mercoledì 23 novembre 2011

Stroscia

Stroscia

La stroscia nasce nel 1500 nella Liguria di ponente e per l’esattezza nella provincia di Imperia per festeggiare San Gregorio il Patrono del borgo di Pietrabruna. Nel dialetto locale “strosciare” significa spezzare, rompere direttamente con le mani. Non a caso la stroscia è una torta che si spezza con le mani. La friabilità di questo dolce è dato dalla presenza dell’olio extravergine d’oliva utilizzato al posto del burro, che dà alla torta una maggiore leggerezza e friabilità e ne caratterizza il gusto che rimane genuino come i dolci di una volta. La ricetta è della rivista “Sale & Pepe” di questo mese a cui ho apportato qualche modifica: ho sostituito l’olio extravergine d’oliva ligure con un olio umbro di eccellente qualità e… per completare, un cucchiaio di cacao amaro che con l’olio si sposa proprio bene, come lo dimostrano anche questi biscotti.

Stroscia
da  Sale& Pepe Novembre 2011

Ingredienti
500 g di farina
1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
250 ml di olio extravergine d’oliva
100 ml di marsala
1 limone non trattato
200 g zucchero
8 g lievito vanigliato
Un pizzico di sale

Preparazione
Setacciate la farina con il lievito vanigliato e fatela cadere direttamente in una ciotola. Unite 180 g di zucchero, il cacao, un pizzico di sale, il marsala, la scorza di limone grattugiata, l’olio extravergine d’oliva e impastate sino ad ottenere un composto sodo e omogeneo. Rivestite con carta forno una teglia di 24 cm di diametro, disponetevi l’impasto e mettete in forno preriscaldato a 200° per circa 30 minuti. E’ pronta quando inizia a dorare, fate comunque la prova stecchino, cospargetela con lo zucchero rimasto e fatela raffreddare prima di servirla.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

4 commenti:

  1. wow...che meraviglia, complimenti!

    RispondiElimina
  2. ho una predilezione per i dolci con olio d'oliva e non è faciel trovare lìolio giusto grazie della dritta

    RispondiElimina
  3. non la conosco ma da quel che vedo mi piace troppo golosa!

    RispondiElimina
  4. L'avevo fatta e adorata qualche mese fa...leggendo il tuo post mi è tornato in mente il profumo fantastico che aveva! Grazie! La metto in cima alle ricette da fare! :*

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)