lunedì 17 ottobre 2011

Cantucci

Cantucci

Per me l’autunno significa un’irrefrenabile voglia di biscottare. Sarà che il freddo pungente delle terse giornate autunnali rende gradevole il caldo tepore del forno, sarà per quell’aroma dolce di cose buone che profuma tutta casa e scalda il cuore, sarà per il bel colore dorato dei biscotti che rapisce gli occhi di chi li osserva “famelicamente”.  Oggi cantucci, credo di averli già preparati almeno 4 volte nelle ultime settimane e di averli anche confezionati in graziosi sacchettini da regalare. I miei cantucci non sono spacca denti come quelli che si trovano talvolta in giro. Io li preferisco decisamente più morbidi, senza necessità di doverli per forza pucciare (alias intingere) nel Vin Santo, anche perché cantuccio e Vin Santo può considerarsi un abbinamento “della tradizione”, ma non sicuramente un abbinamento corretto. Il Vin Santo quello “vero” è un eccellente vino da meditazione che non necessita di biscotti o biscottini. Mentre un buon cantuccio può essere gustato con un altrettanto buon nocino magari di produzione propria o, come nel mio caso, del proprio suocero.

Cantucci
dal libro “Dolci della tradizione Toscana”
di Laura De Vincentis

Ingredienti
250 g di farina 00
200 g di zucchero
100 g di mandorle dolci intere
3 uova medie + 1 tuorlo per spennellare
Mezza bustina di lievito
1 bustina di vanillina
Un cucchiaino scarso di buccia di arancia grattugiata
Un pizzico di sale
Latte (facoltativo)

Preparazione
Preriscaldare il forno a 180°. Impastare insieme tutti gli ingredienti, tranne le mandorle, sino ad ottenere un bel panetto morbido ed elastico. Aggiungere le mandorle, lavorando ancora qualche minuto per farle amalgamare bene all’impasto. Se il composto dovesse risultare troppo asciutto unite un cucchiaio di latte. Modellate 3 filoncini, disporli su una teglia foderata di carta forno ben imburrata, spennellarli con un tuorlo d’uovo leggermente sbattuto e infornarli per circa 20/25 minuti o sino a completa doratura. Estrarli dal forno, farli intiepidire e tagliarli trasversalmente allo spessore di 1 cm. Farli raffreddare, quindi ridisporli sulla teglia e farli biscottare in forno a 150° 5 minuti per lato. Prima di essere consumati devono riposare per qualche ora in luogo fresco e asciutto. Si conservano a lungo in una scatola di latta.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

9 commenti:

  1. buoniiii!!! e questa versione più morbida mi ispira molto! ;)

    RispondiElimina
  2. si anche io ho voglia di biscottare, e anche di pucciare queste meraviglie nel vino liquoroso che c'è li vicino! poi mi metto in poltrova e pisolo un pochino! baciii

    RispondiElimina
  3. adesso col freddo si ha voglia di tutti , ok biscottiamo , buoni!

    RispondiElimina
  4. La ricetta che cercavo ! grazie

    RispondiElimina
  5. Ciao Laura! Accidenti, ma ti sono venuti praticamente PERFETTI questi biscotti! Anch'io, con l'arrivo dell'autunno, ho sempre voglia di biscottare...soprattutto la domenica pomeriggio...così la casa si riempie di quel profumo che sa tanto di cose buone... un bacione cara e buon lunedì! ;-D

    RispondiElimina
  6. Ciao, sono davvero affascinanti questi tuoi cantucci. Posso prenderne uno ^_^ ??

    Tiziana

    RispondiElimina
  7. Che dire, la merenda ideale per questi pomeriggi ormai freddini! Una presentazione semplice, ma non puoi capire come tutto il calore casalingo che c'è nella foto mi invoglia a sfornarne una vagonata, dei tuoi cantucci! Un bacio, buon lunedì cara Laura!

    RispondiElimina
  8. Splendidi questi cantucci, complimenti sono perfetti, bravissima Laura!!!!!

    RispondiElimina
  9. deliziosi i cantucci!!! complimentoni hanno un aspetto davvero invitante!

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)