martedì 5 ottobre 2010

Pane ai Mirtilli

Pane ai Mirtilli

Ogni tanto anche le cene in “kit di assemblaggio” hanno un che di affascinante. E quando si va da Ikea è d’obbligo una tappa all’angolo food per acquistare qualche cibaria dagli ingredienti incerti ma dal gusto decisamente accattivante. Questa volta la scelta è caduta sulle farine, tra cui quella ai mirtilli con tanto di “libretto” di istruzioni multilingua per il “montaggio” della pagnotta. Tutto sommato il gusto non è assolutamente malvagio! Vero è che c’è sempre quel caratteristico retrogusto di “Ikea” che profuma di scaffalature e compensato. Ora non aspettatevi da questo pane chissà quale gusto mirtilloso, se avete le papille ben allenate potete percepirne un vago, vaghissimo sentore acidulo. Ovviamente questo pane l’abbiamo fatto morire con le famose polpettine surgelate, cotte al forno e annegate nella loro abbondante salsina. Una tira l’altra e ci sta pure la scarpetta con il pane "montato" apposta per l’occasione.


Un pacco di farina per il pane ai mirtilli è così composto: farina di frumento, farina di segale integrale, fibre di segale, malto d’orzo, glutine, sale, zucchero, pasa fermentata di segale, destrosio, lecitina di colza  (???!!!) e mirtilli rossi liofilizzati nella quantità dello 0,3% (crepi l’avarizia!!!).
Due bustine di lievito secco. Istruzioni per il montaggio.
Consiglio mio: fatene mezza dose altrimenti vi vengono due pagnottoni enormi che il giorno dopo diventano gnucchi come muli o se siete più fortunati gommosi come una pallina antistress. Oppure se in preda all’entusiasmo, volete dar fondo subito a tutta la farina, potete surgelare il pane che vi avanza magari già tagliato a fette.

Pane ai Mirtilli
Ikea Food

Preparazione… assemblaggio… montaggio…
Mescolare la farina (conservarne circa 30 g per la lavorazione delle pagnotte) con le due buste di lievito.
Aggiungere 6 dl d’acqua a 40°
Impastare per 10 minuti
(io ho buttato tutto nella Mdp, ciclo impasto e lievitazione)
Far lievitare l’impasto per circa 30 minuti coperto da un canovaccio.
Lavorare nuovamente l’impasto
Formare 2 pagnotte
Stenderle su una teglia da forno (ricoperta di carta forno)
Fatele lievitare circa 30 minuti coperte da un canovaccio
Spennellare le pagnotte con dell’acqua.
Fare dei tagli diagonali nelle pagnotte con un coltello affilato
Cuocere nella parte inferiore del forno a 200° per 35-40 minuti
(ovviamente se fate la mezza dose basteranno una ventina di minuti a 190°)

  
N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

9 commenti:

  1. quante cose che stai postando :)
    un bacione

    RispondiElimina
  2. Beh, l'aspetto mi sembra ottimo...io non li ho mai presi questi preparati...
    Baciotti!
    E condivido con te il discorso delle "amicizie" su facebook........

    RispondiElimina
  3. Ahahaahah che ridere!! Non credo che la ricomprerai, vero? Però dalla foto sembra pure buono!! Ciaociao, a presto!

    RispondiElimina
  4. interessante questo pane chissà che profumo di dolce!

    RispondiElimina
  5. ahahah, ti sei fatta tentare! Anche io ci sono cascata tempo fa... nessuno puo' scampare all'Ikea! Alla prossima vado con le polpettine allora!
    Un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  6. @ Mirtilla ho un po' di arretrati :D

    @ Simo grazie!

    @ Lucia mi sa tanto di no... ahahahahahah

    @ Mary dolce e acidulo insieme

    @ PiccoLINA infatti nessuno può scampare :D :D :D

    RispondiElimina
  7. Devo procurarmi questa farina, deve essere buona....

    RispondiElimina
  8. Ce l'ho... è in dispensa!!! allora lo provo!!!:)))

    RispondiElimina
  9. ma sai che all'ikea non ci sono mai stata? mi hai fatto morire dal ridere:-) vabbè tutto sommaqto però non è andata male:-) un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)