martedì 10 novembre 2009

Millefoglie di Radicchio alla Griglia con Pecorino di Pienza

Millefoglie di Radicchio alla Griglia con Pecorino di Pienza

Proprio ieri mi sono ricordata di avere in frigorifero un cespo di Radicchio di Treviso che avrei voluto fare grigliato. Detto fatto! ma non solo, con l'aggiunta del pecorino l'ho trasformato in un ghiotto piatto unico. Ottime materie prime (radicchio, pecorino, olio "novo") per una buona cena decisamente poco impegnativa e dalla preparazione velocissima. 

Millefoglie di Radicchio alla Griglia
con Pecorino di Pienza



Ingredienti
Radicchio di Treviso
Pecorino di Pienza Semistagionato
Olio extravergine d'Oliva
Sale

Preparazione
Lavare per bene ogni singola foglia del radicchio e farla grigliare sulla piastra bollente. Tagliare a scaglie del Pecorino di Pienza semi stagionato. Ungere una pirofila con un filo di olio Extravergine d'oliva, io ho usato l'olio "novo" uscito dal frantoio meno di una settimana fa. Fare uno strato di foglie di radicchio grigliate, aggiungere un pizzico di sale, qualche goccia d'olio e qualche scaglia di pecorino. Continuare gli strati sino ad esaurimento del radicchio, completando con qualche scaglia di pecorino. Passare qualche minuto al microonde per far fondere il Pecorino.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

35 commenti:

  1. speriamo passi questo periodo con questa influenza...buono il radicchio preparato così!!

    RispondiElimina
  2. Anche qua l'influenza è passata...e se ne è andata senza far troppo rumore...pensa che neppure sapevamo fosse la suina!
    bellissima la tua cucina, solare ed accogliente come te!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Laura innanzitutto complimenti per la tua cucina è stupendissima!!!! Ottima anche la ricetta! un bacione

    RispondiElimina
  4. o mamma.....e l'affettatrice????
    con quella cucina professionale,non hai un buchetto per mettercela??
    scherzo,naturalmente,sei davvero corredata di tutto!
    in bocca al lupo per l'influenza,finora,davanti a casa mia non si è fermata!!

    RispondiElimina
  5. Si sente proprio la passione con la quale hai fatto si che venisse progettata questa cucina...

    per quanto riguarda la ricettina... adoro il radicchio così, ma non lo avevo ancora abbinato al formaggio... proverò!

    A presto
    Gialla

    RispondiElimina
  6. ah che cucina favolosaaaa, mi piace pura la gatta acciambellata ;)
    la millefoglie mi sembra un piatto semplice ma completo *
    baciuzzi
    cla

    RispondiElimina
  7. ...dimenticavo, perchè l'influenza oramà è un'abituè dappertutto, un baciuzzo al pargoletto *
    cla

    RispondiElimina
  8. Bellissima la tua cucina Laura!!!
    Anche qui abbiamo dato con la suina.....meglio così, ora abbiamo gli anticorpi ;))
    Semplice e squisita la ricettina!
    Un bacione

    RispondiElimina
  9. cucina spettacolare!!!!sai ti immaginavo diversa!!!nel senso la tua cucina, invece sei molto vicina alla mia cucina, solo che tu sei molto più tecnologica!!!io purtroppo non ho spazio!!!bacioni

    RispondiElimina
  10. Laura, ma quant'è bella la tua cucina!! Sono rimasta affascinata, ora la sognerò di notte!
    Anch'io sono malaticcia ( e per questo non abbiamo più richiamato tu sai chi).. Forse facciamo un salto dalle parti vostre domenica prossima!
    Il radicchio è ottimo, mi sa che domani me ne faccio un piatto!
    Bacio

    RispondiElimina
  11. Beh, per essere una cena "raccattata" direi che è niente male, anzi... In quanto alla cucina, a parte il colore che non mi fa impazzire (la mia è di base bianca e il resto nero per quanto sono riuscita ad infilarvi) tutto il resto è FANTASTICO. Penso che tante di noi vorrebbero essere attrezzate come te!!! Penso però che il tuo amore per la buona cucina esuli da ciò e i tuoi risultati sarebbero uguali su una cucina economica (quelle a legna)

    RispondiElimina
  12. Complimenti per la cucina accessoriatissima! Ti invidio il piano di lavoro sotto la finestra eheheh!
    Il radicchio alla griglia con il pecorino sarà semplice, ma è una bontà. Mi hai dato un idea per domani.
    Spero che l'ondata di influenza passi presto e ti faccio tanti auguri...più una grattatina sotto il mento alla miciona :)))))
    A presto.

    RispondiElimina
  13. Che bella colorata e visutta questa cucina!
    Buonissimo così il radicchio, in questa stagione ne facciamo abbuffate, ma con il formaggio ci sta davvero bene: saporito con questo pecorino, filante con un emmenthal o gustoso con il gorgo..si sposa davvero bene con tutti.
    baci baci

    RispondiElimina
  14. Voglio anch'io una cucina superattrezzata come la tua!
    Cambiando casa da una cucina grande sono passata aduna cucina piccola,nell'attesa tra qualche anno di rinnovare l'intero appartamento prendo appunti e aspetto...aspetto...!

    RispondiElimina
  15. Molto bella la cucina e con tutte le caccavelle al punto giusto. Per il radicchio con il pecorino di Pienza hai fatto centro con me che non solo adoro il radicchio ma anche quel pecorino che citi tu e che vengo a comprare di proposito quando mi trovo in zona ;-)
    PS
    Abbiamo la stessa passione per i vini...Adoro avere a tavola una sola bottiglia ma buona...
    Ancora complimenti e buona giornata :)

    RispondiElimina
  16. Complimenti la cucina è bellissima ma sopra ogni traspare tutto il tuo amore verso le cibo genuino che prepari ogni giorno...la ricetta del radicchio è favolosa buona giornata Luisa

    RispondiElimina
  17. Ma che fantastica cucina.. complimenti! rossa è meravigliosa!!pensa che anche io a casa mia una cucina nella quale fatico a muovermi.. mentre ora.. in cucina da Riccardo.. è una reggia!!! tanto piano lavoro.. tanto spazio per muovermi.. un'altra cosa proprio!!! Ottima sta millefoglie.. il pecorino di Pienza.. lo ricordo troppo bene!! bacioni :-)

    RispondiElimina
  18. tesoro la tua cucina ti rappresenta in pieno:accogliente,luminosa,divertente e poi piena di quelle cosine che tanto spero di avere prima o poi sopratutto "santo subito" lo sogno anche di notte!!!questo piatto poi è cosi buono e gustoso che lo proverò al piu presto!!!!bacioni grandi imma

    RispondiElimina
  19. Laura persino le foto del tuo mondo...wou. La tua ha le pareti rosse, la mia verde....Be non si diversificano solo in quello...eheh. La tua è superaccessoriata, accidenti. Felice di non vedere cucinini a parte......ma solo ampi spazzi sfruttati. Benone. Su questo siamo simili...adesso mi segno le cose che vorrei ed inizio a scrivere a Babbo Natale...chissà :-D Un bacione e complimenti per la ricetta, anche se io non amo molto il radicchio.

    RispondiElimina
  20. @ Federica l’abbiamo fatta adesso almeno così ci ha risparmiato (forse) le vacanze di Natale

    @ Simo effettivamente si è fatto un gran parlare per nulla…

    @ Micaela grazie!

    @ Dauly quella no! Io ho il terrore delle lame… pensa che pure a coltelli scarseggio e se devo tagliare qualche cosa di impegnativo passo la palla al marito!

    @ Gialla dopo 12 anni di cucina loculo, avevo bisogno di spazio!

    @ Claudia grazie!

    @ Antonella infatti anche io la penso esattamente come te, ora dovremmo essere a posto!

    @ Manu ho fatto una cucina un po’ “folle” come lo sono io…. E mi sono dimenticata di fotografare il plastico del Mc Donald’s che tengo di fianco alla cappa !!! Ahahahahahaha

    @ Rossa anche qui stiamo ancora acciaccati! Ma dai venite qui per la Mostra Mercato del tartufo Bianco vero???

    @ Aldarita all’inizio della mia “carriera culinaria” facevo tutto a mano… sai che muscolotti???!!!! Ora ogni tanto mi garba mettere le mani in pasta per non far prendere il sopravvento alla tecnologia ;-)

    @ Eli il piano di lavoro sotto la finestra mi era rimasto nel cuore da quando stavo a Toronto. Quella casa aveva una gran bella cucina ed un piano di lavoro tutto finestrato.

    @ Manu e Silvia è vero ogni formaggio regala un gusto diverso alla preparazione!

    @ Nanny io invece ho fatto il percorso inverso…. da cucina loculo in cui ci si stava praticamente in uno a cucina grande e vivibile

    @ Gambetto io tra i tanti provati quello che preferisco alla fine è sempre è il Solp. Per i vini la triste realtà è quella di avere un marito praticamente astemio che “va solo a birra” :-/

    @ Soleluna grazie!

    @ Claudia in quella che avevo a Roma non ci si poteva nemmeno pranzare o cenare dal tanto che era piccina!

    @ Dolci a Gogo… ho ambito al bimbi per almeno 6 anni…. Alla fine è arrivato ;-)

    @ Essenzadicannella i mobili sono rossi ma i muri sono verdi. Sì spazi ampi perché questa è la parte della casa più vissuta :-P

    RispondiElimina
  21. che bella cucina complimenti, ti divertirai dimmi la verità, brava

    RispondiElimina
  22. bellissima cucinea e ottima ricetta un saluto

    RispondiElimina
  23. @ Andrea oggi con il mi marito facevo una considerazione: con tutti "sti gicarelli" in cucina ormai a me spetta il rango di "galoppino" sbuccia patate, carica e scarica lavastoviglie, ecc ecc... la parte della cucina vera e propria è svolta dalla tecnologia ahahahaha devo riprendere in mano la situazione! ahahaha

    @ Dolce D grazie!

    RispondiElimina
  24. la tua cucina mi ha dato subito una bella sensazione, innanzituto di calore umano e poi è proprio a misura di ... food-blogger eh eh eh...hai tutto a portata di mano e tutte le comodità, poi se le vuoi usare le usi e sennò fai a mano però l'importante è avercele e io vorrei averle tutteeeeeeee!!!
    spero tanto che Marchino si rimetta completamente presto e poi non è detto che dobbiate prenderla per forza pure voi sai?
    il binomio radicchio-Pecorino di Pienza mi intriga molto, ma sai che quello che abbiamo preso da Gavioli era veramente veramente buono!!! volevo farci qualcosa di particolare ma poi alla fine è andato via così...pane casareccio e formaggio!!!
    un abbraccio a voi tutti di cuore
    dida

    RispondiElimina
  25. @ Dida ma cosa c'è di più buono del pane casareccio con il pecorino????
    Qui marchino sta meglio.... ma il padre ha febbre alta... vabbè passerà :-)

    RispondiElimina
  26. Beh l'importante è chi ci sia alcool nei calici no!?:-P ehehehe
    PS
    Tra l'altro in giro ci sono birre di ottima fattura e quindi perchè non variare ogni tanto ;-)

    RispondiElimina
  27. Laura ciaooo che bello rileggerti, non so se ti ricordi di me..
    Devo farti i complimenti hai una cucina stupenda, il mio colore preferito è il rosso quindi capirai quanto la guardassi con ammirazione!!
    E il tuo gatto ahaha ;-) cucciolo..
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  28. che bella la tua cucina! anch'io un giorno avrò una cunina rosso fuoco :) un abbraccio per l'influenza, speriamo passi presto.

    RispondiElimina
  29. @ Gambetto come no! proprio qui abbiamo il Birrificio L'Olmaia lo conosci?

    @ Roxina ma certo che mi ricordo di te!!! bentornata!

    @ Tibia grazie!

    RispondiElimina
  30. ...che bell'Antro, ti ci vedo!! Questo semplice sformato poi dev'essere delizioso... yummm!! anche io compro i pecorini Solp, solo che quando li trovo quì a roma e li compro, dopo 2 giorni cominciano ad ammuffire invece in toscana no. E questo succede anche quando compro i sardi e in sardegna non succede nulla...! cambiamento d'aria che rovina?? succede anche col vino casalingo.
    Baci

    RispondiElimina
  31. Ah, che cucina meravigliosa! quanto te la invidio... grande, colorata, piena di caccavelle... che poi quando le caccavelle le usi davvero c'è ancora più soddisfazione!
    Bella bella bella!
    Un abbraccio grande, polepole

    RispondiElimina
  32. @ Criss sicuramente il cambiamento d'aria vuol dire molto anche a livello di aroma e gusto... assaggi una cosa in loco, la porti a casa ed il gusto puoi trovarlo completamente diverso.

    @ Polepole grazie !!! :-)

    RispondiElimina
  33. Mi ero persa questo mega reportage della cucina di Cruscioff :D
    Coloratissima, allegra, vivace, esattamente come te!
    E la colonna forni: ventilato, microonde e Ferrari...è la stessa identica che c'è da me ;)
    Un bacio e grazie della partecipazione!

    RispondiElimina
  34. @ Sarah grazie a te per questa splendida iniziativa!!! :)

    RispondiElimina
  35. che bella luminosa e allegra la tua cucina...un bacio:-) Annamaria

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)