domenica 15 marzo 2009

Panini Semidolci da Buffet

Panini Semidolci da Buffet

Prove generali per la festa di compleanno di Junio. Quali piccoli panini scegliere da imbottire con una golosa fetta di salame toscano? Penso che a questo giro farò riferimento alla sua ricetta un nome, una garanzia di riuscita!


Panini Semidolci da Buffet
dal blog Anice & Cannella

Ingredienti
250 g di farina 00
250 g di farina Manitoba
8 g lievito di birra
3 tuorli
60 g di struttolio
(oppure 50 g di strutto e 10 g di olio evo)
30 g di zucchero
10 g di sale
1 cucchiaino di malto
(in mancanza 1 cucchiaino di miele)
270 g di latte

Preparazione
Intiepidire il latte e sciogliervi dentro il lievito ed il malto (in mancanza di questo il miele). Lasciar riposare 10 minuti e, nel frattempo setacciare insieme le due farine. Mettere la farina in una ciotola, versarvi il latte gradatamente e far assorbire. Aggiungere lo zucchero, il sale, i tuorli uno alla volta e infine lo strutto e l'olio.
Impastare bene a mano o nella macchina di pane (io ho usato il mio fedele Ken). Far lievitare 40/50 minuti l'impasto (nella macchina del pane bastano 40 minuti). Trasferire tutto il una ciotola, coprire bene con pellicola e mettere in frigo per 4 ore. Togliere dal frigo, far riposare a temperatura ambiente 1 ora. A questo punto sgonfiate un poco l'impasto, ma senza maneggiarlo troppo, fare pezzature da 35 g l'una, formare i panini e poggiarli su una teglia ricoperta di carta forno. Pennellare di uovo battuto, lasciar lievitare per un'ora. Poi pennellare di nuovo prima di infornare a 180°/190° per circa 25 minuti



N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

44 commenti:

  1. Bellissimi questi panini, a Verona c'è una birreria che li serve, tagliati a metà, come tartine e sono una cosa che mi fa impazzire, peccato che costino come una cena di pesce crudo... Ora che li hai postati li proverò sicuramente a fare e poi...... pancia mia fatti capanna!!! In quanto al latte crudo, io ho un distributore a 3 km da casa e, come hai fatto tu, tutte le volte tornando a casa ne sorseggio un po' così com'è. E' molto freddo (proprio come piace a me) e il sapore evoca ricordi lontani che mi fanno tornar bambina (e si che il percorso è lungo...). Consiglio a tutti di provare il sapore del latte vero, oltretutto, come dicevi tu, il prezzo è veramente conveniente. Grazie, vado ad impastare

    RispondiElimina
  2. Adoro il pane, ieri sono andata in montagna ho assaggiato il gulash te lo scrivo come si pronuncia, buono........

    RispondiElimina
  3. beh il latte appena munto è una prelibatezza, e poi questi panini con un po di nutella...già me li immagino;))

    RispondiElimina
  4. ma che belli questi panini sono ottimi, hai fatto una bella passeggiata per andare a prendere il latte cudo, ho visitato il sito a Napoli non ci sono distributori che peccato! Un bacio

    RispondiElimina
  5. Vado avedere se c'è qualche distributore di latte vicino a casa mia!
    questi panini mi possono tornare utili in previsione della festa di compleanno dei miei bimbi!
    Ciao
    Silvia

    RispondiElimina
  6. Buoni, mamma mia quanti ne ho mangiati da piccola, quando ancora non sapevo di essere celiaca....buoni sia con la nutella o la marmellata che con il salame...quanti ricordi mi hai fatto venire in mente...

    RispondiElimina
  7. Sai Laura che è più di un anno che noi beviamo solamente latte crudo? Noi lo prendiamo ad Induno: tutte le sere, dopo aver messo a letto i bambini, mentre io rassetto mio marito prende la macchina e in un quarto d'ora torna con due litri di latte. Dovesse avanzarne un poco se ne fa sempre yogurt. E' impareggiabile, e poi io sono cresicuta col latte crudo di Caldana di Cocquio (sotto Cuvio).
    Un abbracico e buon we

    RispondiElimina
  8. hai fatto un bel tuffo in campagna, ma sicuramete ne è valsa la pena. I panini, poi, una meraviglia. ciao buona domenica

    RispondiElimina
  9. Sono fortunata il latte crudo é a due passi da casa mia.
    Questi panini...ma Laura da come li descrivi non si possono non provare.
    Baci

    RispondiElimina
  10. i panini sono spettacolari ma anche il lette deve avere un sapore fantastico!!!!baci imma

    RispondiElimina
  11. Lo scorso anno ero andata a trovare Cindystar a Verona e mi ha portato a prendere il latte crudo....che sapore ragazzi...eccezionale!!!
    Purtroppo l'unico distributore vicino casa mia non è fisso....ma viene solo la prima domenica di ogni mese :(
    Bellissimi i panini!!! ;o)
    Bacioni

    RispondiElimina
  12. @ Aldarita allora anche tu mi confermi che il sapore di questo latte è proprio unico! Mi è venuto uno yogurt bello denso e cremoso come non mi veniva da tempo!!!

    @ Nuvoletta se ti serve una buona ricetta di goulash dimmelo che te la mando :-)

    @ Pamy ma sai che mi hai dato un'ottima idea??? con la nutella sono proprio golosi :-)

    @ Carmen che peccato effettivamente molte città non sono ancora servite ...

    @ Furfecchia anche io li farò in previsione della festa di MJ

    @ Sara io invece devo stare molto attenta al lievito... e me lo devo concedere con il contagocce...

    @ Bosina, Laura tu nomini sempre i luoghi della mia infanzia... Cuvio ci sono stata dai 6 ai 10 anni :-) poi ci spostammo a Marchirolo poi a Ferrera .... mi madre non trovava mai pace!!!! e io ogni volta dovevo rincominciare dal principio con le amicizie!!!

    @ Ines io amo tantissimo la mia campagna Toscana e non sento ormai più il bisogno di andare in città :-)

    @ Germani mi rendo conto di quanto siamo fortunate ad avere questi distributori nei pressi di casa :-)

    @ Dolci a Gogo, Imma provali per i tuoi bimbi :-)

    @ Antonella sì anche per noi è stata na piacevolissima scoperta :-)

    RispondiElimina
  13. Laura, grazie per la segnalazione! Conosco una fattoria qui vicino, dove vendolo il latte crudo, ma il distributore che ho trovato seguendo il tuo link è ancora più vicino! Adoro il latte crudo, è sublime...
    Un bacione!

    RispondiElimina
  14. Ti sono venuti benissimo! Brava! Ma tutte le ricette di Paoletta sono una garanzia!
    Complimenti per il bellissimo post.

    RispondiElimina
  15. @ Rossa sono contenta che il link ti è stato d'aiuto :-)

    @ Luna è vero Paoletta è proprio una garanzia !!!

    RispondiElimina
  16. e pensare che io ho un distributore di latte a 300 metri e non ci sono ancora andato.... (a dire il vero il latte lo consumo solo quando faccio i dolci...a casa le donnine vanno solo a tisane ed io a caffè)
    però una bella sorsata appena "munto" me la voglio fare appena possibile!
    ottimi i tuoi panini semidolci!!!!
    ciao e buona settimana

    RispondiElimina
  17. grazie per questo post sul latte crudo.....io uso solo quello lo trovo buonissimo e sana e gustoso...e grazie anche per la ricettina!

    RispondiElimina
  18. I panini sono meravigliosi ,il resoconto della tua gita simpaticissimo brava.

    RispondiElimina
  19. @ Dario pensa che noi il katte abbiamo iniziato a riconsumarlo con il nostro bimbo, prima lo usavamo pochissimo

    @ Lo effettivamente è buonissimo :-)

    @ Polpettina ma grazie ;-)

    RispondiElimina
  20. Bello il resoconto della tua giornata!!!
    Ti ringrazio per la ricetta, questi panini devono essere troppo buoni!!!
    Buona serata

    RispondiElimina
  21. @ Mina sono dei pannini "mignon" sofficissimi :-)

    RispondiElimina
  22. Mi piacerebbe acquistatre il latte crudo e poterlo gustare nella sua originalità di sapore genuino.
    Per sicurezza, forse è il caso di bollirlo, prima di consumarlo ...

    RispondiElimina
  23. @ Lenny la prima sorsata non ho resistito, dovevo ritrovare i sapori dell'infanzia :-) i restanti litri sono invece stati tutti bolliti :-)

    RispondiElimina
  24. Con la scusa del latte crudo (complimenti
    per i panini veramente bellissimi) ti sei fatta una bella gita!! confessa!!!
    buon inizio settimana

    RispondiElimina
  25. @ Grazia e anche con la scusa che il Tom Tom ci ha fato "perdere" abbiamo allungato la gita ehehehehehe

    RispondiElimina
  26. i panini sono usciti perfetti e il giretto in campagna anche se virtuale è stata molto interessante , baci!

    RispondiElimina
  27. bellissima!!!
    che bello sentirti cosi dinamica e strapiena di vita!
    un baciottone ;)

    RispondiElimina
  28. Con la scusa di questo latte hai fatto proprio na bella gita.. immagino che aria pulita e fresca e posto favoloso... bella la mucchetta nella prima foto ;-)))).. Ottimi pure quei panini che vedo :-)) bacioni

    RispondiElimina
  29. Stupendi i panini!e incantevole il posto..io amo il latte fresco..

    RispondiElimina
  30. Ma che bei posti! qui i distributori di latte crudo non mancano, ma noi non l'abbaimo ancora provato!
    questi panini sembrano davvero motlo buoni e soffici!
    baci baci

    RispondiElimina
  31. Ma che bella gita!! E poi ho scoperto che c'è una fattoria che vende latte crudo anche vicino casa mia. evviva!! Bellissimi anche i panini...un bacio

    RispondiElimina
  32. Il latte crudo ha, effetivamente, un sapore del tutto diverso da quello confezionato e pastorizzato (anche se io in Tirolo ho avuto persino il coraggio di provare il latte appena munto, direttamente nella stalla... con conseguenze... diciamo... roboanti!!!), purtroppo noi cittadini non siamo più molto abituati ad alimenti così schietti e quando l'ho comprato, effettivamente, mi ha infastidito. Ci voglio riprovare, però, peccato che il più vicino a me sia a 30 km di tornanti...

    RispondiElimina
  33. Grazie di tutti questi preziosi indirizzi. La prima domenica disponibile vado anche io a prendere un pò di latte crudo, così dopo provo la ricetta!!!
    Ciao e buona giornata!!!!

    RispondiElimina
  34. Laura, grazie per il post dedicato ;)
    I panini ti sono venuti bellissimi MJ ha approvato??
    E del latte. che dire ancora... è meraviglioso! Peccato non riuscirci ad andare tutti i giorni !!

    RispondiElimina
  35. Mmmm mi hai convinto mi sa che questi saranno il mio prossimo esperimento di panificazione!
    Ovviamente dopo essere passata dal più vicino distributore di latte crudo!
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  36. Laura devono essere troppo buoni questi panini! Adoro il pane al latte! Mi copio la ricetta!!! ho provato il latte crudo diverse volte!!! è ottimo!Un abbraccio.

    RispondiElimina
  37. Laura, anch'io non resisto e quando prendiamo il latte crudo me ne bevo sempre qualche sorsata così, subito... ne vale troppo la pena..
    Belli i panini, complimenti.

    RispondiElimina
  38. @ Mary ma grazie, le foto della campagna toscana sono riposanti anche se solo virtuali :-)

    @ Mirtilla anche se con l'arrivo della primavera ci sono giorni in cui sto come un tappetino scendiletto! ahahahahah

    @ Claudia da quando hanno segato il paese in due la parte dove sta l'azienda agrituristica ha veramente un'aria buonissima poichè è ardua raggiungerla ehehehehe

    @ Night anche noi l'abbiamo apprezzato molto!

    @ Manu e Silvia allora dovete proprio provarli :-)

    @ Laura questa sì che è proprio una grandefortuna!!!

    @ Onde anche a me da bimbina la zia era solita dare il latte appena munto ed ancora tiepido ... che bellissimi ricordi!!!

    @ Stefi prova e sappiami dire ;-)

    @ Paoletta eccome se ha approvato e anche il latte gli è garbato moltissimo!!! Spero di riuscire a tornarci questa settimana :-) passando da dietro, da Pozzolo onde evitare di fare lo sterrato!!!

    @ Fra ti verranno sicuramente spettacolari :-)

    @ Micaela anche a noi garba molto questo impasto al latte è veramente soffice soffice.

    @ Serena la prima sorsata di latte è sempre la migliore ;-)

    RispondiElimina
  39. Panini deliziosi. Ti racconto una cosetta : quando ero piccina "avro' avuto 4 anni" e lo ricordo come fosse stato ieri mio zio, che aveva le mucche, mi disse ora ti faccio un regalo e mi porto con se a mungere le mucche ma la cosa piu' bella fu' quando puli' le mammelle di una mucca e mi disse abbassati sotto la mucchina e apri la bocca ....e proprio cosi ho bevuto direttamente alla fonte e questo ricordo e sapore rimarra' indelebile nella mia mente.
    Un grosso abbraccio e buon inizio settimana.

    RispondiElimina
  40. @ 77 Mele che bellissimo ricordo! Quel sapore non te lo scorderai proprio più :-)

    RispondiElimina
  41. Che belle immagini Laura, che ci hai raccontato e fatto vedere. E che dolci ricordi che mi hai fatto tornare alla memoria....Mio padre teneva le mucche e vendeva il latte....io sono stata cresciuta con quel meraviglioso "saporino"....Vorrei tanto che anche mio figlio lo assaggiasse....almeno una volta nella sua vita....Non lo dimenticherebbe più, come nn lo abbiamo mai dimenticato noi. Purtroppo, dalle mie parti, è difficile trovare il latte fresco...I panini con quel latte devono essere SUPERLATIVI!!!!Bravissima Laura e grazie per avermi fatto ritornare indietro nel tempo a dei ricordi dolcissimi ed indelebili...Un abbraccio e un bacione....buon inizio settimana
    Antonella

    RispondiElimina
  42. Questi panini mi garbano parecchio!! e anche dalle mie parti si trova il latte crudo, una delizia!!!! ^_^

    RispondiElimina
  43. chissà che buoni... e molto belle le foto, complimenti.

    RispondiElimina
  44. @ Ninia ma che splendidi ricordi che hai... sono momenti magici che resteranno impressi sempre dentro di te :-)

    @ Susina anche tu fortunella ad avere il latte crudo in zona :-)

    @ Webmaster ma grazie!!!

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)