lunedì 9 febbraio 2015

Brownies con Farina di Orzo, Cacao, Pere e Glassa al Cioccolato Bianco

Brownies con Farina di Orzo, Cacao, Pere e Glassa al Cioccolato Bianco

Questa ricetta fa parte della categoria "riciclo" avendo una pera che vagava in frigorifero da un po’ troppo tempo; e della categoria dolci con farine alternative a quella di frumento ovvero "vogliamo iniziare a disintossicarci un po’ dalle farine troppo raffinate e prendere in considerazione farine alternative come per esempio quella di orzo?

Curiosità: l’orzo è un cereale ricco di proteine, fibre, sali minerali (soprattutto fosforo) e vitamine. Ha inoltre proprietà diuretiche, emollienti, remineralizzanti, antinfiammatorie, rinfrescanti e aiuta a combattere il colesterolo cattivo.
La farina di orzo, dal profumo intenso e gradevole, può essere utilizzata in purezza nei prodotti da forno dolci e salati e nella pasta fatta in casa. Non può però essere utilizzata nella panificazione (o nei lievitati in genere) se non miscelata con farine che generano il glutine.

Brownies con Farina di Orzo, Cacao, Pere
e Glassa al Cioccolato Bianco

Ingredienti
180 g farina di orzo
130 g zucchero di canna
2 uova intere
60 g di cacao amaro in polvere
100 ml yogurt
50 g olio di semi
5 g lievito per dolci
Un pizzico di sale
Una noce di burro
1 pera Williams

Per la copertura
100 g cioccolato bianco
1 piccola noce di burro
Cannella in polvere

Preparazione
Preriscaldare il forno a 180°. Lavare le pere, sbucciarle e ridurle in una piccola dadolata. In una terrina battere le uova e lo zucchero. Aggiungere poi il cacao e un pizzico di sale, mischiare per bene il tutto. Aggiungere poi la farina, il lievito, lo yogurt, l'olio e le pere. Foderare una teglia rettangolare (la mia è 24 x 19) con carta forno, imburrarla e versarvi il composto. Livellare la superfice e infornare il dolce per 25 minuti (fate sempre la prova stecchino). Una volta raffreddato glassarlo con la cioccolata bianca sciolta a bagnomaria (o nel microonde) con una piccola noce di burro. Una volta che anche la glassa si sarà raffreddata, spolverare di cannella e tagliare il dolce a cubotti.


Pillole di enologia: l’effervescenza
L’effervescenza è legata alla presenza di bollicine di anidride carbonica più o meno fini, più o meno persistenti dal punto di vista visivo. Dal punto di vista olfattivo invece l’anidride carbonica esalta il profumo del vino, mentre da quello gustativo rafforza le durezze e attenua le morbidezze del vino.
Scala di valutazione dell’effervescenza:
Fermo: vino che non presenta effervescenza
Poco effervescente: vino in cui si percepisce una effervescenza poco accentuata come nei vini vivaci.
Abbastanza effervescente: vino in cui si percepisce un’effervescenza discreta come nei vini frizzanti
Effervescente: vino in cui si percepisce una effervescenza spiccata come negli spumanti
Molto effervescente: vino in cui si percepisce una effervescenza molto spiccata come negli spumanti molto ricchi di anidride carbonica.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

12 commenti:

  1. Superbamente golosi, con una presentazione stupenda!!
    Buona serata Laura!

    RispondiElimina
  2. Mamma miaaaaa che buoniiiiiiii!! :P <3

    RispondiElimina
  3. Mitica quella pera che vaga per il frigo!!!! E per fortuna che c'era così ci hai sfornato questa delizia!!!

    RispondiElimina
  4. particolari e golosi, un morso anche adesso !

    RispondiElimina
  5. cosa non darei per assaggiarne almeno un pezzettino!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  6. Ottimo questo dolce nato per caso. Mi piace la farina d'orzo.

    RispondiElimina
  7. Ottimo questo dolce nato per caso. Mi piace la farina d'orzo.

    RispondiElimina
  8. le ricette semplici sono sempre le più buone e i tuoi brownies sono molto invitanti. Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  9. Una vera delizia i tuoi brownies , complimenti Laura. Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  10. mi avrai letto nel pensiero, l'altro giorno stavo pensando di fare dei brownies ed ecco una bella ricetta sicura!

    RispondiElimina
  11. sono da svenimentoooo... che acquolina :-P
    un abbraccio e complimenti :)

    RispondiElimina
  12. Amo le ricette del riciclo e questi brownies sono golosissimi! Un bacio

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)