mercoledì 31 luglio 2019

Torta al Testo

Torta al Testo

"E alla fine, non sono gli anni della tua vita che contano. 
E’ la vita che c’è stata nei tuoi anni"
(A.Lincoln)

Periodo di festeggiamenti, questo. Il 24 Luglio è stato il mio compleanno e sono volata a Dubai a festeggiare i miei 50 anni realizzando così il sogno di visitare questa poliedrica e cosmopolita città. Sulla pagina Fb dell'Antro potete sbirciare qualche foto.

Il 2 Agosto invece sarà il compleanno dell’inossidabile De Win e lo festeggeremo alla grande, praticamente sotto casa alle Terme Sensoriali dove tutti i venerdì di Agosto, a partire dalle 18.30 si terrà uno “Spa & Cocktail Experience

Ora magari festeggiare un compleanno a Dubai non è una cosa semplicissima da realizzare ma godersi qualche ora da favola alle Terme Sensoriali  di Chianciano Terme è un’esperienza unica che tutti potete fare, anzi una volta nella vita dovete provare queste Terme e immergervi per qualche ora nella magia di un sogno.

Chi non è mai stato in Umbria forse non conosce la torta al testo, che come potete vedere dalle foto non è una “torta” come ci immaginiamo noi bensì una sorta di focaccia, una via di mezzo tra la piadina romagnola e il Bico di Piazze (Siena) di cui vi ho parlato in un precedente post.
La torta al testo viene farcita con salumi umbri, specialmente il prosciutto crudo, o con erba cotta (verdure a foglie verdi tipo bieta) e salsicce alla brace e si gusta rigorosamente calda.
Io non ho il testo, per la cottura utilizzo la padella antiaderente per crêpes di 26 cm di diametro con ottimi risultati.

Forse non tutti sanno che… Torta al Testo
La torta al testo è tra i prodotti maggiormente apprezzati della gastronomia umbra in particolare di quei paesi che si affacciano sul lago Trasimeno.
La torta al testo ha origini antichissime. Nasce come alternativa non lievitata al pane tradizionale.
Per le famiglie contadine infatti, dopo il pane, era l'alimento maggiormente utilizzato per accompagnare i piatti che preparavano le massaie. Essendo di facile preparazione e soprattutto priva di ingredienti costosi, la torta al testo tradizionale accompagnava mirabilmente carni di pollo, erba campagnola, rapi, fette di prosciutto e salumi in genere.
Il nome “torta al testo” deriva dal piano di cottura su cui veniva cotta: un disco dello spessore di circa 3 cm chiamato testo dal latino ‘testum’ ovvero la tegola in laterizio sulla quale, nella Roma antica, venivano cotte le focacce.
Originariamente il testo si fabbricava in casa scolpendo grosse pietre circolari refrattarie spesse 3/4 cm che venivano appoggiate sopra un treppiede e venivano scaldate dai carboni ardenti di un bel fuoco di legna.
Ad oggi viene invece cotta su un “testo moderno” che viene appoggiato sul fornello a gas della cucina. La torta al testo deve avere uno spessore di circa 2/3cm. Deve essere rigorosamente di forma tonda e una volta cotta, viene tagliata in 4 parti e farcita o consumata così al naturale come fosse un pane.

Torta al Testo

Ingredienti per 3 torte al testo
600 gr di farina “00"
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1/2 cucchiaino di sale
400 ml circa di acqua (io ho usato la frizzante a temperatura ambiente)

Preparazione
Metti la farina in una terrina, aggiungi il bicarbonato, il sale e, un po' alla volta, l’acqua.
Mescola con una forchetta e, quando inizia ad addensarsi, passa l’impasto sulla spianatoia.
Impasta con le mani per una decina di minuti, fino a che l’impasto sarà liscio ed omogeneo.
Lasciarlo riposare per circa un'ora.
Volendo puoi impastare il tutto con la macchina del pane programma impasto + lievitazione.
Forma una palla e stendila con il mattarello fino ad ottenere un disco di 1,5 cm di spessore. Bucherella il disco di pasta con i rebbi di una forchetta per evitare che in cottura faccia le bolle. Ritaglia un disco di carta da forno della grandezza del testo.
Riscalda per bene il testo sul fornello: sarà caldo, quando, dopo avervi versato sopra un po’ di farina, questa comincia a scurirsi, operazione, questa, importante per la riuscita della ricetta.
Appoggia sul testo ben caldo la carta da forno con il disco di pasta e cuoci per 10-12 minuti.
Ricordati di girare almeno 5 o 6 volte la torta sul testo e non aspettare che si cuocia prima un lato e poi dall’altro, questa operazione ti permetterà di far cuocere bene la torta anche al suo interno.
Togli la torta dal testo e lasciare raffreddare un po’ sulla gratella.
Tagliala in 4 spicchi, farciscila e servila ancora calda.



MI TROVI ANCHE QUI

    




N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

10 commenti:

  1. Bravissima Laura, come sempre! vi seguo sempre nelle vostre avventure quotidiane! Un bacione!

    RispondiElimina
  2. Auguri, anche se in un ritardo folle!!!
    Ma che bello un viaggio a Dubai ^_^
    Ultimamente mi sto perdendo di tutto, ma rimango poco al pc e giro poco sia nei blog che nei social.
    Meno male che questa sera sono passata e ho visto questa prelibatezza ^_^
    Un bacio

    RispondiElimina
  3. Tantissimi auguri a te e marito e ancora tanti festeggiamenti....
    Baci

    RispondiElimina
  4. Tanti Auguri Laura, this torta al testo looks delicious !! un bacione!!

    RispondiElimina
  5. Mamma mia, questa torta al testo farcita è da svenimento!!!!

    RispondiElimina
  6. Auguroni a Te anche se in ritatdo,mentre per il De Win sono in tempo e gli auguro un felice complieanno
    Serena giornata!
    baci

    RispondiElimina
  7. Beati voi, beati voi!!!!! Che bello ogni tanto prendersi questi momenti :-) e questa torta mi piace da morire, ma non ho il testo, ho però una pentola per piadine molto buona dici che può andar bene? Baci tesoro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely scusa il ritardo nella risposta, mi collego poco, va benissimo sì la padella per le piadine!

      Elimina
  8. è un periodo di grandi festeggiamenti allora !In Umbria l'ho mangiata e mi è piaciuta tantissimo !

    RispondiElimina
  9. non conoscevo. grazie per queste dritte!! sembra davvero gustosa :)

    RispondiElimina

Grazie per essere passati dal mio blog :)