lunedì 21 novembre 2011

Cioccolini

Cioccolini

Si arriva al sabato pomeriggio con la voglia di fare qualcosa che profumi di casa e di cose buone. E allora si sfoglia il libro delle Simili alla ricerca di un dolce semplice e genuino. Sfogliando il libro mi rendo conto che tante sono le ricette che non ho ancora mai provato. Bene oggi toccherà alla Ciambella Casereccia ma, come le Simili insegnano, come per magia questo impasto si trasformerà in deliziosi biscotti speciali per la prima colazione e la merenda. Ottimi per essere “pucciati” nel caffè latte della mattina o per accompagnare il tè del pomeriggio. Rispetto alla ricetta presentata nel libro, ho fatto la mezza dose. Nota di merito al cioccolato fondente da copertura di Lidl  "Fin Carrè", provatelo e sappiatemi dire.

Cioccolini
dal libro “Pane e roba dolce” delle Simili

Dicono le  Simili “E’ la tipica ciambella di pasta dura da intingere nel vino, in una versione un po’ più ricca della tradizionale che ci permette di preparare, utilizzando il medesimo impasto, tre tipi di biscotti, ravioli, crostate, pinze. Praticamente è quasi una frolla soffice che non invecchia perché anche quando non è fresca, non indurisce, rimanendo friabile ed estremamente piacevole. Una sola cosa è veramente importante per una buona riuscita, trattatela come una frolla, non lavoratela mai, ma ammassatela soltanto e fatela rotolare sul tagliere, dondole dei colpi con la mano ma senza schiacciarla

Ingredienti
500 di farina 
180 g di burro a temperatura ambiente
7 g di strutto
200 g di zucchero
25 g di latte
mezzo cucchiaino di miele non amaro (evitando castagno, erica o cardo)
3 g sale
1 bustina di lievito per dolci
2 uova
50 g cioccolato fondente tritato

Preparazione
Fare la fontana, mettere al centro tutti gli ingredienti, ad eccezione del lievito, e battere il tutto fino ad ottenere una crema, coprirla con la farina dell’anello e spargervi sopra il lievito. Insinuare la spatola sotto l’impasto e sollevarlo scuotendolo, così da distribuire il lievito e contemporaneamente fare assorbire la farina. Non lavorare con le mani, ma solo con la spatola dal basso verso l’alto, cercando di non eccedere nei movimenti.  Formare una palla e mettere in frigorifero a riposare per almeno 1 ora.
Preriscaldare il forno a 180°. Tirare fuori l’impasto dal frigorifero, schiacciarlo sul tavolo e tagliatela in tre parti. Dividete in 3 parti anche il cioccolato. Spianare i tre pezzi di pasta, sopra il primo mettere una parte di cioccolato, coprire con il secondo pezzo di pasta e mettere anche su questo il cioccolato, poi ancora pasta e ancora cioccolato. Schiacciate dividete a metà e sovrapponete, schiacciate ancora, tagliate nuovamente e sovrapponete, ripetete nuovamente per alcune volte finché il cioccolato si sarà ben distribuito. Lavorate un poco e fornate dei rotolini, tagliateli a pezzetti come per fare degli gnocchi e formate delle palline che disporrete distanziate sulla teglia (ricoperta di carta forno) Prima di infornare schiacciatele leggermente con il palmo della mano e cuocete a 180° per 12-14 minuti.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

6 commenti:

  1. li divorerei tuttiiiiiiiiiiiii!!!

    RispondiElimina
  2. stavo proprio cercando qualcosa di adatto alla prima colazione!! grazie Laura bellissima idea

    RispondiElimina
  3. sono come le noccioline ...una tira l'altra-

    RispondiElimina
  4. E certo che vi seguo, io poi sono golosissima!!!!! In bocca al lupo ragazze!

    RispondiElimina
  5. oh si si una bella pucciata ci vuole!!!!! e non solo nel latte ma anche in un buon vino dolce :-))) golosissimi! baci

    RispondiElimina
  6. Che belli... posso pucciare?? ;)

    C'è un passaggio di testimone per te sul mio blog, fai un salto?? ;)

    Vevi :)

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)