martedì 18 marzo 2014

Bombolotti all’Amatriciana al Forno


Quando la domenica ci si alza per tempo, una ghiotta pasta al forno è sempre un piatto gradito. Ma non la “solita” pasta al forno, qualcosa di più strambo a seconda della voglia e di quello che il frigorifero offre al momento.
I Bombolotti all’amatriciana sono un piatto che ho scoperto a Roma qualche anno fa e secondo il mio palato, che poco gradisce la pasta lunga, sono il formato migliore per questo tipo di sugo. Già di per sé il nome “bombolotti” fa venire in mente qualcosa di estremamente ghiotto, o no?
Nel pranzo della domenica ho voluto strafare, e così non mi sono accontentata della “versione base” della pasta all’amatriciana, ma l’ho passata anche al forno arricchendola di besciamella, mozzarella, tanto pecorino grattugiato e… quella crosticina che si è formata in superficie (per me la parte più buona della pasta al forno) ce la siamo ampiamente litigata!

Curiosità: la pasta all’Amatriciana è nata ad Amatrice. Amatrice è anche famosa per i suoi cuochi che partirono da quell’ameno paesino tra le montagne per andare a conquistare Roma e il palato dei Romani. All’origine l’amatriciana era senza pomodoro e si chiamava “Gricia”, ancora ad oggi è possibile gustarla in tutti i ristoranti della zona. La Gricia era il pasto principale dei pastori, veloce a prepararsi, infinitamente buona e anche molto sostanziosa.
Ogni Agosto ad Amatrice si tiene, ormai da molti anni, una sagra degli “Spaghetti all’Amatriciana”

Bombolotti all’Amatriciana al Forno

Ingredienti per 6 persone
500 g di pasta formato bomboloni
800 ml sugo all’amatriciana
200 ml salsa besciamella
1 mozzarella (125 gr)
Pecorino (o Parmigiano) grattugiato
2 cucchiai pane secco grattugiato
Fiocchetti di burro

In cucina con l’Antro: pirofila Geminis di BergHOFF

Preparazione
Preriscaldare il forno a 180°. Cuocere la pasta molto al dente in acqua moderatamente salata. Scolarla e condirla con il sugo. Oliate una pirofila e fate un primo strato di pasta (circa la metà), mettere qualche cucchiaiata di besciamella, la mozzarella tagliata a tocchetti e una spolverata di parmigiano. Coprire con la pasta restante, aggiungere la rimanente besciamella, spolverare di Pecorino grattugiato e il pane secco. Aggiungere qualche fiocchetto di burro e infornare a 190° per circa 20 minuti. Poi passare al grill sino a che sopra non si sarà formata una crosticina croccante (circa 10 minuti)

Abbinamento Consigliato: senza dubbio questo è un piatto di buona struttura e complessità dove spiccano la grassezza, l’untuosità e la sapidità, l’aromaticità, l’untuosità e l’aromaticità. E’ un piatto che vuole un vino di pari livello come un Cesanese di Olevano Romano dal colore rosso rubino. Al naso risulta intenso con sentori fruttati (di marasca) e floreali (di viola). In bocca si presenta secco, caldo, morbido, poco tannico, ben strutturato e con finale ammandorlato.



N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

17 commenti:

  1. quella crosticina croccante...slurrrp! ps voglio anche io la pirofila fuxia! :P

    RispondiElimina
  2. wow, mi piace anche se è l'ora del dopo cena il piatto lo apprezzo molto,complimenti

    RispondiElimina
  3. sono i piatti della domenica questi con quella crosticina sopra ... una bella idea questa dell'amatriciana al forno
    lia

    RispondiElimina
  4. Sono anch'io dello stesso parere. Una bella pasta al forno, inventata al momento con quello che il frigo ha da offrire. Bella versione, mette appetito anche a quest'ora,

    RispondiElimina
  5. i piatti gratinati sono la mia passione, non mi stanco mai di mangiarli, buona settimana, un bacio !

    RispondiElimina
  6. Wow ! L'amatriciana ripassata al forno deve essere un sogno di piatto! Gande Laura, questo si che è una ricetta degna della domenica :). Bacioni, Angela

    RispondiElimina
  7. una versione di amatriciana ancora più gustosa e più ricca dell'originale, che merita, ma proprio tanto!!!

    RispondiElimina
  8. Ecco ti posso fregare quelli con la crosticina????? SIIIIIIIIIIIIIIIIIII'....
    Buona giornata

    RispondiElimina
  9. Ma che teglia goduriosa!! me la mangerei volentieri!brava

    RispondiElimina
  10. Che buoni , sono irresistibili, segno subito la ricetta . Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
  11. Questo formato di pasta è perfetto, si riempie e si avvolge di sugo, una delizia e rende se ancora fosse possibile questa pasta più favolosa che mai! Un bacione

    RispondiElimina
  12. Un attimo che mi riprendo...mi sto letteralmente sciogliendo, Laura. Un po' come quella meravigliosa mozzarella che accarezza questi bombolotti straordinari!!!
    Baci
    MG

    RispondiElimina
  13. Che piatto invitante! Mi piacciono tutti gli ingredienti che hai usato! Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. non so se esiste piatto più goloso... intanto lo provo presto, perchè solo a guardare le immagini ho sognato:*

    RispondiElimina
  15. Adoro la pasta al forno, la tua è davvero ultra, ultra, ultra golosa! Un bacio

    RispondiElimina

I commenti anonimi verranno automaticamente eliminati