domenica 19 dicembre 2010

Panettone con la Macchina del Pane

Panettone con la Macchina del Pane

Siamo sotto Natale e allora, in modo molto scontato, parleremo del "pluriblasonato"  panettone. Il panettone di oggi va di fretta, va nella macchina del pane e poi passa nello stampo a lievitare e qui… recupera tutta la sua tipica lentezza, un cm all’ora forse anche meno, ma più lievita, più diventa soffice.
Variazione sul tema: l’uvetta è stata sostituita, ovviamente, dalle gocce di cioccolato.  Dico ovviamente perché altrimenti in casa il panettone sarebbe stato snobbato, visto che a nessuno piace l'uvetta. Ho utilizzato  un buon burro al posto dell’olio di semi. Ho eliminato le spezie (cardamomo, curcuma o zafferano). Temperatura di cottura mi sono regolata così: 15 min a 190° e 40 minuti a 170° coprendo con un foglio d’alluminio a metà cottura. Raffreddamento sospeso a testa in giù come tradizione vuole. Una volta raffreddato l’ho glassato di bianco. La sola differenza con il panettone tradizionale l’ho trovata nel fatto che una volta tagliato, il giorno dopo tende ad indurirsi. Per cui o lo finite subito appena lo tagliate o il giorno dopo lo pucciate nel latte o lo usate come base di quegli splendidi dolci natalizi del riciclo magari sommerso da una voluttuosa, morbida, abbondante crema al mascarpone. aromatizzata con un buon passito.
La ricetta che trovate qui sotto è fatta con le mie variazioni. Per l’originale vi rimando al blog I Dolci di Laura.

Panettone con la Macchina del Pane

Ingredienti
180 ml di latte,
130 gr di zucchero,
5 gr sale,
130 gr di burro fuso
4 tuorli d'uovo,
scorza grattugiata di 1 limone,
2 bustine vanillina,
400 gr farina di manitoba,
1 bustina lievito secco,
130 gr di gocce di cioccolato

Preparazione
Inserite tutti gli ingredienti nell'ordine indicato nel cestello della Macchina del pane, tralasciando il cioccolato. Azionate il programma impasto e lievitazione (1h e 50 min. circa) e lasciate l'impasto all'interno della macchina altri 30 minuti dopo il termine del programma. Rovesciare l'impasto su un tagliare, schiacciarlo leggermente, distribuire sopra il cioccolato  e richiudere l'impasto su se stesso un paio di volte prima in un verso, poi nell'altro. Mettere l'impasto su uno stampo per panettone (ne ho usato uno da 750g), incidere una croce sulla superficie e lasciar lievitare al caldo sino al raggiungimento del bordo dello stampo (il mio ci ha impiegato quasi 14 ore). Prima di infornare mettere un pezzettino di burro al centro della croce e infornare a forno già caldo 15 minuti a 190° e 40 minuti a 170° avendo cura di coprire con un foglio di alluminio se vedete che la superficie diventa troppo scura. Levare dal forno e fare raffreddare il panettone a testa in giù sospeso.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione  delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

10 commenti:

  1. complimenti! ho una devota ammirazione per chiunque riesca a realizzare questa sofficità di bontà!!!

    RispondiElimina
  2. Laura è davvero interessante il tuo panettone e credo proprio di volerlo provare! Le imprese ciclopiche in cucina mi scoraggiano un pò e il panettone di solito è una di quelle, ma così, in versione "facilitata" allora sì che mi tenta tanto!! Grazie dunque, ti abbraccio. Deborah

    RispondiElimina
  3. davvero interessante! devo provarci assolutamente :)

    RispondiElimina
  4. ma tu guarda che io sono arrivata qui incuriosita dal titolo del post ... ah ah ah!!! grazie per la citazione cara e sai che io ho fatto le tue stesse modifiche (tranne per le gocce di coccolato)? ho usato anche io il burro perchè, con tutto il rispetto per l'olio che uso tranquillamente nella preparazione di tanti dolci ma per pandoro e panettone secondo me ci vuole solo il burro!!! per il resto devo seguire la tua procedura perchè per esempio mi sono completamente scordata che nadava raffreeddato a testa in giù...infatti mio marito mi ha detto "lo vedi? è per questo che ti si è formata la fossetta al centro, perchè non l'hai messo a testa in giù!" ma pò mai esse???
    ti abbraccio forte amica mia
    dida

    RispondiElimina
  5. La ricetta è simile alla mia; che praticità la macchina del pane, io la chiamo la "magica macchinetta", si riesce a fare proprio di tutto, con miglior risultato e guadagnando tempo! Complimenti cara, bellissima la foto, rende la bontà del panettone! Un abbraccio, AUGURI!!!!

    RispondiElimina
  6. Che bell'aspetto sofficioso!!
    Provero' a farlo, le tue ricette sono una garanzia!
    Ne approfitto anche per farti i miei migliori auguri di Buon Natale e Buon Anno
    Marilena

    RispondiElimina
  7. Buooono!!! Non ho mai provato a "rifare" i classici lievitati natalizi, pandoro e panettone... ma devono essere una bontà!! Peccato che non ho la macchina del pane, dovrei farlo con la lievitazione naturale... però dai, per Natale ci sta il fatto di andare a dormire a tardissima notte pur di farlo! Poi avrà davvero un sapore speciale!! Buona giornata!!!

    RispondiElimina
  8. mi garba un sacco!!!!!!
    auguri laura!!!!!

    RispondiElimina
  9. Accidenti, vuoi vedere che devo aggiungere la macchina del pane nell'elenco dei regali di natale? Questa ricetta mi ha convinta, Laura...
    Un risultato eccellente, complimenti!

    RispondiElimina
  10. @ Cenerentola grazie! Ma ti assicuro non è così difficile come sembra.

    @ Il Sapore del Verde prova, vedrai che questa non è un'impresa impossibile :)

    @ Lauretta & Mary grazie!

    @ Dida la fossetta al centro si è formata anche a me perchè alla prima "infilzata" non ha retto ed è cascato di testa :D :D :D

    @ Speedy è vero! Con la macchina del pane si fa tutto! Per me è indispensabile!

    @ Marilena grazie!

    @ Silvia puoi provare anche a farlo normalmente! L'importante è impastare bene e a lungo :)

    @ Mammadeglialieni grazie!

    @ L'albero della carambola eh sì che la devi aggiungere alla lista dei desideri ;)

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)