lunedì 1 novembre 2010

Cecina al Rosmarino

Cecina al Rosmarino

La merenda di una volta, molto diffusa tra le popolazioni dell'Appennino centrale. Una merenda "umilissima" ma gustosa e tornata di gran moda anche ai nostri giorni: la cecina. I ceci, insieme ai fagioli, alle lenticchie, alla farina di mais, alle castagne hanno rappresentato per molti anni il cibo povero contadino. Tutti questi alimenti venivano infatti chiamati "sfamafamiglie" perché si reperivano facilmente, erano alimenti di basso costo ma nel contempo erano cibi ricchi di proprietà nutritive con il potere di saziare subito.
La cecina è fatta con pochissimi ingredienti che però devono essere di buona qualità. La farina di ceci deve essere fresca, l'olio deve essere extravergine d'oliva e dal gusto deciso, il rosmarino meglio quello profumatissimo dell'orto. La cecina, o farinata, o torta di ceci può essere gustata così tagliata a tranci oppure è ottima per accompagnare i nostri favolosi salumi toscani.

Cecina
Ricetta povera della cucina Toscana
dal libro “Cucina Toscana sapori, antichi essenziali di nobili e contadini”

Ingredienti
250 di farina di ceci
1 litro d’acqua
mezzo bicchiere d’olio evo
Aghi di rosmarino
sale
pepe nero

Preparazione
Diluire la farina di ceci e l’acqua, lasciandola adagiare sul fondo e poi mescolandola con un cucchiaio di legno. Fare riposare per almeno mezza giornata. Aggiungere l’olio evo,  il rosmarino e un pizzico di sale. Versare il composto in una teglia dai bordi bassi unta d’olio evo. Lo spessore della cecina non deve superare il 1/2 cm. Preriscaldare il forno a 220 ed infornare per 40 minuti circa sino a che non si formerà una crosticina dorata. Servire tagliata a pezzi cosparsa di pepe nero macinato al momento.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione  delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

15 commenti:

  1. Ciao cara Laura, è molto simile alla farinata!!! deliziosa!!!! mi piace moltissimo, la faccio spesso e la mangiamo al posto del pane!!! un abbraccio e buona settimana :)

    RispondiElimina
  2. ...che meraviglia, quando vado in Liguria ne faccio scorpacciate...peccato che per la dieta non è che vada così bene, ehehehehe!
    Baci e buona giornata

    RispondiElimina
  3. Laura, deve essere squisita e ci fa pensare che tutti quegli ingredienti che un tempo erano alla portata di tutti e a basso costo, come dici tu, ora sono piuttosto costosi e spesso non facilmente reperibili! Anche noi oggi abbiamo lavorato con la farina di ceci, ma per farci un dolce.
    Buona settimana da Sabrina&LUca

    RispondiElimina
  4. Umilissima, ma buonissima!
    Una ricetta che amo perché velocissima (a parte i tempi di riposo) e facilissima.
    Buona settimana :)

    RispondiElimina
  5. Quest'anno ho organizzato lo swap natalizio....spero vorrai partecipare anche tu:-) ti aspetto nel mio blog dove è tutto spiegato come avverrà:-) un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  6. adorabile! simile alle nostre panelle, di sicuro mi piacera'!!!

    RispondiElimina
  7. Io ho sempre mangiato da ligure solo la farinata che ci assomiglia ma questa versione toscana sembra altrettanto buona =)

    RispondiElimina
  8. Laura, adoro la cecina; da quando l'ho scoperta non l'abbandono più; anche adesso me la sto mangiando con gli occhi.

    RispondiElimina
  9. Uuuuu, buonissimaaaaa!!!!! La adoro!!!!
    Buona giornata
    PAola

    RispondiElimina
  10. in liguria... dove vado in ferie .. abbiamo la farinata.. molto simile nella preparazione.. ed è un vero spettacolo... immagino il sapore di quella della foto.. deve essere un delizia.. un bacio

    RispondiElimina
  11. Ciao! anche noi l'abbiamo fatta e ci ha letteralmente conquistato! un sapore semplice e profumato, ma molto corposo in sè!
    baci baci

    RispondiElimina
  12. MMMMMMMMMMMH Laura che meraviglia! Un vero attentato alla mia gola!!!! L'adoro! MI hai fatto solo sorridere per il titolo del post! Non sapevo che dalle tue parti la farinata si chiamasse cecina! Vedi quante cose imparo qui da te?! Un abbraccio grande! ^:^

    RispondiElimina
  13. Un piatto sano e gustoso. Stasere la preparo, mi hai dato una bellissima idea. Ciao,
    Simona

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)