lunedì 15 ottobre 2018

Pane alla Rucola

Pane alla Rucola

Lo scopo degli assaggi è incuriosire il gusto,
attirare l’attenzione sui singoli ingredienti e sul loro accostamento.
(L. Ottomani - Il condominio degli amori segreti)

Succede a cena
Io: “Com’è la pasta?”
De Win: “Buona!”
Io: “L’ho fatta con una salsina di tonno”
Lui” Sì si sente che è SALMONATA”
Mi devo preoccupare?
… io boh… ma proprio boh…
#maiunagioia

Oggi profumo di pane, perché fare il pane in casa, per me, è pura magia. Movimenti che si susseguono secondo un rituale ben preciso, la consistenza della farina e dell’impasto che si plasma poco a poco tra le vostre mani, il profumo della lievitazione che invade la cucina e poi quello che si sprigiona nella cottura che fa subito casa. Il pane è secondo me il cibo che più di ogni altro è un vero atto d’amore.

Forse non tutti sanno che… rucola
La rucola o ruchetta, nome latino “eruca sativa”, era molto cara agli antichi soprattutto per le sue proprietà curative. I Romani, che ne consumavano anche i semi, le attribuivano qualità magiche e la utilizzavano nei filtri amorosi, ritenendola il più potente tra gli afrodisiaci. tratto da Taccuini Storici

Pane alla Rucola

Ingredienti
400 gr farina 00
30 gr lievito madre disidratato in polvere
230/260 ml acqua tiepida
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
10 gr sale
Una manciata di rucola lavata, asciugata e tritata grossolanamente
Semi di sesamo

Preparazione
Metti la farina sulla spianatoia e forma la fontana al centro.
Diluisci il lievito madre in poca acqua calda e versalo al centro della fontana.
Spargi il sale tutto intorno all’incavo, aggiungi la rucola tritata e la restante acqua.
Impasta per bene il tutto sulla spianatoia infarinata, batti per circa 8/10 minuti sino a ottenere un impasto liscio, omogeneo ed elastico.
Mettilo in una ciotola unta d’olio, coprilo e lascialo lievitare in luogo tiepido per 1 ora.
Riprendi l’impasto, lavoralo brevemente sulla spianatoia infarinata e forma un filone schiacciato.
Appoggialo su una teglia, foderata di carta forno, spolveralo di farina fatta cadere da un setaccio e, con una lametta, pratica dei taglietti sulla superficie.
Lascia lievitare per un’altra ora sempre in luogo tiepido.
Spruzza delicatamente il pane con qualche goccia di acqua tiepida, cospargi di semi di sesamo e inforna a forno caldo: 200° per 10 minuti, poi 180° e proseguire la cottura per altri 25/30 minuti (o sino a leggerissima doratura).
Leva il pane dal forno e mettilo su una gratella a raffreddare.

Note
Puoi impastare anche nella macchina del pane (programma impasto più lievitazione): metti tutti gli ingredienti nel cestello (tranne la rucola e il sesamo) e inizia a impastare. Quando la macchina inizia a suonare (circa 20 minuti dopo aver iniziato ad impastare) aggiungi la rucola tritata. A programma ultimano protrai la lievitazione (evita di aprire il coperchio) per un'altra ora. Leva l'impasto, lavoralo brevemente sulla spianatoia infarinata, forma un filone e procedi come da ricetta sopra indicata.

-----------------------------------------------

Le raccolte dell’Antro
IL PANE

Sull'insegna di un caffè russo era scritto: Pane è la più gentile e la più accogliente delle parole.
Scrivetela sempre con la maiuscola, come il vostro nome.

PANE


NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto e dei testi, in alcuno spazio della rete, senza preventiva richiesta perché protetti dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche. Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

12 commenti:

  1. Meraviglioso il tuo pane Laura, buca lo schermo! Il profumo arriva tutto sai? Dev'essere favoloso come favolosa è questa chicca sulla rucola ;)
    Un bacione,
    Mary

    RispondiElimina
  2. Che bello il tuo racconto sul fare il pane, è proprio così, un rituale. Con la rucola mai assaggiato, mi hai messo curiosità! Un abbraccio Laura

    RispondiElimina
  3. Fantastico con la rucola, copio subito, grazie cara!!!!!

    RispondiElimina
  4. Ma che idea il pane con la rucola. Ti è venuto uno spettacolo!

    RispondiElimina
  5. Eccolo!!! son venuta ad ammirarlo da vicino! il pane è una delle mie passioni! lo adoro lo adoro lo adoro! e questo tuo, è eccezionale!

    RispondiElimina
  6. Pane con la rucola? Irresistibile! Da sbocconcellare senza sosta ^_^
    Complimenti.

    RispondiElimina
  7. Che spettacolo questa pagnottona. Non avevo mai pensato di usare la rucola in un impasto per il pane. Fare il pane ha qualcosa di magico che ti conquista ogni volta, anche dopo mille pagnotte sfornate.

    RispondiElimina
  8. Da te sempre ricette interessanti….brava!

    RispondiElimina
  9. Sottoscrivo assolutamente tutto quello che dici sulla magia del pane fatto in casa. Questo con la rucola deve avere un aroma davvero particolare. Ciao :-)

    RispondiElimina
  10. Complimenti per questo pane, davvero interessante l'uso della rucola, sai che non ci avevo mai pensato?
    ... comunque anch'io in casa non ho mai una soddisfazione, sembra che nemmeno facciano caso a ciò che metto in tavola!

    RispondiElimina
  11. Ma che bello questo pane! Per me che ho la mania dei lievitati è una tentazione irresistibile. Da provare! Un abbraccio

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)