mercoledì 25 febbraio 2015

Chips di Polenta NON Fritte

Chips di Polenta NON Fritte

Con questa ricetta mi sono superata! Non solo trattasi di ricetta dei riciclo, ma prevede un ingrediente solo! La ricetta del post precedente aveva solo 2 ingredienti, la ricetta odierna ne ha uno solo, mi sa che se continuo così il prossimo post sarà con una ricetta fantasma.
Queste chips di polenta sono un ottima, sana e originale alternativa alle solite patatine in busta, l’importante è la cottura, devono essere molto croccanti altrimenti dopo qualche ora diventano gommose. Perché ricetta del riciclo? Perché ovviamente si usa la polenta avanzata, ma se volete prendere un’ulteriore scorciatoia potete utilizzare un panetto di polenta pronta che trovate in tutti i supermercati.

Curiosità: io ho cotto queste chips in un forno alogeno ventilato, ecco perchè si sono anche gonfiate. Questo forno l’ho visto in funzione a casa di un’amica, mi è piaciuto proprio tanto e il giorno dopo l’avevo già ordinato. Ancora poco conosciuto qui da noi, il forno alogeno funziona sfruttando un particolare elemento riscaldante nel coperchio del forno stesso che raggiunge elevate temperature molto più velocemente rispetto ad un forno tradizionale. Inoltre è provvisto di una ventola che permette la circolazione dell’aria calda permettendo così una cottura uniforme. E’ un forno ottimo per arrostire, grigliare (con l’apposita griglia), friggere (soprattutto i prodotti surgelati), scongelare. I tempi di cottura sono ridotti rispetto al forno tradizionale, inoltre, cosa da non sottovalutare, il consumo energetico è molto basso rispetto agli altri forni. Altre informazione sul forno alogeno le potete trovare qui.

forno alogeno
 
Chips di Polenta NON Fritte
Ingredienti
Polenta (avanzata o acquistata già pronta in panetto)
 
Preparazione
Mettere la polenta avanzata in un contenitore rettangolare e compattarla bene per formare un panetto. Farla solidificare. Affettarla a fettine spesse circa 4 mm e ricavarne dei triangolini (o quadratini, o bastoncini). Disporli sulla griglia del forno alogeno e far dorare 20 minuti a 200°. Se utilizzate un normale forno, preriscaldarlo a 200° disporre i triangolini su una teglia foderata di carta forno e girateli dopo 10/15 minuti di cottura. Devono essere, ben dorati e molto croccanti. Potete servire queste chips spolverate di paprika, di zeste di lime o di sale nero di Cipro, oppure accompagnarle da salsa barbecue, salsa guacamole, salsa ranchera, salsa messicana al formaggio.

 
Pillole di enologia: Whisky
Il Whisky, nato in Irlanda o in Scozia, è il più nobile dei distillati di cereali. I distillati maggiormente impiegati sono orzo, mais, segale, avena e frumento, ma nelle differenze tra le numerose tipologie entrano in gioco anche fattori diversi come l’acqua, il territorio, le tecniche di fermentazione e distillazione, il legno delle botti, i tempi e i luoghi di invecchiamento.
Whisky di malto (malto ricavato dall’orso), di cereali (in prevalenza mais, ma anche avena, segale e frumento) e blended (ovvero una miscela di distillati) sono le tipologie più significative, dalle quali si ottengono poi ulteriori varianti.
Il Whisky si gusta liscio, anche se alcuni preferiscono aggiungere qualche goccia di acqua pura.


 
N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

15 commenti:

  1. per fortuna non le ha viste mio figlio altrimenti mi avrebbe obbligata a farle subito!

    RispondiElimina
  2. Wow sono perfette per l'aperivo, voglio assolutamente provarle . Un abbraccio, buona giornata , Daniela.

    RispondiElimina
  3. ma dai proprio sfiziose queste chips di polenta, e questo forno alogeno non lo conoscevo, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  4. Mi chiedevo proprio come fossi riuscita a farle venire così cicciotte ^_^ Ecco, potrò mica fare spazio anche al forno alogeno ventilato????? Uscirò di casa io ^_^

    RispondiElimina
  5. Queste vanno a ruba, una dopo l'altra.
    Interessante il forno alogeno, non ne sapevo l'esistenza.

    RispondiElimina
  6. I mitici polentini!!!! Pensa che li comperavo quando andavo a scuola dal fornaio sotto casa come merenda!!!!
    GRAZIEEEEEEEEEEEEEEE

    RispondiElimina
  7. Hai appena dato l'idea per creare una goduria di polenta! (grazie anche per aver scritto che si può usare il panetto già pronto, ne ho ancora un po' dalla scorta fatta in Veneto, perché qui in Sicilia non si trova!)
    Complimenti!

    RispondiElimina
  8. che bella idea fare le chips non fritte,almeno sono sicuramente più salutare e ogni tanto è giusto provare cose più leggere!

    RispondiElimina
  9. Fan-ta-sti-che!! E molto curioso e interessante il forno!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  10. l'idea è fantastica e di certo anche molto sfiziosa !

    RispondiElimina
  11. Mi hai fatto venire voglia delle chips ed anche di ordinare il forno. Un bacio

    RispondiElimina
  12. molto sfiziose!!! il forno alogeno non lo conoscevo, ma è a dir poco fantastico,

    RispondiElimina
  13. fantastici,questi triangolini,gonfi,da fare senza forno alogeno purtroppo

    RispondiElimina
  14. ma sono una genialata!!!! Grande Laura!!!! <3

    RispondiElimina
  15. ma che spettacolo!!! e il forno alogeno poi .. spero di resistere e non acquistarlo anche io immediatamente :D

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)