martedì 11 settembre 2012

Garlic Bread

Garlic Bread

Del pane all’aglio ne facciamo grandi abbuffate quando siamo a casa in Austria. E' una ricetta di origine americana che ha iniziato a fare capolino nei menu dei ristoranti nell'immediato dopoguerra. Ottimo come aperitivo accompagnato da un buon vinello fresco e frizzante, sveglia le papille e le prepara al pranzo o alla cena. Può essere anche un valido accompagnamento ad una grigliata di carne perché questo pane tagliato a fette ben si presta a essere passato alla griglia. Io sono partita dalla ricetta delle mie solite baguette preparate con la macchina del pane e al momento della stesura ho spalmato l’impasto con burro e aglio. Più semplice di così!

Potete preparare questo pane in anticipo, surgelarlo e utilizzarlo all’occorrenza. Un consiglio: usate un burro buono, perchè insieme all'aglio profumerà il vostro pane! Io ho avuto la fortuna di avere con me del burro di malga, semplicemente favoloso. Sulla dose dell’aglio potete regolarvi a vostro piacimento. Vi garba più agliato? Allora aumentate la dose. Volete solo un leggero aroma d’aglio? Allora diminuite la dose. Volendo potete aggiungere anche del prezzemolo tritato (o altre erbe aromatiche) al composto. Altra nota positiva: con l’aroma d’aglio che uscirà dal forno e si attaccherà per qualche giorno alle pareti di casa, vi libererete per un po' di tempo da vampiri e ospiti/parenti sgraditi.

Garlic Bread

Ingredienti x 2 baguette
150/170 gr acqua tiepida
15 gr lievito di birra fresco
1 cucchiaino zucchero
100 gr farina semola di grano duro
200 gr farina 00
2 cucchiaini di sale iodato fino

Per farcire
150 g di ottimo burro morbido
2 grossi spicchi d'aglio schiacciati
Sale q.b.
Aneto

Preparazione
Nella macchina del pane versare l'acqua, il lievito e lo zucchero, attendere qualche minuto così il lievito si scioglie.  Poi le farine, in ultimo il sale.  Impostare il programma "Impasto" (nella mia è impasto + lievitazione, durata 1h 30' in tutto). Nel frattempo lavorate il burro morbido con l’aglio ridotto in purea e il sale. Rovesciare l'impasto sul piano di lavoro infarinato e lavorare un poco impastando a mano.  Dividere l'impasto in due parti. Stendere ciascuna parte aiutandosi con il mattarello, formando un rettangolo.  Spalmarlo con i 3/4 del composto di burro e aglio (lasciatene una parte che vi servirà più tardi). Arrotolare il rettangolo dal lato lungo e poi "rollarlo" sul piano di lavoro per allungare un po' la forma. Attenzione a sigillare bene i bordi i bordi e le punte altrimenti, in cottura, il burro colerà fuori. Mettere nello stampo per baguette e fare lievitare per circa 1 h, coperte da uno strofinaccio inumidito in luogo al riparo da correnti e non freddo. Accendere il forno a 190°, farlo preriscaldare bene per circa mezzoretta, aggiungendo poco prima di infornare una ciotolina d'acqua sul fondo per l'umidità.  Scoprire le baguette, praticare dei tagli longitudinali sulla superficie con una lametta (tenendola in orizzontale rispetto alla forma) e spolverare di farina. Infornare per circa 25 minuti o fino a doratura. Appena cotte, sfornarle subito e farle raffreddare su una gratella. Servire il pane tagliato a fette, spennellato nuovamente con un po’ di burro morbido e aglio, passato qualche minuto sotto il grill e infine cosparso di aneto.


NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright 2008-2013© Laura De Vincentis All Rights Reserved

14 commenti:

  1. Ahah! Serve davvero per liberarsi da vampiri e perenti?! Se è così, ne dovrò fare una tonnellata! :D Sei fortissima.. e questo pane deve essere proprio aromatico! Anche con l'aggiunta di prezzemolo, ti dirò, lo proverei volentieri. Dicono che l'aglio sia antibiotico, meglio di così :) Un abbraccio e complimenti per questa bontà! Buon lunedì!

    RispondiElimina
  2. Quanto mi piace anch'io lo faccio spesso.

    RispondiElimina
  3. Buonissimo!!! ottimo aperitvo e accetto anche il vinello fresco e frizzantino di cui parli!gnammy!buona giornata

    RispondiElimina
  4. Che favolaaaaaaaaaaaaa! Questa deve essere mio!!!!! Adoreiamo l'aglio! Baci

    RispondiElimina
  5. Non ho un buon rapporto con l'aglio ma, ci credi?, ho una passione per il garlic bread: all'estero o in alto adige se c'è in tavola lo divoro! bellissima ricetta
    ciao, simo

    RispondiElimina
  6. Mi piace assai questo pane ;) A casa nessuno disdegna l'aglio per fortuna...e poi come hai detto tu tiene lontane le persone indesiderate!!!

    RispondiElimina
  7. laura che buono il garlic bread!A me non importa "profumare" di aglio...è così delizioso ^-^

    RispondiElimina
  8. Ciao Laura!
    Ottimo il tuo garlic bread!!Lo proverò quanto prima.
    Buona serata!!

    RispondiElimina
  9. potrei farne indigestione tanto mi piacciono !!

    RispondiElimina
  10. Questa va sicuramente provata...è uno dei piaceri della vita........... baci

    RispondiElimina
  11. Assolutamente da provare come te adoro questo tipo di pane ma non l'ho mai preparato in casa... da oggi si!! :-)

    RispondiElimina
  12. Ciao se passi da me ed indovini il tema del mio prossimo contest vinci un libricino...ti aspetto!

    RispondiElimina
  13. amo l'aglio ma devo andarci cauta...però questo pane merita un bel pò di morsiconi!

    RispondiElimina
  14. Che bontà è mai questa? Complimenti!

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)