giovedì 24 giugno 2010

Crescente al Gorgonzola

Crescente al Gorgonzola

Ho avuto la fortuna di assaggiare le crescenti durante il corso fatto con le Sorelle Simili, ed è stato “amore al primo assaggio”. “La “crescente” è un tipico prodotto bolognese; è per antonomasia quella che si faceva un tempo a Bologna con i ranzett, i rifili già un pochino rancidi del prosciutto. A volte, per renderla ancora più saporita, la impastavano con l’acqua nella quale era stato cotto il cotechino e sopra vi spargevano dei piccoli pezzi di cotica che quando uscivano dal forno si erano tutti arricciati diventando croccanti e saporitissimi. Noi ve ne proponiamo una versione riveduta e corretta messa a punto, a suo tempo, per ottenere un maggior consenso dalla clientela: la versione al gorgonzola e, nonostante la presenza di questo formaggio dal profumo deciso, risulta estremamente delicata e profumata. Per i formati potete sbizzarrirvi come volete. Tutte risultano estremamente gradite ai ragazzi per merende, gite in campagna e anche deliziose se fatte a grissino o in piccoli formati per buffet, aperitivi o semplicemente, come accompagnamento a un buon bicchiere di vino” tratto da Pane e Roba Dolce delle Sorelle Simili.

La crescente è decisamente più bassa rispetto ad una focaccia e la sua caratteristica è data dalla crosta abbastanza croccante e dall’interno morbido ma friabile, ecco perchè nell’impasto è necessario usare lo strutto senza sostituirlo con altri ingredienti.

Crescente al Gorgonzola
ricetta tratta dal libro “Pane e Roba Dolce” di Valeria e Margherita Simili

Ingredienti
500 g di farina 00
200 g di gorgonzola dolce
30 g lievito di birra
150 g circa di acqua
50 g strutto
50 g di burro
8 g sale

Preparazioni
Fare la fontana, amalgamare al centro tutti gli ingredienti (non è necessario tagliare il formaggio che si amalgamerà durante la lavorazione dell’impasto). Impastare senza battere, formare una palla, coprire a cupola e lievitare per 50-60 minuti. Senza lavorarla stenderla con il matterello, formando un rettangolo alto circa cm 1,5. Tagliare dei quadrati di cm 5 (io ho fatto dei rombi), pennellarli con un uovo sbattuto, disporli su una teglia un poco distanziati e lasciarli lievitare per circa 30-40 minuti. Non arrivano al raddoppio, ma assumono un aspetto più arrotondato e al tatto risultano più morbidi perché pieni d’aria. Cuocere in forno a 180° per 20-30 minuti. Attenzione a non farli colorire troppo altrimenti il formaggio prende l’amaro.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

25 commenti:

  1. Tutto cie ha il gorgonzola per me ha una marcia in più!

    RispondiElimina
  2. Wow, anche questi devono essere speciali, mi viene l'acquolina in bocca solo leggere come si fanno...

    RispondiElimina
  3. L'uso dello strutto suscita sempre perplessità come se fosse chissà che minaccia, ma in realtà è anche più "leggero" del burro e dà risultati che non sono affatto paragonabili in termini di sofficità e friabilità. Un po' come sostituire l'ammoniaca per dolci col lievito chimico: non c'è paragone. Queste crescente devono essere speciali :p
    Un abbraccio cara, a presto

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia!Purtroppo sono frenata dallo strutto...davvero non è possibile sostituirlo? :-( Comunque complimenti: un "appetizer" più sfizioso dell'altro!
    simona

    RispondiElimina
  5. stuzzicante!! te lo rubo =)

    www.modemuffins.blogspot.com

    RispondiElimina
  6. Belli e buoni =) ma si sa che le simili non sbagliano mai un colpo =)

    RispondiElimina
  7. Mai fatta la crescente, ma mi ha sempre molto incuriosito...devo provare!
    Buon fine settimana, un abbraccione

    RispondiElimina
  8. che buoni devono essere!!! non li ho mai assaggiati ma mi ispirano... è amore a prima vista! :-) un bacione e buon weekend!!

    RispondiElimina
  9. laura...questi stuzzichini meritano.....ho proprio voglia di assaggiarli....un bacione e buon fine settimana
    Annamaria

    RispondiElimina
  10. Sono buonissimi! Avevo visto la ricetta alla prova del cuoco, ma invece del gorgonzola avevano usato lo stracchino.
    Ciao buon w.e.

    RispondiElimina
  11. Ciao Laura, la crescente l'ho sperimentata varie volte ed è stupenda.
    La settimana scorsa ho preso spunto dalla tua sbrisolona ed è venuta veramente ottima, poi posterò la ricetta.
    Adesso che ho visto questi stupendi baci di dama salati ti rubo anche questa e poi ti faccio sapere!!!!
    Grazie e buon fine settimana!!!!

    RispondiElimina
  12. IL GORGONZOLA mi fa impazzire, pensa che ieri nonostante il caldo a cena ho preparato gli gnocchi al gorgonzola !!! bacio

    RispondiElimina
  13. Buonissimi!!! Prendo nota della ricetta e li faccio pure io!!! Grazie, un abbraccio!

    RispondiElimina
  14. che buona la crescenta!l'ho provata per la prima volta a Bo un paio di mesi fa e mi è subito piaciuta!!!E calda e farcita è una cosa finta!!!

    RispondiElimina
  15. Ciao! ancora più buone con il gorgo a farcirle! altro che appetizer, qui ne facciamo una scorpacciata!!!
    baci baci

    RispondiElimina
  16. mi sa che non mi ha preso il commento precendete...
    dicevvo: che sono divine queste crescente e farcite lo sono ancora di più sicuramente :p
    buon w.e. cara.

    RispondiElimina
  17. Laur la crescente è buonissima e la tua versione al gorgonzola è di certosuperlativa...felice weekend Luisa

    RispondiElimina
  18. Che buone le crescenti, Laura. Le ho mangiate una sola volta, a Bologna, mai avrei pensato di ricercarne la ricetta, ma ora, a vedersela qui la voglia di provare a farle è tanta... sono squisite e le tue mi sembrano davvero perfette. Buon fine settimana. Deborah

    RispondiElimina
  19. viene l'acquolina solo a vederle! sono davvero peccaminose...non ho avuto la fortuna di assaggiarle dal corso delle Simili, però che bontà!

    RispondiElimina
  20. Trovavo la crescente anche a Ferrara, quando mio marito lavorava lì, una settimana al mese io e i bimbi andavamo a trovarlo e io ne approfittavo per girare per panetterie, pasticcerie e gastronomie... Devo trovare il libro delle Simili... ciao e a presto! Lucia

    RispondiElimina
  21. buonissimi, ho l'acquolina ...se vuoi fare un salto nella mia cucina http://biscottirosaetralala.blogspot.com

    RispondiElimina
  22. Che buone!!! le mitiche crescenti delle simili...io al loro corso provai ilpane sfogliato di holjaldre...altro amore al primo boccone! ste crescenti ti son venute una meraviglia!

    RispondiElimina
  23. Buoni voglio provarli..Ciao Laura alla prossima!!

    RispondiElimina
  24. @ Barbara a chi lo dici :D

    @ Aldarita provale per il tuo buffet! :X

    @ Federica anche io ci ho messo un bel po’ ad introdurre lo strutto nella cucina dell’Antro però ora ne sono proprio soddisfatta e so che ci sono preparazioni dove sostituirlo le penalizza di molto!

    @ L’albero della carambola, sì se proprio non lo tolleri lo puoi sostituire con l’olio o con del burro ma l’esito sarà diverso in quanto la crescente perde in friabilità. Cmq se provi fammi sapere! :X

    @ MMM grazie! :D

    @ Cey le Simili sono una garanzia!

    @ Simo prova e vedrai che bontà!

    @ Micaela se è amore a prima vista, allora devi provarla :D

    @ Unika provali, vedrai che delizia!

    @ Eli con lo stracchino??? Uhmmmm da provare!

    @ Stefi prendi quello che vuoi!!! I baci di dama salati sono molto originali e veloci da fare!

    @ Ale per me il gorgonzola rimane sempre il top! :D

    @ Speedy se la fai, dimmi come ti sembra :D

    @ UnaZebrApois immagino la bontà di quella crescente bolognese doc!!!

    @ Manuela e Silvia è vero, una tira l’altra! :D

    @ Betty la prossima volta proverò a farcirle! ;)

    @ Soleluna grazie!

    @ Il sapore del verde la prossima volta che capiterò a Bologna devo assolutamente assaggiare le “originali” :D

    @ Castagna anche io ho avuto quella fortuna! :D

    @ Lucia a Ferrara??? Uhmmmm buono a sapersi per la nostra prossima permanenza a Ferrara! Il libro delle Simili lo si trova facilmente anche on line.

    @ Aurore ma certo che verrò a trovarti!

    @ Terry quel pane!!! Che meraviglia! Prima o poi lo proverò!

    @ BreadandBreakast grazie!

    @ Antonietta & Francesca grazie!

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)