.............................. COSA VUOI PREPARARE OGGI? CERCA LA RICETTA NEL BLOG!

giovedì 2 luglio 2020

Ciaccia Caprese

Ciaccia Caprese

"Se sai preparare un certo piatto
ti preoccupi che non venga bene,
ma se non sai cucinarlo
non ti accorgi neppure che è venuto male"
(M.Powell, Ai piani bassi)

Inossidabile De Win vs. lavatrice
Vedendolo entrare nel guardaroba gli chiedo "A che punto sta la lavatrice?"
Risposta lapidaria "Sta andando…"
… e niente… è una battaglia persa!
In compenso però ha imparato a spegnere il bimby!
#maiunagioia

Questo caldo mi ha messa ko, d'altronde lo sapete che io sono per il freddo. Comunque seppur stremata il tempo e la voglia di accendere il forno, magari di prima mattina o in tarda serata, la trovo sempre anche perché quando rinfresco il lievito madre ne uso subito un pezzetto per farci qualcosa.
Questa volta la scelta è caduta sulla focaccia delle Simili ma all'ora di cena ancora non sapevo se fare una ciaccia (come noi in Toscana chiamiamo la focaccia) farcita di prosciutto cotto e filante mozzarella, oppure da farcire direttamente in tavola con una profumata mortadella, o ancora lasciarla semplice come accompagnamento a un piatto di prosciutto crudo e pecorino, ma tutte le soluzioni mi sembravano "attufanti" e poco allettanti.
Poi ho aperto il frigorifero e voilà ecco l'idea di una ciaccia "estiva" che ricordasse come sapore una golosa caprese "rinforzata" e che nel contempo mi permettesse di riciclare qualche avanzo di salume e formaggio che stazionava da troppo tempo in frigo.
E' proprio vero che le ricette fatte all'impronta, con quello che c'è, sono sempre le più sfiziose.
Essendo una ricetta del riciclo non ci sono dosi precise, pertanto potete aggiungere, levare, dosare gli ingredienti secondo il mantra del "più ce ne metti più ce ne trovi".


Ciaccia Caprese

Ingredienti
500 gr farina 00
275/280 ml d'acqua tiepida
180 gr lievito madre rinfrescato
5 g sale
1 cucchiaio di olio di oliva
Olio e Farina di semola per la teglia

Per pennellare
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
3 cucchiai d'acqua

Farcitura
Pomodori lavati e tagliati a tocchettini (io ne ho usati 2 ramati)
Robiola (circa 80 gr)
Mozzarella tritata grossolanamente (circa 125 gr)
Scaglie di grana
Prosciutto cotto (circa 60 gr)
Pancetta (circa 50 gr)
Basilico qualche foglia
Sale, Pepe nero

Preparazione
Macchina del pane: metti gli ingredienti dell'impasto (prima il lievito madre, poi i liquidi a seguire farina e infine il sale) nel cestello e avvia il programma di impasto + lievitazione prolungando la lievitazione per un'altra ora senza mai aprire il cestello.

Impasto a mano: su una spianatoia metti la farina a fontana, al centro aggiungi l'olio, il sale, il lievito madre sciolto in un po' d'acqua e inizia a impastare aggiungendo via via tutta l'acqua.
Quando otterrai un panetto liscio ed elastico continua lavorare e a battere l'impasto sulla spianatoia per altri 8/10 minuti. Metti l'impasto in una ciotola unta d'olio, coprilo, riponilo in luogo tiepido e fai raddoppiare.



Rovescia l’impasto sul tavolo e forma un filone, appoggialo su una teglia rivestita di carta forno, precedentemente oliata e spolverata di semola. Fai riposare per altri 15 minuti poi spiana con un mattarello corto e con il palmo della mano sino a ricoprire il fondo della teglia. 
Affonda le punta delle dita nella pasta formando su tutta la superficie delle impronte profonde sino a toccare la teglia e spennella con i 3 cucchiai d'olio battuti con 3 cucchiai d'acqua. Fai lievitare per un’altra ora.
Preriscalda il forno a 200°
Al momento di infornare spalma delicatamente la superficie con fiocchetti di robiola, aggiungi i pomodori a tocchetti, la mozzarella tritata, il prosciutto cotto, la pancetta, le scaglie di grana, completa con sale, pepe e foglie di basilico spezzettate.
Inforna a 200° per circa 25 minuti (o sino a doratura). Servi sia calda che tiepida.


MI TROVI ANCHE QUI

    


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

12 commenti:

  1. Questa è una super focaccia 😍 davvero squisita 💖

    RispondiElimina
  2. Molto, molto invitante, complimenti!!!!

    RispondiElimina
  3. Favolosa! Adoro questi ricicli gustosi ;)
    Complimenti!!!!!

    RispondiElimina
  4. io sono decisamente pro-caldo, troppo freddolosa per amare l'inverno. quello che mi mette a terra è l'umidità e oggi qui è stata un tantino "pesa" come giornata! come te però non desisto di certo ad accendere il forno. men che mai o farei con la prospettiva di portare un tavola una super focaccia come questa 😍 un bacione, buona serata

    RispondiElimina
  5. Alla fine mi piace tanto la farcitura che hai scelto! E' proprio buona.. baci e buon w.e. :-D

    RispondiElimina
  6. Semplicemente favolosa amica mia! E sui mariti....stendiamo un pietoso velo...
    Baciiiii

    RispondiElimina
  7. davvero invitante, questa farcitura è da segnare, anche se l'idea della svouta frigo alletta parecchio! un abbraccione!

    RispondiElimina
  8. Cara Laura, il caldo non mi ferma e continuo ad accendere il forno! Spettacolare questa ricetta, sarebbe perfetta per stasera :)

    RispondiElimina
  9. Ho accusato anche io il caldo quest'anno... ma sorvoliamo, sorvoliamo su tutto e passiamo decisamente a questa delizia che merita anche di sopportare il forno acceso per poterne gustare!

    RispondiElimina
  10. Tutte le volte che passo da te mi fai venire una fame!!! che ti devo dire, le tue ricette sono sempre così invitanti, succulente. Sanno proprio di buono e di gustoso

    RispondiElimina
  11. Deliziosa sia alla vista e sicuramente al palato :-P
    un abbraccio ^_^

    RispondiElimina

Grazie per essere passati dal mio blog :)