sabato 25 ottobre 2014

Piadizza al Tonno e Cipolle

L'Antro dell'Alchimista di Laura De Vincentis

Oggi una ricetta non ricetta. Una ricetta semplicissima, ma assai golosa: la Piada Pizza. Quando me l’hanno servita la prima volta durante l’aperitivo l’ho trovata un’idea geniale. 
Partiamo da una piadina e trasformiamola nella vostra pizza preferita. Può essere una validissima idea per un pranzo o una cena veloce, per una merenda, per uno snack, e fa sicuramente la sua ghiotta figura anche sul tavolo del buffet dell’aperitivo.



Curiosità: il primo documento che parla di piadina risale al 1371, ma c’è anche chi la fa risalire a quando Enea sbarcò sulle coste italiche. La leggenda narra infatti che gli esuli mangiarono anche i piatti (fatti con acqua e farina) su cui venivano consumati i loro frugali pasti a base di frutti selvatici. Sicuramente è un “pane” di antica tradizione preparato sin dal tempo dei Romani.
La piadina nasce come “cibo povero”, si trovava solamente sulle tavole delle famiglie contadine e veniva preparata con un impasto che permetteva di avere una maggiore sensazione di sazietà.
Nel corso degli anni si è trasformata diventando sempre più ricca e generosa sino a diventare il simbolo genuino della tradizione popolare romagnola. Un simbolo riconosciuto non solo localmente ma a livello internazionale.

Piadizza al Tonno e Cipolle

Ingredienti per persona
100 gr di tonno
100 ml salsa di pomodoro
Mezzo scalogno tritato
1 pizzico di origano
Un pizzico di zucchero
Un pizzico di sale

Preparazione
Sgocciolare il tonno, sminuzzarlo e metterlo in una terrina. Unire lo scalogno tritato, la salsa di pomodoro, l’origano, il sale, lo zucchero e amalgamare bene. Foderare una teglia con carta forno, appoggiarvi sopra la piadina e farcirla con la salsa di tonno e pomodoro. Passare al grill per qualche minuto (la piadina deve diventare croccante sui bordi). Servire tiepida.


Abbinamento consigliati: la piadina deve per forza essere accompagnata da un vino tipico delle campagne romagnole. Per questa piadina dove spicca la tendenza dolce dell’impasto, l’aromaticità del tonno, della cipolla, dell’origano, una certa untuosità e succulenza e una leggerissima punta acida del pomodoro consigliamo l’abbinamento con un Pagadebit di Romagna. Il nome assai curioso di questo vino deriva dalla robustezza, dalla resistenza e dalla produttività del vitigno bombino bianco da cui si ottiene appunto questo bianco. Un vitigno che per le sue caratteristiche permetteva ai contadini di una volta di produrre un buon vino anche in annate difficili e quindi di poterlo vendere per “pagare i debiti”
Il Pagadebit di Romagna è un vino dal colore giallo paglierino. Al naso presenta delicati sentori di fiori bianchi (biancospino e fiori di campo), di frutta a polpa bianca e sentori leggermente erbacei. Al palato risulta fresco, secco, moderatamente morbido. E consigliabile consumarlo giovane.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione  delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

16 commenti:

  1. Ah Laura, questa ricetta non sai come casca a fagiuolo per me che sono patita della pizza tonno e cipolla e che proprio in questi ultimi due mesi sto "piadinando" a tutto spiano :-) Mi segno subito la ricetta e la proverò certamente!! Che fame poi, vista l'ora...!!!

    RispondiElimina
  2. A me piace la pizza tonno e cipolle, quindi credo che anche la tua piadizza mi piacerebbe assai! Grazie per l'idea, a casa mia farebbe un volo, ne sono convinta! Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  3. ma che bella pensata...golosa e stuzzicosa!

    RispondiElimina
  4. Wow, sfiziosissima questa piadizza, ottima con tonno e cipolle!!!
    bacioni Laura...

    RispondiElimina
  5. hai proprio ragione, è geniale... non vedo l'ora di provarla...
    baci cara e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  6. Che forte questa piadizza, Laura! Ma soprattutto, che acquolina!!!
    Baci e buon fine settimana!
    MG

    RispondiElimina
  7. Bellissima idea, da provare assolutamente anche per un aperitivo veloce:)
    buon week and!!

    RispondiElimina
  8. Ciao Laura, adoro sia la piadina che la pizza! Come posso non apprezzare questa tua ricetta non ricetta?! Deliziosa!! Baci, Mary

    RispondiElimina
  9. Sfiziosa questa piadina, sembra quasi una pizza ;-), bravissima!!! Baci e buona domenica

    RispondiElimina
  10. bellissima idea per un piatto veloce!!Brava!

    RispondiElimina
  11. Davvero un'dea originale e golosa! Un bacio

    RispondiElimina
  12. Mi piace il condimento tonno e cipolla per questa piadina pizza.

    RispondiElimina
  13. io faccio spesso la pizza sulla piadina, ma sempre alla marinara..chissà perchè!

    RispondiElimina
  14. non l'ho mai provata, ma deve essere buonissima. Complimenti.

    RispondiElimina
  15. Bella e sfiziosa , ecco una ricetta che voglio assolutamente provare . Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)