sabato 28 gennaio 2012

Pizzoccheri al Radicchio

 Pizzoccheri al Radicchio

I pizzoccheri sono un must nella cucina dell’Antro, avendo avuto la fortuna di passare buona parte delle mie “estati da bimba” in quel di Teglio, cuore della Valtellina. I Pizzoccheri che vi propongo oggi però sono decisamente “eretici” essendo fatto con radicchio e Asiago. Avete presente quando vi viene voglia di qualcosa di ben preciso, ma non avete gli ingredienti giusti e non avete nemmeno voglia di uscire per andare a comprarli (anche perché vi sfido a trovare qui al paesello il formaggio valtellinese!)? E allora vi arrangiate con quello che avete in casa ma… vi assicuro che questi pizzoccheri sono buoni, ma proprio buoni, buoni, buonissimi!!! Se volete preparare voi stessi i pizzoccheri potete fare riferimento qui o qui dove troverete anche due varianti del condimento originale. Cosa sono i pizzoccheri? Una pasta fatta con il grano saraceno tipica della Valtellina. Un piatto perfetto per le fredde giornate d'inverno!

Pizzoccheri al Radicchio

Ingredienti per 4 persone
400 g di pizzoccheri
150 g burro
200 g asiago tagliato a dadini
100 g grana
1 cespo radicchio rosso di Treviso precoce
200 g patate
1 cipolla rossa
Sale

Preparazione
In un tegame sciogliete il burro e soffriggete la cipolla tagliata a velo, aggiungete il radicchio lavato asciugato e tagliato a striscioline, salate e fate cuocere, per qualche minuto sino a far appassire leggermente il radicchio pur mantenendolo croccante. In una pentola capiente fate bollire l’acqua e a bollore aggiungete le patate tagliate a tocchetti. Dopo 5 minuti aggiungete i Pizzoccheri, una presa di sale e fate cuocere per circa 15 minuti. Poi raccoglietene una parte con la schiumarola e versateli in una pirofila da forno ben calda, fate uno strato di burro, cipolla e radicchio, asiago e parmigiano e proseguite alternando i pizzoccheri al condimento. Sull’ultimo strato mettete dei fiocchetti di burro, un’ulteriore spolverata di parmigiano e passate 5 minuti sotto il grill. Serviteli belli caldi.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

7 commenti:

  1. Buoni i pizzoccheri, vorei farli anche io così, asciutti. Mi hai dato una bella idea, grazie

    RispondiElimina
  2. un piatto da fare il bis!!!squisito!buona serata!

    RispondiElimina
  3. buonissimi...mai provati così... segno!!!

    RispondiElimina
  4. buoooona questa versione....mi ispira quasi più di quella originale...grazie per il suggerimento.ciao katia

    RispondiElimina
  5. che fame!!li mangerei anche a quest'ora ottimi!buona domenica!!

    RispondiElimina
  6. Sono curiosa di provare questa ricetta con la variante che proponi...mi gusta! Complimenti anche per il tuo Blog! Ti ho aggiunto ai miei blog di cucina preferiti. Buona domenica e alla prossima!

    RispondiElimina
  7. di solito con i pizzoccheri io metto la verza.. ma questa versione e molto interessante....e anche invitante..
    lia

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)