martedì 20 novembre 2018

Bomboncini di Zucchine e Patate al Forno

Bomboncini di Zucchine e Patate al Forno

“In base alla mia esperienza, i Gourmet spesso mancano di humour:
la passione per il cibo li porta a essere assolutisti”
(S.Agnello Hornby e M.R. Lazzati - La cucina del buon gusto)

Sono le 21 di un sabato sera qualunque.
Io sono affamata, il De Win pure, le pizze sono pronte per essere infornate ma… l'adolescente ha parlato chiaro: "non si mangia sino a che non ho finito italiano perché ora ho preso il via, ho tanto da dire e non mi posso certo fermare, ah magari fate silenzio… grazie! Solo una cosa ma CAZZATA sul tema posso scriverlo o è meglio cavolata?"
#maiunagioia

Per la ricetta di oggi ho preso spunto da lei ed è uno dei tanti modi “furbi” per fare mangiare, con golosità, la verdura agli uomini di casa. Un contorno graditissimo come tutto ciò che, del resto, viene impanato, “ammollicato” e... “fritto-non-fritto” al forno. La prossima volta mi intriga provare questa ricetta anche con la zucca e le cimette di cavolfiore, secondo me viene uno spettacolo! Indovinate un po’ chi ha pensato bene di chiamare questa ricetta “bomboncini”? Eh sì! L’adolescente ha gradito assai!

Forse non tutti sanno che… patate
  • La più costosa varietà di patata al mondo è la Bonnotte. Una specie rara, coltivata nell'isola francese di Noirmoutier e raccolta rigorosamente a mano, durante soli dieci giorni dell'anno. Il prezzo? Circa 400 dollari al chilo.
  • Forse ve lo ricordate dalla scuola elementare: le patate possono generare elettricità. Molti negozi di giocattoli americani vendono il "Two-potato clocks", un kit che include una patata in cui sono stati inseriti elettrodi.
  • Il filosofo marxista Friedrich Engels sosteneva che, a livello di importanza storica, la patata fosse pari al ferro. Senza di lei la Rivoluzione Industriale non sarebbe mai avvenuta, perché i lavoratori nell'Inghilterra del Nord non avrebbero avuto le calorie - e quindi l'energia - necessaria a lavorare.
  • Re Luigi XVI rese la patata una prelibatezza, spesso servita ai banchetti di corte. E la regina Maria Antonietta si adeguò, decorando le sue acconciature e i suoi abiti con germogli di patate. tratto da Fine Dining Lovers

Bomboncini di Zucchine e Patate al Forno

Ingredienti
2 uova
2 zucchine medie
2 patate medie
150 gr di pangrattato
150 gr di farina
50 gr parmigiano grattugiato
Sale & pepe nero
Olio extravergine di oliva

Preparazione
Preriscalda il forno a 190° modalità ventilata.
Pela le patate, spunta le zucchine, lavale, asciugale dividile in 4 parti per il lungo e tagliale a pezzi.
Mettile in una terrina, salale e lasciale riposare qualche minuto.
Riempi una ciotola di farina, in un’altra ciotola sbatti le uova con un pizzico di sale e di pepe. Prepara un piatto fondo con il pangrattato mescolato con il parmigiano.
Passa le zucchine e le patate, poche alla volta, prima nella farina, poi nell'uovo, infine nel pan grattato.
Sistemale in una teglia coperta di carta forno unta, irrorale con olio di oliva e spolverale con il pangrattato e parmigiano avanzati.
Cuoci a 190° C per 30 minuti in modalità ventilata.
Passa gli ultimi 5 minuti al grill per rendere le verdure ancora più croccanti.

-----------------------------------------------

Le raccolte dell'Antro
con le... PATATE

Non so da voi ma qui da me le patate si mangerebbero un giorno sì e l'altro pure! A tal proposito vi regalo una "chicca" dell'inossidabile De Win che rientrato a casa malatischio e trovandosi per pranzo un piatto di patate bollite, esultando mi ha detto: "Le patate bollite condite con un filo d'olio del frantoio, sale e una goccia di aceto sono quella cosa per cui vale la pena di ammalarsi! Madonna quanto sono buone!!!"

PATATE
PATATE


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

13 commenti:

  1. Davvero sfiziosi! Mi piacciono un sacco, li proverò! baci

    RispondiElimina
  2. Molto invitanti questi bocconcini di verdure, uno tira l'altro, bravissima come sempre! Baci!

    RispondiElimina
  3. Davvero uno tira l'altro, oltre ad essere molto carini esteticamente, sono davvero super invitanti!!! Sempre forti gli aneddoti che ci racconti della tua famiglia :D

    RispondiElimina
  4. Della serie uno tira l'altro :)
    Sono dei bocconcini molto invitanti.
    Buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  5. Questo piatto è pericoloso però!!!! questi si infilano in bocca senza manco saperlo e poi non ce ne sono più! Ottima idea da far assaggiare alla mia bestiaccia che la verdura non la vuol vedere manco con il binocolo!!!! Baci

    RispondiElimina
  6. Mi piacciono questi bocconcini croccanti!

    RispondiElimina
  7. Poverello voleva fare i compiti....dovreste baciarvi i gomiti :-)
    Teglia invitantissima, e si ci vedrei benissimo anche io le cimette di cavolfiore. Mi potrei mangiare la teglia tutta da sola

    RispondiElimina
  8. Che buone le zucchine fatte in questo modo.

    RispondiElimina
  9. Una ricetta così semplice ma tanto sfiziosa!!!
    Che dire wow!!

    RispondiElimina
  10. Nome azzeccatissimo sono proprio "bomboncini" !!!
    Appena ne assaggi uno non smetti più :-P

    RispondiElimina
  11. Eh sì proprio da assaggiare e far sparire in un attimo!!! Bacione buon we :)

    RispondiElimina
  12. Ottime! Il fritto-non fritto al forno devo provarlo anch'io per dare le verdure a papà e figlia, buona idea. Ciao, buon weekend :-)

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)