venerdì 21 novembre 2014

Biscotti alla Panna Montata con Cacao, Rum e Cocco

Biscotti alla panna montata con cacao, rum e cocco

Si sa che avvicinandosi il Natale si fanno le prove generali dei biscottini da regalare come strenna natalizia. Quelli che ho provato ieri sono dei deliziosi biscotti al cacao e cocco arricchiti con rum e panna montata. Secondo me la panna montata nell’impasto conferisce non solo un che di godurioso ai biscotti, ma regala loro una piacevole morbidezza. Perfetti da servire come coccola a fine cena o per il tè del pomeriggio.

Curiosità: la noce di cocco è un’ottima fonte di energia, è rinfrescante. E’ un buon reintegro di sali minerali (soprattutto in estate), attenzione però che contiene una discreta quantità di grassi pertanto è sconsigliata nelle diete ipocaloriche.
La palma da cocco è inoltre considerata un sacro simbolo della vita per molte popolazioni. Questo perché la palma da cocco fornisce tutto quello che è indispensabile per la vita: legname, copertura di capanne con le foglie, la polpa di cocco e il suo latte sono un alimento vitale e sostanzioso e l’acqua di cocco può essere bevuta in assenza di acqua potabile.
Come aprire una noce di cocco? Impresa non molto facile che richiede una certa dose di buona manualità. Prima di tutto occorre forare con un punteruolo uno dei tre occhi e fare uscire l’acqua di cocco. Poi appoggiando la noce di cocco su una superficie molto dura e soprattutto resistente (non fatelo su un tavolo in cristallo!!! Ma neppure sul tavolo della cucina! E se non siete esperti non tenetela neppure sospesa in mano!) colpitela con un martello (o una roncola) dando una serie di colpi secchi intorno al diametro per frantumare il guscio legnoso che si spaccherà in due metà esatte. Scorciatoia: se possedete una morsa potete mettere la noce di cocco tra le due ganasce, e chiudere la morsa sino a spaccare la noce.

Biscotti alla Panna Montata 
con Cacao, Rum e Cocco


Ingredienti
160 g di farina 00
30 gr cacao in polvere amaro
90 g di burro a temperatura ambiente
100 g di zucchero semolato
1 uovo intero leggermente battuto
3 cucchiai di panna montata
2 cucchiai di cocco disidratato e grattugiato
2 cucchiai di rum
7 gr lievito vanigliato per dolci
1 pizzico di sale

Preparazione
Preriscaldare il forno a 175°. Montare il burro con lo zucchero, aggiungere l’uovo intero, il rum e la panna montata. Mescolare insieme la farina, il lievito, il cacao amaro, il cocco, il sale e unire al composto. Foderare una teglia di carta forno e con l’aiuto di un cucchiaino far scivolare sulla teglia dei mucchietti di impasto (della grandezza di una noce) distanziandoli tra loro. Cuocere in forno preriscaldato per 15/18 minuti (attenzione che all’interno devono rimanere morbidi e leggermente umidi!). Farli raffreddare completamente nella teglia. Si conservano diversi giorni in una scatola di latta.


Drinks: Latte di Cocco
Il liquido semitrasparente all’interno della noce di cocco è l’acqua di cocco (da non confondere con il latte!), un alimento ricco di proprietà: rafforza il sistema immunitario, aiuta la digestione, e ha proprietà rigenerative sulle cellule. Addirittura, l’acqua di cocco, è considerata un ottimo sostituto del plasma sanguigno poiché è una sostanza sterile, non distrugge i globuli rossi e viene tollerata bene dall’organismo umano. Non a caso durante la guerra del Vietnam l’acqua di noce di cocco veniva iniettata ai feriti quando non c’era a disposizione il plasma.

Il latte di cocco invece è una bevanda vegetale ottenuta dalla spremitura e successiva filtrazione della polpa di cocco insieme alla sua acqua. Del latte ha solo il colore ma è privo di lattosio, delle proteine del latte vaccino e di colesterolo. E un latte ricco di sostanze nutritive, ottimo rimedio naturale per la gastrite, ma fornisce molte calorie ed è ricco di grassi saturi.

Latte di Cocco
Ingredienti
1 Noce di Cocco
Acqua

Preparazione
Per preparare in casa questa bevanda aprire una noce di cocco, avendo cura di tenere da parte l’acqua di cocco. Staccare la polpa dalla scorza, lavarla ed eliminare la pellicina marrone. La polpa poi deve essere grattugiata e frullata insieme all’acqua di cocco leggermente scaldata, allungata con dell’acqua normale (il peso dell’acqua deve essere il doppio di quello del cocco frullato). Lasciare macerare il tutto per 30 minuti, poi filtrare attraverso un canovaccio pulito. Il liquido che si ottiene deve essere fatto raffreddare completamente, messo in una bottiglia (meglio se di vetro) e conservato in frigorifero. Va consumato al massimo entro 3 giorni avendo cura di shakerarlo primo del consumo perché, una volta refrigerato, la parte grassa del latte si stacca dalla parte acquosa tendendo a salire in superficie mentre la parte acquosa rimane sul fondo della bottiglia.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione  delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

11 commenti:

  1. OH!!! MA CHE SI FA COSì???? si attenta alla dieta altrui in codesta maniera? ora lo sai vero che li devo rifare assolutamente??? :D

    RispondiElimina
  2. questi biscotti sono decisamente belli da vedere.
    e non dubito del fatto che debbano pure essere un gran buoni da mangiare...

    RispondiElimina
  3. questi biscotti sono a dir poco libidinosi! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  4. Che biscotti....ma sono incredibilmente golosi, invitanti, stupendi, una vera coccola :)
    Anche questi finiranno tra le mie prove.
    Un bacio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  5. e io la prossima settimana passo dalle tue parti e non sai che tentazione è fermarmi da te a assaggiare questi tuoi esperimenti!!! Super

    RispondiElimina
  6. O_O che goduria questi biscotti!!!!buon we

    RispondiElimina
  7. ecco...sono sempre più convinta che io e te siamo golose allo stesso modo!

    RispondiElimina
  8. l'aspetto è molto molto invitante!

    RispondiElimina
  9. L'aspetto è molto invitante. Grazie anche per la ricetta del latte di cocco.

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)