giovedì 22 dicembre 2016

Panforte Margherita

Panforte Margherita

C’è un dolce che da sempre mi garba da morire, e che secondo me rappresenta il gusto e il profumo del mio Natale per eccellenza: il panforte. Quest’anno non l’ho comprato… ebbene no! Da brava food blogger, dopo pandori, panettoni, ricciarelli, biscotti e tanti altri dolci, ho messo le mani in pasta e seguendo la ricetta tradizionale del Panforte Margherita o Bianco che il Righi Parenti ha preso dal “Libro de’conti” anno 1880 me lo sono confezionata da sola con enorme soddisfazione! E vi dirò in tutta franchezza che non è assolutamente una preparazione difficile!

Forse non tutti sanno che… Panforte Margherita
Il Panforte Margherita nacque in onore della regina Margherita di Savoia nel 1879 durante una visita regale a Siena in occasione del Palio.
Fu inventato da uno speziale, Galgano Parenti, proprietario della più antica fabbrica di Panforte in Siena, che lo preparò e ne fece omaggio alla regina.
Il Panforte però veniva preparato, dagli speziali, già da XII secolo, con il miele al posto dello zucchero (che era merce rarissima e assai costosa), la canditura della frutta era rudimentale per fermentazione, ed era ricco di spezie che si trovavano in abbondanza nelle spezierie o nei conventi. Il “vero” Panforte è scuro e veniva anche chiamato “Panpepato” o “Antica Ricetta”.
Il Panforte bianco differisce dal Panforte classico scuro per la lavorazione dei canditi che non avviene più tramite fermentazione, bensì con la moderna tecnica “dell’osmosi”. Inoltre lo zucchero va sostituendosi al miele, le mandorle (tipo Avola) sono più grandi e saporite e la speziatura dominante è quella della cannella di Ceylon, della noce moscata e della vaniglia. Inoltre l’impasto viene ammorbidito con pasta di marzapane e infine spolverato abbondantemente da zucchero a velo vanigliato (da qui deriva il nome di Panforte bianco). Il Panforte bianco ad oggi viene preferito a quello tradizionale “nero” perché più morbido e delicato con il meraviglioso effetto dei canditi che sembrano pietre preziose incastonate nel dolce.
 
Panforte Margherita
dal libro "La Cucina Toscana" di Giovanni Righi Parenti
 
Ingredienti per un panforte di circa 1 kg
250 gr zucchero
1 cucchiaio di miele di acacia
100 ml acqua
300 gr canditi di cedro
50 gr canditi d’arancio
300 gr mandorle pelate e tostate
100 gr pasta per ricciarelli (o marzapane)
120 gr farina bianca
5 gr vaniglia naturale in baccelli (finemente tritati)
5 gr di cannella Ceylon in polvere
3 gr noce moscata in polvere
 
Inoltre
Zucchero a velo vanigliato
Cialda di Ostia
 
Preparazione
Si prepara lo zucchero in un pentolino con il miele e l’acqua e si porta a bollore fino a che non fa “il filo”. Togliere dal fuoco e aggiungere rapidamente i canditi. Rimestare per qualche minuto e poi riportare sul fuoco e rialzare il bollore per qualche minuto (3/4 minuti). Togliere nuovamente dal fuoco e aggiungere le mandorle e gli altri ingredienti continuando a impastare.
Quando la massa risulterà omogenea, fare un grosso pane usando un po’ di farina al fine che non si appiccichi alla spianatoia. Dare una forma rotonda e pressarla a un’altezza di circa 1,5/2 centimetri in uno stampo di circa 18/20 cm di diametro il cui fondo è rivestito con una cialda d’ostia e le pareti di carta forno.
Spolverare abbondantemente con zucchero a velo vanigliato e cuocere in forno statico preriscaldato a 150° per circa 30 minuti. Fare raffreddare completamente e spolverare ulteriormente di zucchero a velo.
 
-----------------------------------------------
 
Speciale Natale: DOLCI NATALIZI

Dolci Natalizi
DOLCI DI NATALE


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

31 commenti:

  1. mi piace tantissimo, sa di Toscana !

    RispondiElimina
  2. Non sai quante volte mi sono detta "quest'anno lo preparo", poi o non trovo l'ostia (tu dove l'hai comprata?) o mi avvalgo di altre scuse e rimando. Bravissima, è splendido e viene voglia di prenderne uno spicchio :)
    Un bacio e tantissimi auguri di Buone Feste a te e alla tua famiglia.

    RispondiElimina
  3. Ricco di tutti i profumi che amo. Un dolce magnifico, Laura.
    Un abbraccio e tanti cari auguri a tutta la De Win Family :)
    MG

    RispondiElimina
  4. Se ve bien jugosito
    Un saludito

    RispondiElimina
  5. è uno dei miei dolci preferiti!! Buone feste, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  6. che delizia,bravissima,un abbraccio,buon Natale cara

    RispondiElimina
  7. Solo due parole (scritte in maiuscolo) LO ADORO! Un bacio e tanti cari auguri di Buone Feste!

    RispondiElimina
  8. il panforte insieme al panpepato sono tra i miei dolce preferiti! Io quest'anno ho provato a fare il panpepato ma di certo non aspetto il prossimo natale per provare il tuo panforte! Le feste sono lunghe per fortuna e la mia gola profindissima!!! :D
    Buon Natale cara a te e alla tua banda! ;)

    RispondiElimina
  9. In questo periodo anche se non devo mandorlato morbido un pezzetto di pandoro ed il pan forte bianco o nero va bene lo stesso non me li leva nessuno. Doppia razione Picocromo e un omeopatico e un pastiglia ayurveda per controllare glicemia e vil. Medicina tradizionale non fa per me. Prendo la ricetta questa me la voglio fare non ho scadenze. Buon Natale cara s te e famiglia. Un abbraccio 🙅🙅

    RispondiElimina
  10. Che spettacolo... tantissimi auguri di un sereno Natale a te e famiglia.

    RispondiElimina
  11. Graxie x le interessanti notizie in merito a questa meraviglia..complimenti
    Cari auguri di Buon Natale
    Un abbraccii

    RispondiElimina
  12. Grazie per le notizie sul panforte margherita,prendo nota della ricetta.
    Ricambio gli auguri a te e famiglia.
    Buon Natale!

    RispondiElimina
  13. un classico che fatto in casa sarà di sicuro ancora più buono. Bravissima ed ancora tanti auguri.

    RispondiElimina
  14. Bellissimo!!! Complimenti!!!
    Un abbraccio e buon Natale

    RispondiElimina
  15. Ma che meraviglia deve essere buonissimo!! Tanti cari auguri di buone feste!!

    RispondiElimina
  16. Ho un debole per questa tipologia di dolci. Tanti auguri!

    RispondiElimina
  17. Che bello questo panforte! Grazie anche per la storia della sua origine!
    Un abbraccio con i miei migliori auguri di Buone feste ricche di tanta serenità!
    A presto

    RispondiElimina
  18. Adoro questo dolce e vorrei tanto realizzarlo in casa come te! è uno spettacolo! ti auguro buone feste cara! a te e alla tua famiglia! un bacione!

    RispondiElimina
  19. Non mi sono mai cimentata in pandori e panettoni ma il panforte si, lo faccio sempre per le feste anche perchè i miei lo adorano. Sinceramente non so se la quello che faccio è bianco o nero, suppongo nero visto che non ho mai messo la pasta di mandorle. Il tuo panforte è davvero bello, mooooooolto invitante.
    Tantissimi auguri di Buone Feste tesoro

    RispondiElimina
  20. Ciao cara, sono passati ad augurarti un felice Natale, un abbraccio

    RispondiElimina
  21. Che buono il panforte!!!! tantissimi auguroni di buone feste!!! :-*

    RispondiElimina
  22. Un dolce buonissimo, grazie per la ricetta e tanti auguri di buon Natale a te e famiglia :)

    RispondiElimina
  23. Deve essere buonissimo, bravissima come sempre!!!
    Tantissimi auguri!!!

    RispondiElimina
  24. Ciao, ti è venuto perfetto, sarà buonissimo. io sono nata a Siena e questo è il vero dolce di Natale!! Tanti tanti cari auguri.

    RispondiElimina
  25. Uno dei miei dolci di Natale preferiti, se riesco quest'anno lo faccio in casa anch'io ;)

    RispondiElimina
  26. Splendido, davvero perfetto, una meraviglia, complimenti!
    Auguri di un sereno Natale a te e alla tua famiglia, buone feste!

    RispondiElimina
  27. Non l'ho mai provato, questa tua ricetta dev'essere strepitosa! Buone Feste :)

    RispondiElimina
  28. Ti faccio i miei migliori complimenti per questa meraviglia che hai realizzato: ha un aspetto davvero perfetto, magnifico e ne immagino tutta la bontà, bravissima come sempre:)).
    Un bacione e i miei migliori e più sinceri auguri per un felice e sereno Natale a te e famiglia:))
    Rosy

    RispondiElimina
  29. è bellissimo! io non mangio i canditi, ma impazzisco per il panforte! essì, sono strana...quest'anno l'ho già preparato due volte, ma la ricetta è diversa e il prossimo anno provo la tua!

    RispondiElimina
  30. te lo avevo già detto che adoro il panforte? questo è veramente molto invitante

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)