lunedì 5 maggio 2008

Panini al Latte di Adriano

Panini al Latte di Adriano

Sono molto soddisfatta di questi panini, morbidissimi quasi a sciogliersi in bocca. Li ho fatti a forma di filoncino così domani li proviamo come sia come hot dog, sia ben imbottiti con una buona mortadella.
Dice Adriano: “Dalla crosta quasi inesistente e l'alveolatura minuta e fitta, sono ideali per hamburgher e hot dog. Si possono congelare appena raffreddati.”

Panini al Latte
dal blog Profumo di Lievito

Ingredienti:
1 kg farina w 280/300 
650 – 680gr latte intero 
60 gr burro 
20 gr strutto
40 gr zucchero
10 gr lievito
20 gr sale 
1 cucchiaino di malto 
latte per pennellare
semi di sesamo

Preparazione
Mescoliamo 500gr di latte tiepido con il malto, il lievito e 500gr di farina. Quando avrà raddoppiato il volume (ca. 90’) uniamo il resto del latte, metà della farina rimanente ed avviamo la macchina, con il gancio, a vel.1. Aggiungiamo il sale e, dopo poco, quasi tutta la farina rimanente. Quando si sarà staccato dalla ciotola, ma non ancora incordato, uniamo il burro non troppo morbido, lo strutto e lo zucchero. Quando sarà bene assorbito, uniamo l'ultimo spolvero di farina, aumentiamo la velocità a 1,5 ed impastiamo per una decina di minuti, fino ad incordare. Copriamo e trasferiamo a 28°. Quando avrà raddoppiato (ca. 90’), rovesciamo sul piano infarinato, diamo le pieghe del secondo tipo e copriamo a campana. Dopo 60’ spezziamo in pezzi da 100gr ed avvolgiamo a sfera o a filoncino, evitando possibilmente di utilizzare farina. Mettiamo nelle teglie, copriamo con pellicola e poniamo a 28’.A ¾ di lievitazione pennelliamo con latte e ricopriamo. A lievitazione completata, pennelliamo ancora con il latte, spolveriamo le forme tonde con il sesamo, lasciamo riposare 2 – 3’ senza coprire ed inforniamo a 180° per 18’.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.

Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

16 commenti:

  1. che posti spettacolari...allora esistono ancora??

    RispondiElimina
  2. Questi panini sono a dir poco meravigliosi, mi sembra si sentirne la consistenza soffice da qui

    RispondiElimina
  3. i panini ti son venuti splendidi!
    MA la vista che hai da casa è magnifica!
    ciao

    RispondiElimina
  4. Il profumo arriva fino quà....devono essere morbidissimi, la fine del mondo, che hot-dog da dio!!!!
    Spettacolare la vista, non ho parole, mi ha incantato.....

    RispondiElimina
  5. Mirtilla ecco perchè un annetto fa abbiamo lasciato definitivamente eil caos di roma per ritirarci qui

    Coco benvenuta sul mio blog, devo dire che oggi erano ancor più soffici di ieri sera ! Sto sbirciando il tuo blog è veramente bello ti linko al mio

    Michela già siamo passati dall'affaccio sulla tangenziale est di Roma a questa meraviglia :-)

    Lilith effettivamente con i wurstel ci stanno da dio.

    RispondiElimina
  6. Perchè, cosa ha da invidiare la Tangenziale Est di Roma alla campagna di Chianciano ?!? hehehehehe
    Io ho appena sfornato una pagnotta e 3 panini con le noci (i 3 panini sono già scomparsi !! da pauraaaa hehehehe)

    PS: Marco Junio lo vedrò con il mantello nero e la Z sul cappello tra poco: grandeeeeeee !!!!

    RispondiElimina
  7. Meravigliosa vista...
    anche quella dei panini!! poi con le ricette di Adriano si va a colpo sicuro, è bravissimo!!
    ciao, buona giornata

    Grazia

    RispondiElimina
  8. Jajo eh già poi ultimamente con i lavori di notte alla stazione Tiburtina era proprio una favola :-) vai subito a sganciare le ricettine !!!!

    Grazia è vero Adriano è un nome una garanzia !

    RispondiElimina
  9. Ma che panorama stupendo! Io sarò in toscana per la prima volta a fine mese e sperò che sarà un posto così! Un bacio

    RispondiElimina
  10. Ciao Laura, Se vieni in Valdichiana in Val d'Orcia o nella campagna attorno a Firenze sicuramente lo sarà

    RispondiElimina
  11. Ciao Marcella, buona giornata anche a te :-)

    RispondiElimina
  12. ciao!!!
    Belli e buoni i panini al latte.. da noi si chiamano, tradizionalmente, brioscine.
    Se vieni a Palermo non chiamarli mai panini al latte, non ti capirebbe nessuno!!

    Baci!!
    p.s. meme... vieni sul mio sito?

    RispondiElimina
  13. Laura, ma ti sono venuti meravigliosi!! E come sono?? Fantastici di sapore, unici come Lui :)))

    RispondiElimina
  14. Ciao Paoletta sono sofficissimi e buonissimi. Il giorno dopo erano ancora più soffici e NON gommosi. per iniziare ne ho fatta mezza dose e sono spariti tra la sera ed il mezzogiorno successivo. La prossima volta farò la dose intera così dureranno più a lungo. Baci

    RispondiElimina
  15. Ciao Mella, misteri della rete il tuo commento mi è arrivato solo oggi !!! La Sicilia, confido in un concerto del marito per venire a visitarla !!!! Baci

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)