martedì 4 gennaio 2011

Croccante alle Mandorle

Croccante alle Mandorle

Croccante di Mandorle… quello che sbrilluccica in tutte le bancarelle delle fiere, quello che profuma di festa, quello che fa tintinnare le papille gustative al primo "crunch". Ho sempre amato il croccante, eppure era da tanti e tanti anni che non lo compravo più. Da tempo però mi stuzzicava l'idea del "croccante fai-da-te". Così quando qui ho trovato una ricetta che faceva al caso mio mi sono messa all’opera, pregustandomi già il prodotto finito. Se seguite la ricetta passo a passo, aiutandovi con le immagini che la accompagnano non troverete difficoltà di sorta. Ottimo il consiglio di strofinare mezzo arancio sul croccante, gli conferisce un gusto decisamente particolare, così come la tostatura delle mandorle.

Croccante alle Mandorle

Ingredienti
2 cucchiai d’acqua
1 cucchiaio di succo di limone
300 g di mandorle (io ho usato quelle spellate)
350 g di zucchero

Preparazione
Sbollentate le mandorle buttandole nell'acqua bollente e lasciandovele per un paio di minuti, dopodiché pelatele, tamponatele con della carta assorbente e disponetele su una placca da forno e infornatele, a 180°  per 5 minuti appena affinché si tostino senza  però scurirsi. Intanto versate in una casseruola lo zucchero insieme all'acqua e al succo di limone, e fate sciogliere a fuoco lento, girandolo ogni tanto con un cucchiaio di legno. Lo zucchero dovrà sciogliersi completamente fino a diventare di un bel colore biondo: fate attenzione a che non diventi mai scuro. Intanto tritate grossolanamente una parte delle mandorle, lasciando intera invece un'altra metà. Quando lo zucchero sarà pronto, spegnete il fuoco, e versate nella casseruola le mandorle e continuate a girare per amalgamare bene il tutto. Versate immediatamente il composto su un piano di marmo unto d'olio, o su di un foglio di carta oleata (o carta forno) posto in un teglia. Livellate bene il composto per dargli lo spessore desiderato aiutandovi con una spatola unta o con la lama di un coltello o ancora, pressandolo con con un limone (io ho usato un'arancia)  che sprigionerà così tutto il suo aroma. Lasciate raffreddare qualche minuto e prima che si solidifichi del tutto tagliatelo a losanghe o a barrette con un grosso coltello infine lasciate indurire il vostro croccante. Quando il croccante sarà ben freddo, se vi avanza,  si potrà conservare avvolgendolo nella carta stagnola e riporlo in scatole di latta o in vasi di vetro con il coperchio.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione  delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

19 commenti:

  1. ...che buono, lo adoro!
    Ma fra la dieta che incombe e il dentista appena saldato...mi sa che proprio non posso mangiarmelo!
    Un bacione e buon anno cara

    RispondiElimina
  2. il croccante buonoooooooooo!!metti sempre il buon umore coi tuoi post,e se posso permettermi,mi piglio tutti gli auguri che hai scritto,ne ho bisognooooooooooooo!!!!te li giro in toto..anche se hai una bella famiglia ed una bella vita..perchè non ambire sempre più in alto?:D ti abbraccio fortissima e nuovamente...auguri!!!giulia-toscanaccia

    RispondiElimina
  3. troppo buono...lo uso spesso nei dolci è spazialeeeeeeeeee!!baci!

    RispondiElimina
  4. Troppo invitante questo croccante! Auguri Laura

    RispondiElimina
  5. Tantissimi auguri anche a te e a tutta la familglia..di sicuro con questo croccante l'anno inizia proprio bene!

    RispondiElimina
  6. @ Simo effettivamente il croccante non è amico del dentista!

    @ Giulia ma pigliateli proprio tutti, tutti, tutti che sono più che meritati :)

    @ Federica interessante il tuo utilizzo!

    RispondiElimina
  7. @ Barbara grazie!

    @ Aiuolik grazie!

    RispondiElimina
  8. Buonissimo!!!!!!!!!!!!!!
    Sei sempre brava e simpatica!!!!!
    Ti seguo sempre, in silenzio, ma con estrema attenzione!!!!!!!!!!
    Un bacione grande!!!!!!

    RispondiElimina
  9. Ma che bello, Laura, è venuto proprio bene!
    Anche io litigo con il caramello, nel senso che lo adoro ma lui non ricambia: se vedessi la cicatrice sulla mia mano destra capiresti il perchè...
    Grazie degli auguri e te li ricambio di cuore :-)

    RispondiElimina
  10. non ci crederai ma ci son voluti 16 minuti per aprire la pagina dei commenti...è da un pò che non riesco a commentarti perchè faccio fatica a caricare la tua pagina....non mi succede con nessuno...stamattina...un pò più di tempo a disposizione e sono rimasta ad aspettare.....non ho visto il tempo che ho impiegato ad aprire per bene la pagina ma poi...per curiosità ho controllato il tempo per aprire la pagina dei commenti...:-( carissima...come stai....qui fa tanto tanto freddo e noi non siamo abituati....le feste di natale son passate....un pò di tristezza ma....questa è la vita....io mi sono ingrassata di nuovo:-( da lunedì prometto dimettermi seriamentew a dieta:-) questo croccante di mandorle l'ho ricevuto dalla mia compagna di swap:-) buonissimo...ti mando un bacione
    Annamaria

    RispondiElimina
  11. @ Lory grazie!

    @ Arabafelice! Mamma mia addiruttura una cicatrice!!! :-x

    @ Annamaria grazie per la segnalazione. Ora vedo di capire come mai. Anche qui freddo e tanto umido che è quello che rompe le ossa :( e come te aspetto lunedì per riprendere seriamente la dieta!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  12. Ciao Laura. Ti faccio gli auguri di buon anno in ritardo, vedo sempre belle ricette e questa molto croccante... il modo giusto "per mordere" il nuovo anno,
    Baci Alessandra

    RispondiElimina
  13. Mia cara, il croccante era un rito irrinunciabile quando mamma mi accompagnava a aPiazza Navona, per scegliere i regali che la Befana mi avrebbe portato..non l'ho mai fatto, però se tu dici che non è una missione impossibile, quasi quasi...

    RispondiElimina
  14. Croccante che avanza? Ma quando maaaaiiii? ^o^
    Tanti auguri per quest'anno appena cominciato, che sia pieno di soddisfazioni di tutti i generi!
    Un abbraccio,
    MarinaV
    ps: maaaa.... un giretto al nord non ti capita mai?

    RispondiElimina
  15. Grazie, tanti auguri anche a te per un felice 2011!
    Il tuo croccante è bellissimo, io mi limito a comprarlo...non so fare il caramello :(

    RispondiElimina
  16. Il croccante alle mandorle è una vera delizia!
    Piacere di conoscerti!
    Alda e Mariella

    RispondiElimina
  17. Ciao Laura!! Che buono il croccante.. non l'ho mai fatto ma alle fiere della nistra Toscana, sono un must a cui spesso non so rinunciare... ^_^
    Bacioni e ti auguro uno splendido e felice 2011!!!
    Franci

    RispondiElimina
  18. Che meraviglia questo croccante e quanti ricordi legati a questo dolce, mi fa tornare indietro di un bel pò dì anni.
    Tanti Auguri di Buon Anno anche a voi, un abbraccio!

    RispondiElimina
  19. @ Alessandra grazie!

    @ Geillis ti confermo che è una "missione" fattibilissima!

    @ MarinaV grazie!

    @ Eli qui non devi propriamente fare il caramello, c si ferma qualche istante prima.

    @ Alda e Mariella piacere mio! :)

    @ Franci grazie!

    @ Stefano con il croccante si torna tutti bimbi :)

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)