sabato 12 dicembre 2009

Pennette Salmone e Caviale

Pennette Salmone e Caviale

Questa è una ricetta di una semplicità disarmante, ma è una ricetta a cui sono tanto affezionata poiché ha segnato il nostro - mio e di Marco - primo 24 Dicembre passato insieme. In quella lontana Vigilia di Natale del 2000 uno dei piatti preparati fu appunto le Pennette Salmone e Caviale, piatto che poi diventò a tutti gli effetti "il piatto della nostra Vigilia di Natale". 


Pennette Salmone e Caviale
Ingredienti
350 gr Pennette
Una noce di burro
Mezzo scalogno tritato
5 cucchiaini di caviale
150 g di salmone affumicato
Qualche goccia di Brandy (o Vodka)
3 cucchiai di formaggio cremoso dal gusto delicato
Mezzo bicchiere di latte
Un pizzico di Noce Moscata

Sale q.b.

Preparazione
Cuocere le pennette in acqua salata, scolarle al dente. In un largo tegame sciogliere una noce di burro, unire lo scalogno e rosolare per un paio di minuti. Aggiungere il salmone tagliato a pezzetti e sfumare con il Brandy. Aggiungere il formaggio cremoso, il latte, un pizzico di noce moscata e mescolare per ottenere un crema liscia. Regolare di sale, aggiungere le pennette e saltarle con il condimento per qualche minuto. Cospargere con il caviale e servire.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

23 commenti:

  1. E' davvero ottima l'accoppiata, io faccio spesso il risotto o la pasta con salmone fresco e uova di lompo :-)))) bacioni

    RispondiElimina
  2. Bravi, in genere la "ricetta anni '80" prevedeva la vodka ma io con il salmone preferisco sempre il brandy :-D
    Allora buon viaggio e buon Natale più Natale ;-D
    Un bacione a voi MJ e la Trotta :-D

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. Laura hai raccontato una storia meravigliosa e hai chiuso un piatto che mangio poco ma amo da morire...un bacio:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  5. E allora è proprio un piatto superspeciale!!!!!!!!! Trabocca di amore, che buono e che bello!

    RispondiElimina
  6. Laura che bello leggere le tue parole,una vera e propria dichiarazione d'amore, meriti tutta la felicità di questo mondo :*

    RispondiElimina
  7. adattissima ricetta per la vigilia!!!grazie per l'ideuzza!!!buon w.e.

    RispondiElimina
  8. Un piatto ricco di significato e di ricordi, e sicuramente molto saporito e adatto alla vigilia.
    Ciao e buona serata!!!

    RispondiElimina
  9. via via che ti leggevo mi si scogleva qualcosa, non proprio dietro agli occhi, non proprio sulla gola, un po' più in basso, dove tieni riposti i ricord più dolci... Dev'essere stato davvero un Natale sereno quello, non ci vedo proprio niente di triste...

    Lo sai che anch'io sono legata a una cena del cuore? La mia è stata il capodanno del 2003, non si può dire che con J. fossimo davvero soli, eravamo con pochi amici molto cari nella mia casa, entrambi uscivamo da un periodo molto cupo, abbiamo cucinato insieme e a un certo punto si è fatto come un silenzio, e la serata era solo nostra...

    Non potrei più immaginare un capodanno senza chiedergli anche stavolta di rompermi le noci o di affettare il salmone sai?
    Grazie di questo bel post, mi hai fatto risuonare della tua emozione, tanti cari auguri alla vostra luminosa famiglia!

    RispondiElimina
  10. a proposito, vedo che si è scatenato un dibattito: vodka, brandy, io invece ho messo sempre la grappa oppure, in mancanza, un po' di whiskey molto asciutto... =)

    (si dice asciutto di un whiskey? come si dice Laura che sai tutto? insegnami insegnami...)

    RispondiElimina
  11. Bella idea per Natale, la provo! Bci e buona domenica Clementina

    RispondiElimina
  12. si, piattino semplice ma tanto gustoso e anche coccoloso visto le 'origini' eh eh eh! sempre bello leggerti!
    per quanto riguarda la torta tenerina ... che te lo dico affà...la mia amica un altro pò 'se squagliava fina fina' quando ha dato il primo morso...ha detto che era meglio della caprese e della cheesecake, suoi dolci preferiti e mi ha imposto di lasciarle la ricetta perchè la riproverà spesso...ed è vero è proprio un dolce 'esagerato' tanto è buono, ci siamo molto divertite ieri pomeriggio e ad un certo punto stavo quasi per chiamarti perchè nè io nè lei avevamo mai avuto tra le mani il 'neonato' quindi abbiamo preparato tutti gli ingredienti, cominciato a versare ma ... i tasti non ne volevano sapere di muoversi!!!meno male che è accorsa in nostro aiuto la vicina di casa, esperta usufrutrice da oltre 20 anni dello strumento in questione e da lì...in due ore abbiamo sfornato la torta tenerina, la torta di mele e una brioche rustica ripiena di salumi e formaggi, a quel punto la mia amica ha esclamato 'Bimby tutta la vita!' e io le ho riferito come lo chiami tu 'Bimby Santo subito' e siamo scoppiate a ridere e lei ha detto che effettivamente questa espressione rende meglio l'idea, in effetti per chi ha poco tempo, poca voglia di star dietro ai fornelli ma è tanto golosa come la mia amicuccia il Bimby è proprio l'ideale!
    e la tua torta ce la siamo pappata tutta!
    baciuss
    dida

    RispondiElimina
  13. un abbraccio a te per le tue parole dolcissime e questo piatto deve essere uno sballo!!!lo proverò come tutto quello che fai tu è una certezza!!baci imma

    RispondiElimina
  14. Convengo pienamente con te, Laura.

    Questa ricetta è molto semplice ma sempre deliziosa ! :)

    E poi io adoro il salmone; fa molto bene :))

    Buone Feste

    Ciao

    Max

    RispondiElimina
  15. Oh, sicuramente questo è un primo da leccarsi i baffi, ma senza il tuo racconto non avrebbe sicuramente la stessa magia...

    RispondiElimina
  16. laura,quando passo da te mi dimentico sempre delle tue ricette, vengo rapita dai tuoi racconti,sempre così veri,sinceri tanto da essere disarmanti!!con "certe atmosfere natalizie" mi ci sono ritrovata in pieno,è che io purtroppo non me le sono ancora scrollate di dosso,troppe persone venute a mancare e che ne hanno lasciate sole altre,così che interviene la dauly...aimè!!!
    e nonostante i miei 52 suonati,sono ancora la ribelle di famiglia,quella che "perchè sei sempre contro a tutte le tradizioni"...evabbè...tirem innanz...

    RispondiElimina
  17. Queste penne fanno proprio Natale e Capodanno! saporite e davvero eleganti!
    baci baci

    RispondiElimina
  18. Niente da dire con un piatto poi di questa "portata"... Buona giornata!!!

    RispondiElimina
  19. A parte il racconto molto tenero, questa pasta è davvero ottima per Natale, bellissima!!

    RispondiElimina
  20. Te lo devo proprio dire....a parte la tenerezza che ho provato nel leggere del tuo Natale romanticissimissimo con questo bel piatto....quando passo dal tuo blog ed ascolto questa musica natalizia mi mette un sacco di allegria. Smack

    RispondiElimina
  21. Laura, adoro leggere i tuoi racconti/memorie! Si respira un pò di magia e di quel sentimento bellissimo...
    Piacciono anche a noi le pennette con il salmone, me li aveva preparato il mio maritino agli inizi! Dopo ho comicniato a aggiungere le uova di salmone, invece il caviale di beluga mai... Da provare!
    Un bacione

    RispondiElimina
  22. @ Claudia questa pasta è una delle poche cose che garba al mi marito in fatto di pesce ;-)

    @ Jajo infatti nemmeno a me la vodka garba più di tanto in questa preparazione molto meglio il brandy

    @ Unika grazie!

    @ Simo grazie!

    @ Nanny grazie!

    @ Manu grazie!

    @ Luciana grazie!

    @ Cavoliamerenda quelli sono dolcissimi ricordi che rimangono impressi dentro di noi per sempre… sai che anche con il whisky mi garberebbe provare!

    @ Clementina provalo è semplice ma fa la sua figura!

    @ Dida i tasti che no si muovevano è accaduto anche a me proprio al primo utilizzo e anche i stavo chiamando l’assistenza! Poi miracolosamente è partito… eheheheh Hai visto quante cose dolcie salate può preparare “Santo Subito” ????? Mi fa piacere il successo della Tenerina, quella torta è “tanta” in tutti i sensi…. Poi per farsi male proprio tanto la devi servire con del mascarpone e diventa un’esperienza mistica totale !!! ;-)

    @ Imma provalo è sfizioso!

    @ Massimiliano Mauriello ma grazie!

    @ Aldarita grazie!

    @ Night grazie!

    @ Dauly io appena ho potuto sono fuggita a gambe levate… e la pecetta di “ribelle di famiglia” ormai non me la leva più nessuno Ahahahahahah

    @ Manuela e Silvia grazie!

    @ Ilcucchiaiodoro grazie!

    @ Roxina grazie!

    @ Annaferna André Rieu è un grande!

    @ Rossa già sicuramente da provare questa tua versione!

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)