giovedì 20 novembre 2008

Cappellacci di Zucca al Ragù

Cappellacci di Zucca al Ragù

Esiste qualcosa di più buono dei Cappellacci di Zucca Ferraresi al Ragù? Io solitamente ero abituata a gustarli con burro e salvia, l'idea di condirli con il ragù mi lasciava un po'perplessa, invece mi sono dovuta ricredere! Eccome se mi sono dovuta ricredere! 


Cappellacci di Zucca di Ferrara (Calpaz)

Ingredienti per 4 persone
3 uova
400 gr. di farina
1 kg di polpa di zucca gialla
Parmigiano reggiano grattugiato
Pangrattato
1 uovo
Noce moscata

Preparazione
Mettete la farina sulla spianatoia a fontana e nel mezzo le uova, quindi iniziate a impastare e lavorate il tutto per circa 15 minuti senza aggiungere né sale né acqua. Stendete la sfoglia con il matterello, meglio se di quelli lunghi senza manici, oppure, meno tradizionalmente, potrete utilizzare una macchina per la pasta manuale. La sfoglia per le paste ripiene non deve essere proprio sottilissima, quindi tenete conto del fatto che dovrà essere più che altro elastica e che l'elasticità viene ottenuta impastando. Mentre preparate la sfoglia, mettete nel forno molto caldo la zucca gialla con la scorza ma senza i semi ed arrotolata con carta stagnola. Lasciatela cuocere per 20 minuti in questo modo e, successivamente toglietela dal forno e lasciatela raffreddare. Intanto tornate alla vostra sfoglia che, una volta stesa, lascerete riposare per un buon quarto d'ora. Preparate intanto in una ciotola la polpa della zucca avendo cura di pressarla con i rebbi di una forchetta oppure tritatela grossolanamente in un mixer. Ottenuto questo composto denso, unitevi un uovo, la punta di un cucchiaino di noce moscata, il pangrattato ed il parmigiano, sale e pepe. Il ripieno dei cappellacci sarà piuttosto denso, regolatevi quindi con il parmigiano ed il pangrattato per ottenere la densità desiderata. Tagliate a questo punto la sfoglia in quadratoni con il lato di 5 o 6 centimetri e ponetevi al centro un cucchiaio abbondante di impasto di zucca, chiudete in quadrato in diagonale in modo da formare un triangolone e, successivamente unite le due estremità come per fare un grosso tortellone. Fate lessare i cappellacci in acqua bollente salata e condire con un buon Ragù. Completare il piatto con una generosa spolverata di Parmigiano


Ragù di Laura

Ingredienti
1 cipolla
1 costola di sedano
1 carota
500 g di macinato misto (manzo, vitello, suino)
2 salsicce sgranate
500 g di passata di pomodoro + mezzo bicchiere abbondante d’acqua calda
Qualche lamella di porcino secco ammollato in acqua calda (facoltativo)
Mezzo bicchiere di Vin Santo
Olio extravergine di oliva circa 3 cucchiai
Basilico
Sale q.b.

Utensili

Pentola in coccio con frangifiamma da utilizzare sotto la pentola

Preparazione

Tritare la cipolla, la carota ed il sedano. Nella pentola di coccio mettere 3 cucchiai d’olio e aggiungere il trito di verdure. Rosolare qualche minuto a fuoco medio. Attenzione le verdure non dovranno scurirsi! Aggiungere il macinato, le salsicce sgranate e i funghi ammollati tritati al coltello. Fare rosolare il tutto a fuoco medio mescolando bene con un cucchiaio di legno. Quando la carne non sarà più rosata e tenderà ad asciugarsi sfumare con il Vin Santo. Far sfumare quasi completamente a fuoco medio/vivo continuando a rimestare Aggiungere poi la passata di pomodoro allungata con un bicchiere d’acqua calda. Regolare di sale e dare un’ultima mescolata A questo punto spostare la pentola sul fornello più piccolo usando sempre un frangifiamma Coprire con un coperchio lasciando aperto un piccolo spiraglio e fare sobbollire a fiamma bassissima per circa 2 ore/ 2 ore e mezza. Ogni tanto dare una mescolatina. Quando il ragù sarà bello denso spegnere la fiamma e aggiungere un paio di foglie di basilico. 




N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

31 commenti:

  1. che belle foto del posto e complimenti per la ricetta super buono !

    RispondiElimina
  2. ciao girellona! ma è bellissima ferrara! non ci sono mai stata! e come è bellino il tuo cucciolotto! sprizza simpatia a tutto spiano! invece i cappellacci di zucca al ragù li ho mangiati e sono buonissimi! un bacione!

    RispondiElimina
  3. Ferrara è una città di cui abbiamo sempre sentito parlare, ma ceh non abbiamo ancora avuto occasione di visitare...peccato ceh abbiate trovato un tempo non bellissimo!!
    buonissimi questi cappelllacci...poi con la zucca...sublimi!
    bacioni

    RispondiElimina
  4. che bei posti!!! :-P complimenti per la ricetta!!! mi hai fatto venir fame! :-P

    RispondiElimina
  5. Mamma mia che bontà questi cappellacci!!!!
    Sono assolutamente da fare!!!!
    Grazie Laura, sia per i bellissimi reportage,sia per le bellissime ricette!!!!
    Un bacio mina

    RispondiElimina
  6. E' vero Ferrara è sempre un gioiellino, anche con la pioggia e la nebbia. E poi si mangia divinamente. La prossima volta che ritornate vi consiglio di andare all'ANTICA TRATTORIA VOLANO
    Viale Volano, 20 - Ferrara
    Tel. (+39) 0532/761421
    si mangia divinamente a prezzi davvero ragionevoli
    Un bacio grande
    Fra

    RispondiElimina
  7. bellissima ferrara e buonissimi i tortelli di zucca:-) un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  8. che stupendi paesaggi autunnali!!!
    ferrara e'meravigliosa ;)

    RispondiElimina
  9. Ciao Laura, e' bello rileggere le tue ricette, i tuoi racconti e vedere le bellissime foto. Complimenti!
    Sono stata un po' assente per problemi con il computer, ho dovuto cambiarlo.
    Buon week end, un bacio :-)

    RispondiElimina
  10. Siete sempre in viaggio eh?
    Per fortuna che trovate anche sempre bei paesaggi...e Ferrara è una splendida cittadina.
    Ci son stata una volta e mi hai fatto venir voglia di tornarci.
    ciao
    bacioni a tutta la famiglia.

    RispondiElimina
  11. Ciao Laura! adoro Ferrara è magica! i cappellacci divini, li ho assaggiati a casa di un ferrarese doc, fatti in casa e ce li ho nel cuore nonostante ehm le temperature di servizio che per i miei gusti sono da ustione :):)
    la salama da sugo.. mitica :D

    RispondiElimina
  12. Ciao girellona!!!! Bellissima Ferrara peccato per la pioggia!! Anche io ho sempre mangiato i cappellacci di zucca con burro e salvia, col ragù devo assolutamente provarli!! grazie per il suggerimento!

    RispondiElimina
  13. Il tuo blog è simpaticissimo, per cui certamente anche tu lo sarai. Adoro le persone con mille interessi diversi ...però la passione per il cibo che traspare dal tuo e dai blogs che segui non è un pò pericolosa? Come si fa a resistere a delle golosità se vengono descritte così bene?

    RispondiElimina
  14. Che meravigliosa città è Ferrara! Che viaggio... certo che il tom tom ha noi ha sempre salvato la vita... E che freddo barbino.. La salama da sugo è una roba stratosfericaaa, mi stai facendo morire di languore... ottimi i cappellacci, ed ottimo anche il tuo ragù, Laura. Non ho mai provato a metterci i funghi, però so che in tante famiglie li usano. Ora vado a cenare, ho lo stomaco che urla.... growlllll.... Ciaooooo! Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  15. Direi un piatto gustoso, e anche invitante...

    RispondiElimina
  16. Mary grazie mille! Un bacio

    Mammadeglialieni eh già noi sempre con la valigia pronta :-)

    Manue & Silvia ma allora dovete organizzare un giro a Ferrara. Anche con il diluvio è sempre una città stupenda:-)

    Micaela io adoro i cappellacci con il ragù poi è stata una piacevole scoperta.

    Mina io ho accorciato la strada e li ho presi in loco già fatti ed erano d'un buono !!!

    Fra ma tu sei di Ferrara???? Grazie per l'indirizzo del localino!!!

    Unika un megabacione anche a te!

    Mirtilla hai visto che colori? Adoro l'autunno ....

    Marilena mannaggia q eusti Pc che "improvvisamente" ci lasciano. Io ho perso quasi tutto il primo anno di vita di MJ poi ho imparato a fare i backup su disco esterno :-)

    Michela eh già .... è il lavoro di Marco e noi ci si diverte da matti a seguirlo :-)

    Ciciuzza ma lo sai che pure quelli del ristoante erano da ustione ???? ehehehehe

    Susina provali con il ragù e vedrai che piacevole scoperta !!!

    Lamagagiò benvenuta sul mio blog! Pericolosa??? Nooooo daiiiii i pericoli stanno altrove :-) la buona tavola non fa altro che mette re tutti di buon umore :-)

    Ross beati voi a noi il Tom Tom molla sempre nelle situazioni più complicate ... diciamo che si perde lui prima di noi !!!!
    La salama da sugo è proprio un elisir paradisiaco anche se poi ho passato una nottata a tentare di ragionare con il mio stomaco su come digerirla !!! ehehehe
    Di funghi nel ragù ne metto pochissimi giusto a dare un pizzico di odore e sapore.

    Nuvoletta !!! Ma ciaoooooo!!!!!

    RispondiElimina
  17. fosto stupende e piatto merqaviglioso, per non parlare dei baci sotto ;)
    a presto!

    RispondiElimina
  18. Oh ma che buoniiiii !!!! Ciao buon week Lisa

    RispondiElimina
  19. Ferrara mi ha lasciato un ricordo bellissimo, la città è splendida ed abbiamo mangiato benissimo: spero proprio di tornarci!!

    P.s. mamma che cappellacci!!
    :-)

    RispondiElimina
  20. Du cappellacci me li farei anchio credimi..

    RispondiElimina
  21. Geillis guarda li ho comprati e devo dire che sono stata fortunata perchè erano proprio buoni.

    GianMaria credo propri che tu riusciresti a fare un capolavoro .... quelli che fai sempre tu, hai presente ??? ;-)

    RispondiElimina
  22. Che bella descrizione di Ferrara!!!
    Vien voglia di andarci,anche se il tempo non era dei migliori, però io adoro i paesaggi sotto la pioggia (ma sarò normale?).
    I cappellacci, che fame e il tuo ragù poi. L'ho già copiato.
    un bacione e buona domenica.

    RispondiElimina
  23. A Palermo una collega di Ferrara decantava i cappellacci, ora li trovo in tutto il loro splendore qui da te :-)

    Ciaoooo

    RispondiElimina
  24. Germana io sono come te: mi garbano da morire i paesaggi sotto la pioggia.

    Aiuolik ma bentornata !!!!! :-)

    RispondiElimina
  25. foto stupende, paesaggi di un tempo. ricetta superba e invitante
    un bacione grande e buona domenica

    RispondiElimina
  26. Peccato per il tempaccio, ma vedo che ve la siete goduta appieno lo stesso Ferrara.
    Questi cappellacci li mangerei volentieri come pranzo domenicale.
    Ciao
    Alex

    RispondiElimina
  27. Carmen grazie mille!!! Un mega bacio anche a te!

    Cuoche ebbene sì ce la siamo godute alla grande! E' vero i cappellacci sono un piatto dei giorni di festa :-)

    RispondiElimina
  28. Ciao, non sono stata mai a ferrara, dalle tue foto sembra bellissima!! ci devo andare!! buoni i tortelli di zucca;))

    RispondiElimina
  29. Pamy programmaci un fine settimana magari verso natale perchè in questo periodo Ferrara è proprio deliziosa !

    RispondiElimina
  30. sono contenta che ti piace la nostra città! :) (cappellacci è buonissimo! )

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)