :-D e poi ero certo, dopo la fulminante carriera ippica, che sarebbe andato alla grande anche sugli sci!
    Ma accettano anche bambini quarantenni ??? hahahahahaha
    Per il pinot nero potrai rifarti a marzo... :-D

    P.s.: certo che se ripenso a come parlavi di vino 3 anni fa.... Rosso/Bianco... e poco di più hahahahaha
    Bravaaaaa

    RispondiElimina
  7. Jajo come no!!! Dovevi vedere Marco Senior come recalmava il suo gelato al cioccolato ... proprio come il su figliolo e non gli è stato mai negato!!! ahahahaha
    Hai visto che l'Ais di Roma fa miracoli???? ora so che esistono anche i rosati :-) ahahahahahah

    RispondiElimina
  8. ma che bella vacanza sulla neve, vi siete proprio divertiti;)non conoscevo questo piatto...veramente interessante...baci

    RispondiElimina
  9. Bentrovata e buon anno!!! Son rimasta a bocca aperta di fronte alle foto che hai postato! un incanto! bè si.. io l'estate scorsa son stata in Trentino e conosco un pò quei luoghi, ma con la neve sono un qualcosa di spettacolare! l'hotel è davvero molto ma molto carino, grazie della dritta! baci

    RispondiElimina
  10. ben tornata!!!! me che bella vacanza che vi siete fatti!!!! Bravi e buonissima ricetta..... anche per me è una novità...è da quando sono nata che tutti gli anni vado in trentino ma questa me la sono proprio persa!!!
    Grazie

    RispondiElimina
  11. Pamy anche per me questo piatto è stata una piacevolissima scoperta.

    Claudia anche noi siamo soliti andare sulle Dolomiti in estate e scoprirle d'inverno è stata proprio una "magica sorpresa"

    Maya anche per me è stata la stessa identia cosa per la serie non si finisce mai di scoprire le golosità del territorio

    RispondiElimina
  12. beata te che hai il bimbo piccolo e lo porti dove vuoi ciao sono carmen e da poco giro per i blog e il tuo è molto interessante.

    RispondiElimina
  13. Ciao Carmen e benvenuta sul mio blog! Eh già finchè è piccolo riusciamo sempre ad andare in vacanza tutti e 3 insieme :-)

    RispondiElimina
  14. Che bella la neve! Io non ho mai sciato ma dev'essere bellissimo, ci credo che il piccolino è rimasto contento come una Pasqua!

    Ciaoooo

    RispondiElimina
  15. Wowo che bella vacanza avete trascorso!!!! e il piatto che hai preparato è un inno ai sapori e all'atmosfera altoatesina...bravissima
    Un bacione
    Fra

    RispondiElimina
  16. Aiuolik io provai tra i 15 ed i 20 anni ma il maestro mi disse di scegliere altro sport ... fortuna che MJ non ha preso da noi !!!

    Fra in foto sono quelli fatti dal ristorante dell'hotel, io devo ancora rifarli ... spetto solo di smaltire le abbuffate natalizie !

    RispondiElimina
  17. Laura, visto che sei tornata, passa a ritirare il premio!
    Baci!

    RispondiElimina
  18. buon annooooooooo!!!! che spettacolo questo post!!! bello davvero!!! un bacione

    RispondiElimina
  19. Rossa arrivo !!!

    Manu buon anno anche a te!!!

    RispondiElimina
  20. ciao, che bella giornata!
    con un bel etempo cosi..è una favola..e questo piatto, miammmm!!!

    RispondiElimina
  21. Buon anno a te e la tua famigliola! ...bei posti, sono stata già a Bolzano e Bressanone e dintorni! ...ma, senza offesa:... mi manca il mare. Sono fatta così, tranne che quando andiamo in Toscana. La neve non ci garba, come sento dire dai miei soceri, toscani... io, figurati, sarda di origine!, che la neve da noi solo sul massiccio del Gennargentu, che comunque è uno spettacolo!, e rarissime volte al livello del mare; e a Roma, che una nevicata coi fiocchi è capitata quando tornavo dal liceo al centro, 1986?, da via Ripetta bus fino a piazza Irnerio e poi fino a Monte Mario dove abitavo, a piedi... quindi una bella scocciatura, 'sta neve. Però, viste le coccole che vi siete presi sù, quasiquasi... mi riprendo l'arrabbiatura.
    Scherzi a parte, la nostra Valentina di 7 anni si sarebbe buttata allegramente su ogni proposta!
    Ciao a tutti

    RispondiElimina
  22. Riesco a collegarmi solo da oggi e devo dire.
    Niente male, vedo che vi siete divertiti moltissimo, belle vacanze, ciao

    RispondiElimina
  23. Nini ma grazie !!!!

    Criss tanti auguri di uno splendido anno anche a te! Noi invece siamo proprio "montagnini" anche se prima o poi il mare della Sardegna devo assolutamente venire a vederlo! Un abbraccio Laura

    Sorbyy ma ciaoooo anche io non sono ancora riuscita da quando siamo rientrati a venire a trovare le amiche blogger

    RispondiElimina
  24. Bellissimo vacanza, le foto sono stupende,...la ricetta è una meravigliosa tentazione!
    Buona domenica.
    Un abbraccio,
    Stefano

    RispondiElimina
  25. Stefano grazie mille! Già quei Pressknodel sono proprio una tentazione :-) Buona serata Laura

    RispondiElimina
  26. Grazie Bella!
    Beautiful pictures a tue familia e
    vacatione!
    Ciao, bacione, Nina

    RispondiElimina
  27. Che bella vacanza, mi hai fatto venir voglia, anche quest'anno la settimana bianca salta purtroppo, il trasloco ha avuto un tempismo perfetto....bhè se tutto va bene forse riuscimo ad organizzarci per la primavera e portare il piccolo a EuroDisney...speriamo bene!!Grazie per aver pubblicato questa splendida ricetta...proverò a rifarla con i formaggi che iruscirò a reperire qui...bacio

    RispondiElimina
  28. Quante belle foto, mi piacciono le montagne innevate !! Complimenti per la ricettina, da provare !! Ciao lisa

    RispondiElimina
  29. Milla pensa invece che quest'anno per noi è stata la prima settimana bianca e devo dire che il prossimo anno ci torneremo. Non mi parlare di trasloco! Un anno e qualche mese fa è toccato a me e ti capisco benissimo!

    Fairy è vero le montagne innevate hanno sempre qualche cosa di magico :-)

    RispondiElimina
  30. ciaoooo Laura!!!
    tanti auguri per uno stupendo nuovo anno!

    ps: bellissime foto e bellissima vacanza!!!!

    RispondiElimina
  31. Dario ma ciaooooo tanti auguri anche a te!!!

    RispondiElimina
  32. Laura, tornare a rileggerti è una botta di vita!
    Che posti fantastici, e che ottima organizzazione a misura di bambino.
    Brava. Sei una mamma davvero attenta. Ti adoro!
    Laura

    RispondiElimina
  33. Ma che bel racconto...mi hai fatto venir voglia di andarci, anche se non amo troppo la montagna, io.......
    certo che per gustarmi un pò di quelle bontà dal nome improponibile......mmmmm....ci andrei di corsa...

    RispondiElimina
  34. Laura ma grazie !!! ma vogliamo parlare di te e di tutto quello che riesci a fare con i tuoi meravigliosi 5 pargoli?????

    Simo noi invece siamo più montagnini che di mare :-)

    RispondiElimina
  35. sapevo che sarebbe stata una vacanza magnifica!!!!

    RispondiElimina
  36. Carmine già è stata proprio una gran bella vacanza

    RispondiElimina
  37. Ciao Laura, sempre belli i tuoi post! Foto stupende, racconti interessanti. Nel caso dell'Alto Adige, beh, e' sempre nel mio cuore, ho trascorso tanti anni in vacanza in Valle Aurina, una meraviglia in tutti i sensi.
    Bacioni

    RispondiElimina
  38. Marilena conosco la Valle Aurina ... è una valle incantata! Anche noi amiamo moltissimo l'altro adige! Buona domenica Laura

    RispondiElimina
  39. Mamma mia che vacanzina... Piacere di conoscerti!

    RispondiElimina
  40. Babuska ma benvenuta !!!! Buona serata Laura

    RispondiElimina
  41. Vacanza da sogno sia per voi che per Junio, cara Laura! L'hotel è magnifico così come tutte le iniziative per fare divertire i bimbi! Junio se la cava davvero bene negli sport, ci era sfuggito questo post dell'anno scorso ed è stato un vero piacere assaporarcelo ora. Le foto sono davvero belle, immaginiamo che non vediate l'ora di immergervi dentro quella magica atmosfera. Il Natale in montagna, circondati dalla neve è molto suggestivo, sa di favola. Ne ho passati tanti di Natali in montagna, ma sono ormai quattro anni che ne sento la mancanza. Luca a differenza mia preferisce la montagna d'estate. La neve ce la sopporteremo in città, nevica un giorno sì e uno no a Bologna, non sai che disagi!
    Per quanto riguarda il panettone meriti un applauso, hai realizzato un CAPOLAVORO! Difficile trovare altre parole di fronte a questa creazione!
    Un abbraccio da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  42. Ottima ricetta mi viene taaanta voglia ma sono a dieta

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)