venerdì 21 febbraio 2014

Bruschetta con Salsiccia e Pecorino

Bruschetta con Salsiccia e Pecorino

Quello che rende un normale pranzo un pranzo estremamente goloso, un “porn lunch”: del pane toscano sciocco (sciapo), dell’olio extravergine d’oliva di ultima spremitura, delle salsicce toscane molto saporite e speziate, un pecorino di Pienza dal gusto delicato. Con soli 4 ingredienti vi assicuro che preparerete velocemente un pranzo da leccarsi i baffi! Se poi alla bruschetta ci unite una croccante insalatina dell’orto sempre condita con dell’olio bòno, allora il pranzo sarà veramente perfetto!

Curiosità: in Toscana la bruschetta viene anche chiamata fettunta. E’ un cibo povero della tradizione contadina nato sia per l’esigenza di riciclare il pane raffermo, sia come spuntino di chi lavorava nei campi, ma anche come cene vere e proprie dei contadini arricchendole con quello che l’orto e la dispensa della massaia offriva. L’ingrediente principale nella bruschetta, quello che la rende differente dal crostino, è la presenza di olio extravergine d’oliva. 
Il termine di bruschetta deriva da “bruscare” ovvero abbrustolire. Nel passato le bruschette venivano abbrustolite sulle braci (oggi chi può le prepara nel camino) e il pane acquisiva un aroma caratteristico a seconda del legno che veniva utilizzato.

Bruschetta con Salsiccia e Pecorino

Ingredienti x 4 persone
4 fette abbastanza spesse di pane casereccio
Olio extravergine d’oliva
Aglio
4 Salsicce
4 Fette di pecorino semi stagionato

Preparazione
Aprire le salsicce e grigliarle. Fare leggermente abbrustolire il pane (quanto basta a lasciare l’interno sufficientemente morbido!), spennellarlo con l’olio e strofinarlo con l’aglio. Su ogni fetta di pane adagiare la salsiccia e sopra il pecorino. Passare qualche minuto sotto al grill sino a che il formaggio non si sarà sciolto. Servire le bruschette accompagnate da un insalatina mista.


Abbinamento consigliato: ci troviamo davanti ad un piatto dove spiccano la sapidità, l’aromaticità, l’untuosità, la grassezza e la pastosità accompagnate da una una punta di tendenza dolce del pane e del formaggio. Un piatto che si abbina ottimamente con un vino fragrante, vinoso, morbido e vivacizzato da briose bollicine a sgrassare il palato come potrebbe essere un Oltrepò Pavese Bonarda Vivace dallo splendido colore rubino, con riflessi violacei e dalla spuma briosa e allegra. Al naso si percepiscono sentori fruttati dolci di more, fragole e lamponi e floreali di rosa e viola. In bocca risulta fresco, vivace, di buona struttura e morbidezza e di discreta persistenza aromatica.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione  delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

20 commenti:

  1. ottima scelta quella del pecorino per rendere più gustoso il pane. ci farei il mio pranzo (con 6 - 7 fette :P)

    RispondiElimina
  2. Io adoro la salsiccia toscana la trovo saporitissima, è ottima! E poi gli affettati sono i migliori in assoluto. Ogni volta che andiamo in Toscana, per me è un esperienza culinaria indimenticabile.
    Buona questa bruschetta e poi con tutti quei ingredienti, sarà di un buono!!!!
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  3. Io per una bruschetta come questa farei follie!!!!!!
    Sono stata in toscana e devo dire che i salumi sono ottimi,come del resto anche qua in Umbria :-)

    RispondiElimina
  4. Che roba buona, mamma mia!!!!

    RispondiElimina
  5. Beh con questi ingredienti, il successo è sicuro. Bona la bruschetta!

    RispondiElimina
  6. Ohhhh questa tira su il morale eccome!!!! Spettacolo!

    RispondiElimina
  7. Caspita che visione... da urloooooo :)
    Buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
  8. Adoro le bruschette e la tua è favolosa! Un bacio

    RispondiElimina
  9. Ciao Laura:* piacere di conoscerti... e che bel blog! dando un'occhiata in giro tutto mi rimanda alla buona cucina, quella genuina, che affonda le radici nella nostra terra. Poi gli occhi cadono su queste bruschette.. ed è subito sintonia. Io, vivrei di bruschette, crostoni e finger affini... quei piatti veloci, ricchi e saporiti che ti mettono di buon umore, perchè si preparano in poco, riempiono tanto e con gusto. Favoloso l'accostamento salsiccia e pecorino e le foto poi invitano al morso.. complimenti:*
    un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Che bruschetta golosa!!!!
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  11. questa bruschetta accontenterebbe tutta la mia famiglia,veloce, buona e unica grazie terrò presente

    RispondiElimina
  12. e ci credo che sarebbe un pranzo gustoso, gli ingredienti che hai usato sono succulenti al massimo ! Buon fine settimana Laura, un abbraccio !

    RispondiElimina
  13. Sfiziosissima la tua bruschetta. Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
  14. Spettacolare la tua bruschetta!! Fa venire davvero l'acquolina in bocca...cibo povero ma ricchissimo!! Un abbraccio e a presto, Mary

    RispondiElimina
  15. bella ricetta.....adoro le bruschette....a casa mia piacciono a tutti!!baci e buon fine settimana;)

    RispondiElimina
  16. E a chi non piace la fettunta? Questa versione 'invernale' è proprio golosa ed un omaggio alla terra dove hai trovato rifugio.
    Un abbraccio e buon weekend

    RispondiElimina
  17. Le bruschette trovano sempre un buon posto sul tavolo!!!! Complimenti e buona domenica

    RispondiElimina
  18. adoro le bruschette, poi se sono così stuzzicanti è ancora meglio!!!Buona domenica.

    RispondiElimina
  19. Pane toscano, pecorino di Pienza.........mi sento a casa mia, a Siena....che nostalgia
    Questa bruschetta è un piatto vincente e sempre gradito a tutti, brava Laura

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)