venerdì 23 ottobre 2015

Patate Arrosto al Parmigiano e Prezzemolo

Patate Arrosto al Parmigiano e Prezzemolo

Questa è una ricetta del riciclo, una veloce e deliziosa ricetta del riciclo! Voi cosa fate quando vi avanzano delle patate bollite? A me garbano ripassate al forno, con una bella spolverata di parmigiano per una crosticina croccante e molto profumata. Vi assicuro che è un contorno che andrà a ruba, una sfiziosa alternativa alle solite patatine per accompagnare una cotoletta di carne o di pesce. Essendo una ricetta del riciclo, ovviamente non ci sono dosi.

Curiosità: ecco qualche curiosità sul magico tubero che, siamo sicuri, vi lasceranno stupiti:
1. La più costosa varietà di patata al mondo è la Bonnotte. Una specie rara, coltivata nell'isola francese di Noirmoutier e raccolta rigorosamente a mano, durante soli dieci giorni dell'anno. Il prezzo? Circa 400 dollari al chilo.
2. Forse ve lo ricordate dalla scuola elementare: le patate possono generare elettricità. Molti negozi di giocattoli americani vendono il "Two-potato clocks", un kit che include una patata in cui sono stati inseriti elettrodi. I meno giovani ricorderanno che sul "Manuale di Archimede" era spiegato come accendere una lampadina usando le patate.
4. Re Luigi XVI rese la patata una prelibatezza, spesso servita ai banchetti di corte. E la regina Maria Antonietta si adeguò, decorando le sue acconciature e i suoi abiti con germogli di patate.
5. Raccomandate a chi soffre di ulcera per la loro capacità di neutralizzare i succhi gastrici, sono una fonte di importanti vitamine e minerali. Una patata di medie dimensioni (mangiata con la buccia, ovviamente) provvede il 45% della dose giornaliera di vitamina C raccomandata, il 18% di potassio e il 10% di vitamina B5. (tratto da Fine dining lovers)
 
Patate Arrosto al Parmigiano e Prezzemolo
 
Ingredienti
Patate bollite
Olio extravergine d’oliva
Parmigiano grattugiato
Un pizzico d’aglio tritato
Prezzemolo
Una spruzzata di vino bianco
Sale & pepe nero
 
Preparazione
Tagliare le patate a tocchi e condirle con l’olio, il vino bianco, un pizzico di aglio tritato, il sale, il pepe e il parmigiano. Mettere in una pirofila unta d’olio e cospargere di parmigiano grattugiato. Fare gratinare sino a che le patate diventano ben dorate e formeranno una bella crosticina esterna, cospargere di prezzemolo tritato e servire.
 

N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

11 commenti:

  1. andrà a ruba anche a casa mia, grazie Laura, buon fine settimana !

    RispondiElimina
  2. questa ricetta è la mia preferita! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  3. A me piacciono tanto le patate in tutti i modi ma lessata e passata al forno con il vino non l ho mai mangiate... La foto rende una meraviglia..
    Lia

    RispondiElimina
  4. Sai che mi diverto molto anche io con la cucina del riciclo. E questa ricetta è da Oscar, Emmy Awards, Nastro d'Argento...insomma, da premiare! :)
    Baci,
    MG

    RispondiElimina
  5. Che belle ricette autunnali,grazie,buon fine settimana

    RispondiElimina
  6. queste s'han da fare, e subito anche!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. Sono ghiotta di patate, queste hanno un aspetto molto invitante. Un bacio

    RispondiElimina
  8. Deliziose...io le nomino contorno della domenica :-P
    un abbraccio ^__^

    RispondiElimina
  9. Ottima!!!! io adoro le patate , questa ricetta le rende ancora più golose...le ricette più semplici a volte sono le più buone!

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)