sabato 19 marzo 2011

Torta di Riso dell’Artusi

Torta di Riso dell’Artusi

Ecco ancora una volta una splendida ricetta dell’Artusi, che profuma di un passato importante e di cose buone e semplici come si sapevano fare una volta. Una torta tanto semplice quanto “importante” considerando il gande numero di uova che richiede e l’utilizzo di mandorle e canditi. Per la cottura mi sono regolata a 170° per circa 60 minuti, deve diventare di un bel colore ambrato. Fondamentale, una volta cotta, farla riposare almeno una nottata per fare in modo che la torta si assesti e i sapori possano amalgamarsi per bene tra di loro.
Torta di Riso
ricetta tratta da “La scienza in cucina e l’arte di mangiare bene”
di P.Artusi

Ingredienti
Latte, un litro
Riso, grammi 200
Zucchero, grammi 150
Mandorle dolci con 4 amare, grammi 100
Cedro candito, grammi 30
Uova intere, n.3
Rossi d’uovo, n.5
Odore di scorza di limone
Una presa di sale

Torta di Riso 2

Preparazione
Le mandorle sbucciatele e passatele nel mortaio con due cucchiai del suddetto zucchero. Il candito tagliatelo a piccolissimi dadi. Cuocere il riso ben sodo nel latte, versateci dopo il condimento e, quando sarà diaccio, le uova. Mettete il composto in una teglia unta col burro e spolverizzata di pangrattato, assodatelo al forno o tra due fuochi, il giorno appresso tagliate la torta a mandorle e solo quando la mandate in tavola spolverizzatela di zucchero a velo.



N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione  delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

18 commenti:

  1. Adoro i dolcetti col riso, ma non li ho mai fatti, non so perchè...
    Ne gusterei volentieri uno anche ora!
    Buon sabato sera, un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Luca adora la torta di riso, io meno, ma ti confesso che questi tuoi tortini mi ispirano moltissimo e vorrei tanto assaggiarli. Mi sa che ci provo a farli, anche per fare un regalo a LUca, immagino la sua felicità!
    Bacioni da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  3. Questa torta di riso è buonissima e l'idea delle monoporzioni mi ispira un sacco. Sono proprio belle da portare in tavola. UN bacio, buona domenica

    RispondiElimina
  4. Che bella presentazione, oltre alla ricetta, naturalmente..buona domenica!

    RispondiElimina
  5. Che belli questi dolcetti, mi segno la ricetta. Buona domenica!

    RispondiElimina
  6. Buonissimi,questi dolcetti e come sempre egregiamente presentati!!!!!!Buona domenica.....

    RispondiElimina
  7. che bella idea ricavare le monoporzioni dalla torta grande!!!! e questa torta di riso deve essere sublime! baci

    RispondiElimina
  8. Uno dei miei dolci preferiti, lo sai che io lo porziono e me lo surgelo per i momenti di sconforto?? Se ho un giorno che mi sento un po' giù solo la torta di riso dell'Artusi riesce a risollevarmi il morale. Hai ragione l'unità d'Italia a tavola la dobbiamo a Pellegrino Artusi. Bacioni, Simona

    RispondiElimina
  9. che tortini golosi! ideali per la domenica! bacioni!

    RispondiElimina
  10. che meraviglia..da leccarsi i baffi!! complimenti!!ciao!

    RispondiElimina
  11. I dolci di riso mi mancano proprio.
    Questi sono proprio graziosi, mi segno la ricetta.
    Grazie

    RispondiElimina
  12. decisamente un ottima idea per festeggiare unità d'italia ma anche da mangiare per noi

    RispondiElimina
  13. E che dire del fatto che sono naturalmente gluten free???? ;)

    RispondiElimina
  14. uno....uno oraaaaa....con un caffettinoooo!!!!!

    RispondiElimina
  15. Laura ho letto il tuo articolo è magnifico me lo sono salvato per non perderlo....meravigliosi questi dolcetti di riso...ciao luisa

    RispondiElimina
  16. Golosissimi davvero, e poi monoporzione sono belli anche da vedere, ottima idea, complimenti. Mi aggiungo ai tuoi sostenitori, sei bravissima. Ciao e a presto :)

    RispondiElimina
  17. dai! ce lho anch'io sul blog.... fantastico l artusi!

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)