lunedì 29 febbraio 2016

Easy Ravioli Bake

Easy Ravioli Bake

Faccio outing: mi garbano da morire le “gastroboiate” che girano su alcune pagine di Facebook. Mi garbano talmente tanto da doverle replicare a casa. Proprio come questa "lasagna di ravioli", passatami sotto gli occhi nel momento in cui pensavo cosa preparare all’adolescente che torna a casa da scuola talmente tanto affamato che se il pranzo non è subito in tavola si mangia tavolo, sedie e mamma.
Vi assicuro che questi ravioli sono geniali, veloci da preparare e soprattutto squisiti! Su dai non fate gli “schifettosi”, provateli e sappiatemi dire! Io ho utilizzato dei ravioli di magro (ricotta e spinaci), ma voi potete provare anche con dei ravioli di carne e sostituire la salsa di pomodoro al basilico con del ragù e se proprio volete strafare aggiungere anche della besciamella.

Forse non tutti sanno che…
Il raviolo sembrerebbe essere nato intorno al 1200 in una locanda di Gavi Ligure da un cuoco che di cognome faceva “Ravioli”(cognome ancora in uso in quella zona). Molti viandanti si fermavano in quella locanda attratti da quello strano piatto fatto da una pasta ripiena di carne, uova e verdure.

 Easy Ravioli Bake
(Ravioli al Forno)
 
Ingredienti per 4 persone
500 di ravioli surgelati ricotta e spinaci
500 ml di sugo di pomodoro al basilico
2 mozzarelle tritate
Parmigiano grattugiato
Fiocchetti di burro
 
Preparazione
Preriscaldare il forno a 180°. Cuocere i ravioli in acqua bollente salata per non oltre 3 minuti avendo cura di scolarli molto al dente, facendo attenzione a non romperli.
Imburrare una pirofila, mettere qualche cucchiaiata di salsa di pomodoro e fare un primo strato di ravioli, coprire con altra salsa, della mozzarella tritata e del parmigiano. Fare un secondo e (a seconda della grandezza della pirofila utilizzata) un terzo strato e condire come il primo. Completare con salsa di pomodoro, abbondante parmigiano grattugiato, fiocchetti di burro.
Coprire con della stagnola e infornate a 180° per circa 25 minuti. Levare la stagnola e passare qualche minuto sotto al grill per formare la crosticina.
 

N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

18 commenti:

  1. Questa "gastroboiata" mi piace davvero tanto, fantastica! Un piatto goloso e non necessariamente di scarsa qualità, si può fare anche con i ravioli artigianali, complimenti, li proverò domenica prossima.

    RispondiElimina
  2. Naaaaa la lasagna con i ravioli è geniale!!! una vera porcata (in senso buono eh!).. buonaaa.. voglio proare anche io!! baci e buona settimana :-D

    RispondiElimina
  3. La trovo una bella idea sai.
    Una bella crosticina, che solo la cottura al forno ti sa dare, che nasconde dei golosi ravioli ripieni.

    RispondiElimina
  4. e chiamiamola "gastroboiata"... io la definisco una vera delizia, mia cara!!! che bella idea

    RispondiElimina
  5. Questa è la versione ancora più gustosa della classica pasta gratinata al forno. Già con la pasta normale il risultato è superlativo, chissà che roba con i ravioli o tortelli

    RispondiElimina
  6. Caspita! Veloci e molto molto gustosi direi!

    RispondiElimina
  7. Li faccio pure io così i ravioli, ma sai che li metto in forno a crudo senza scottarli???? Li adoro, quanto sono invitanti i tuoi!!!!

    RispondiElimina
  8. ma dai è una figata!!!Praticamente una lasagna fatta con i ravioli!!!!
    Sicuramente un'idea per un piatto super veloce!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. Davvero delizioso! Un bacio

    RispondiElimina
  10. e mi piace eccome questa "lasagna" :P

    RispondiElimina
  11. Che fantastica idea, questo piatto farà la felicità di mio marito , ricetta segnata. Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  12. quanto mi piacciono i ravioli!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  13. beh, nel video li mettono congelati se ho capito bene, ma devo dire che in ogni caso ...accipicchia se sono buoni!

    RispondiElimina
  14. laura sapessi quanto adoro le gastroboiate!1Non so perchè ma guardando sta ricetta mi sono tornati in mente (tanto per parlare di gastroboiate) dei ravioli al sugo in scatola dei quali facevo scorpacciate galattiche durante le mie vacanze in Svizzera e Germania.erano sublimi,tiè..alla faccia dei gastrofighetti ^_^E ci starebbero proprio bene in questa ricetta!
    Baci
    Monica

    RispondiElimina
  15. Garbano Mucho anche a me queste gastroboiatine :)
    Ho idea che questi ravioli gratinati saranno presto nei nostri piatti. Baci,
    MG

    RispondiElimina
  16. non conoscevo questa ricetta ma è troppo buona!!! Un bacione.

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)