venerdì 4 novembre 2011

Stiacciata con l'Uva

Stiacciata con l'Uva

Un nuovo cavallo di battaglia scoperto da poco ma che ha già conquistato il mio palato e quello dei miei ospiti: la Stiacciata con l’uva. Un dolce che profuma d’autunno, appartenente alla tradizione fiorentina, modesto ma genuino e di semplice fattura, che si faceva nelle case contadine nel periodo della vendemmia chiantigiana e veniva servito in occasione delle autunnali sagre di campagna. Come diceva Giovanni Righi Parenti “L'è collo zucchero, l'è coll'uva, l'è coll'olio...”


Stiacciata con l’Uva

Ingredienti
600 g di uva nera
(nel passato si usava la varietà canaiolo poiché era una varietà difficile da vinificare)
300 g di farina 0
20 g di lievito di birra
150 g di zucchero semolato
50 ml Olio extravergine d’oliva
Sale

Inoltre
Olio extravergine d’oliva
Zucchero semolato

Preparazione
Sciogliere il lievito in una tazzina d’acqua tiepida, impastarlo con la farina, lo zucchero, l’olio e un pizzico di sale aggiungendo altra acqua tiepida sino ad ottenere un panetto morbido ed elastico che non si appiccica alle mani. Formare un panetto, coprire a campana e far lievitare in luogo caldo per un paio d’ore. Lavare bene l’uva avendo cura di sgranare i chicchi. Riprendere la pasta, lavorarla ancora per qualche minuto, dividerla in due panetti e stenderli a sfoglia spessa. Foderare una teglia rettangolare con carta forno spennellata di olio extravergine d’oliva e stendere una sfoglia di pasta. Distribuirvi sopra l’uva, tenendone una manciata da parte, spolverare di zucchero, coprire con la seconda sfoglia avendo cura di pizzicare bene i bordi per sigillare i due impasti. Spennellare con dell’olio, guarnire con i rimanenti chicchi d’uva, spolverare di zucchero e cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti. Servire tiepida cosparsa di altro zucchero semolato.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

8 commenti:

  1. sono sicura che ne vedremo di belle! mi segno l'orario , grazie per l'info! Un abbraccio e buon we...

    RispondiElimina
  2. Ciao!
    Stasera non posso guardarlo, ma lo registro su sky! Deve essere un programma carino!
    Grazie per l'informazione. Buona che deve essere questa stiacciata con l'uva! Infatti, dalle mie parti quando è il periodo della vendemmia c'è sempre la "ciaccia con l'uva"!
    Se a casa mia, vieni e fai un bel brunch domenicale, farai un bel figurone!
    Ciao e buon fine settimana!!! bacio!

    RispondiElimina
  3. Мммм,изядох си пръстите!Чудесно!Поздрави!

    RispondiElimina
  4. peccato non ho piu sky ....e va beh mi consolo con il dolce !

    RispondiElimina
  5. Carinissimo e simpaticissimo il tuo post!
    Ma anche buonissimo visto che c'è una ricetta gustosa, per i super golosi della mia famiglia adattissima! Bye

    RispondiElimina
  6. Anche noi abbiamo rinunciato a Sky - diglielo ai tuoi sponsor che sono troppo cari per le tasche della middle class italiana ;) - ma la schiaccia d'uva la possiamo ancora fare :)))

    RispondiElimina
  7. Rosy nemmeno io ho sky, anzi la tv l'accendo molto raramente però siccome scrivo per vivere e tutto sommato conosco il format da dietro le quinte due righe sono più che meritate (oltre che ben pagate...)

    RispondiElimina
  8. Ciao a tutti!
    Sul sito www.cambiocuoco.it potete trovare le pillole delle puntate e tante ricette facili e gustose :-)
    Ciaooo

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)