giovedì 5 gennaio 2017

Befanini

Befanini
“… La Befana, cara Zia… tutte le feste le porta via…
“Così si lamentava lo scolaro giunto a questa data che un tempo segnava la fine delle vacanze di fine anno. E la zia consolava il nipote co’ Befanini. E’ una storia vecchia anche questa… ma anche i Befanini sono vecchi! per prima cosa vi debbo dire che sono un dolcino nato in quel di Viareggio e che per farli, ci vogliono gli stampi. Stelle, cuori, animali e poi le “befane” ed i “Befanotti”
Scambiarsi i "befanini” era un rito. L’operazione era affidata ai più piccini. I bambini per la metà li consegnavano ma i più se li mangiavano… Spesso avveniva l’incrocio ed uscivi di casa con un paio di cartocci per riportarne…tre. I Befanini rimangono i biscotti dei nostri nonni. Una fabbricazione rustica di mani e cuore he, per cominciare l’anno nuovo, risultava proprio ideale!” tratto da “Dolcezze di toscana” di Giovanni Righi Parenti

Nella Calza della Befana
Vi lascio una raccolta di dolcetti golosi da preparare in casa, confezionati in modo carino e divertente, con cui riempire la calza dei vostri bimbi e non solo... già conosco mariti che pretendono di avere la loro calza ben rifornita di golosità e se non la trovano ci rimangono malissimo!

Dolci della Befana
NELLA CALZA DELLA BEFANA

------------------------------------------------------------------------------------------------

Befanini
ricetta tratta dal libro “Dolcezze di toscana”
di Giovanni Righi Parenti

Ingredienti 
(io ho fatto la mezza dose e ne sono venute due biscottiere piene!)
1 kg di farina 00
600 g di zucchero semolato
200 g di burro
5 uova intere
una presa di vaniglina
un pizzicone d’anici
un bicchiere di latte (150 cc)
due bicchierini di Rhum (o Sambuca, o Anisetta, o vino dolce)
una busta e mezzo di lievito per dolci

Inoltre:
1 uovo per lucidare
Codette di cioccolato o confettini colorati di zucchero per guarnire

Preparazione
Dopo aver sbattutole uova con lo zucchero in una zuppiera, vi si mescola la farina e il burro che avremo intiepidito per renderlo abbastanza fluido ed il resto degli altri ingredienti. Impasteremo bene ricordandoci di unire, alla pasta, per ultimo gli anici. lasceremo riposare l’impasto per poco tempo, quindi lo spianeremo sulla spianatoia, poco per volta, formando uno strato alto poco più di mezzo centimetro che taglieremo con le apposite “stampine” sagomate, taglienti, rimpastando continuamente i ritagli. I befanini stesi si una teglia unta con un altro poco di burro e leggermente infarinata (io ho usato la cartaforno), si lustrano, usando una penna, pennellandoli con un poco d’uovo sbattuto e quindi si decorano con codette di cioccolato o confettini multicolori di zucchero. Infornare in forno non troppo caldo dove rimangono per una ventina di minuti, più o meno, cioè il tempo necessario che gli permetta di raggiungere un bel colore dorato asciugandosi completamente (io ho cotto a 170° per circa 15 minuti).


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione  delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

27 commenti:

  1. naaaaa.....chiudere?......naaaaaaa. Fai come tante: scrivi a notte fonda ;DDDDDDD
    Kiss

    RispondiElimina
  2. Ottimi biscotti e per favore non chiudere che nel tuo blog ho sempre trovato tante cose belle..complimenti da una novizia,di blog,non di età purtroppo..mari

    RispondiElimina
  3. Cara, noi ti aspettiamo, io personalmente so che un giretto lo fai sempre...adesso sei superimpegnata, quanti bei progetti hai in ballo, son felice per te!
    Questi biscottini sono deliziosi...perfetti direi!
    bacioni

    RispondiElimina
  4. Capiamo che ora sei straimpegnata, ma ci auguriamo che tu non arrivi alla decisione di chiudere il blog, che come dici tu è stato il tuo punto di partenza e rappresenta in un certo senso le tue radici! C'è chi ti stima e continua a seguirti anche se non posti ogni giorno, noi siamo tra questi, ti abbiamo conosciuta qualche annetto fa e continuiamo a seguirti e ad apprezzarti.
    Un abbraccio e ci salviamo la ricetta dei Befanini che ci tornerà utile presto!
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  5. non ti permettere nemmeno di pensarlo di chiudere il blog!!! ti prego, non ho letto oltre...sono arrivata fino a questa tua 'malsana' idea! non farlo Laura, come dici tu, anche grazie al blog ora sei diventata una giornalista eno-gastronomica, e per me che non riesco a vederti in tv il tuo blo è un punto di riferimento come credo lo sia per tante persone perciò...non farci questo torto...torna quando vuoi...stù blog aspett'a' tte!!!
    tvb
    dida

    RispondiElimina
  6. Ciao bellissima, ottimi i befanini (non poteva mancare quello a forma di Trotta :-D).
    Non vedo l'ora di vedere le pubblicazioni :-)

    P.s.: nooo, non puoi chiudere l'Antro: posta quando puoi e noi saremo qui :-)

    P.p.s.: venerdì eravamo sotto casa tua: ho citofonato ma non c'eravate (eravate a Frosinone se non sbaglio, ma c'ho provato lo stesso. Però abbiamo comprato l'attrezzo per gli spatzle :-D) Ciaooooo

    RispondiElimina
  7. Chiudere mai!!!!! Uno dei più bei blog!!!!
    Un bacio!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Sei perdonata eccome, anzi sono felice per te, per tutto quello che hai ottenuto nel tempo, non preoccuparti se non passi, o se passi senza lasciare traccia, l'importante è essere realizzate e soddsfatte di ciò che si è e si ha, solo così a parer mio si dà il meglio di noi agli altri e si è veramente contenti.
    Un bacio e continua così!

    RispondiElimina
  9. non pensare assolutamente di abbandonarci....il tuo è uno dei blog che preferisco....sei mitica....un bacione:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  10. lauretta bella, come, vorresti chiudere? noooooooo!!!!!!!!!

    i befanini.....me li comprava sempre mio padre, e poi con i nipoti...ha viziato anche loro! me li ricordo inzuppati nel latte della mattina durante le feste natalizie! che nostalgia! adesso non è facilissimo vederli in giro...(forse perchè sono in esilio a pavia!)
    che bello, vediamo se con la tua ricetta combino qualcosa di bello e buono come i tuoi!
    grazie, un abbraccio!

    RispondiElimina
  11. che buoni i tuoi befanini, mi ricordano tantissimi la mia infanzia.. c'era sempre qualche nonna o mamma o amica che me li cucinava! che bello questo spazio, se ti va passa da noi, siamo 3 amiche con la passione per la cucina ed abbiamo anche inaugurato un contest! Giovanna Laura Marzia di http://whitedarkmilkchocolate.blogspot.com/

    RispondiElimina
  12. No dai non puoi chiudere! E Poi tutte le news e chicche che ci fornisci tu, chi ce le da! Insomma nessuno ti sta chiedendo un impegno a tempo pieno...quando hai voglia e tempo posti le tue ricette e i tuoi articoli no?!
    Ci prendiamo qualche biscottino intanto!
    baci baci

    RispondiElimina
  13. Buoni questi befanotti! mi piaccino così lucidi e con le codette... mi fanno tornare bambina!

    RispondiElimina
  14. Uuuuh questi li faccio sempre anch'io! sono proprio buoni! :)
    Complimenti!!!

    RispondiElimina
  15. Sono felice di tutti i nuovi progetti che hai...ma non chiudere è troppo bello leggerti...anch'io sono spesso latitante ma va bene così...il tempo è sempre tiranno...felice weekend Luisa

    RispondiElimina
  16. Grazie!!!!! Siete veramente speciali!!!! :-x

    RispondiElimina
  17. molto carini, te ne rubo uno !

    RispondiElimina
  18. Che belli. Ne sento tanto parlare. Dovrà farli prima o poi!
    TI faccio i mie auguri di un sereno 2016

    RispondiElimina
  19. una strepitosa ricetta nuova questa per me!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  20. Laura sono bellissimi, ma tu sei la maga dei biscotti! Un bacio

    RispondiElimina
  21. E' vero, da noi sono una vera tradizione per il giorno della Befana. Di solito hanno la forma della Befana o del cavallo. Non li ho mai fatti in casa... mi sa che per il prossimo anno ti "imito"... :-)
    Buon 2016!

    RispondiElimina
  22. è un peccato mangiarli solo alla befana, belli e tanto buoni. Un bacio!!!

    RispondiElimina
  23. Questo libro deve essere interessante! Che tenerezza questo racconto e che allegria questi biscottini colorati, brava Laura. Un abbraccio e felice anno nuovo

    RispondiElimina
  24. Bellisimi cara!! Happy New Year !!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  25. Ben ritrovata cara in questo nuocvo anno.. con una raccolta golosa, grazie!!!!

    RispondiElimina
  26. Che bei biscotti, mai provati ma devono essere squisiti!

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)