domenica 5 giugno 2011

Panzanella

Panzanella
 
La panzanella è un piatto estivo contadino di umilissime origini ma dal gusto ottimo e rinfrescante. Pochi e semplici ingredienti per una preparazione molto semplice e di poco costo. La panzanella è a base di pane raffermo, il pane toscano “sciocco” ovvero senza sale, e di quello che la massaia ha in casa o nell’orto; non prevede alcuna cottura ecco perché è un piatto tipicamente estivo della zona del senese e dell’aretino. In passato era la pietanza rinfrescante che in estate veniva portata nei campi da chi per lavoro restava fuori casa tutto il giorno.

Meravigliosa è la descrizione che Giovanni Righi Parenti fa della Panzanella “…il pane duro non piace a nessuno specie ai vecchierelli, con le gengive doloranti, o ai bambini teneri ancora da prendere forza: in questo caso si prendeva il pane e si inzuppava nell’acqua del pozzo. Una volta ben intriso, si asciugava in un panno e si sbriciolava; si condiva con poco olio, sale e pepe. Si completava con pomodoro, cipolla tritata, basilico; si spruzzava con aceto ed eccovi una pietanza gustosa di tutto appetito. Il pane bagnato si tornava a bagnarlo con il vino rosso o con il vino fresco dell’estate che si preferiva a quello di ieri, perché quando il vino dell’anno era finito si faceva "la chioccia" cioè un vinello preparato ex tempore pigiando alla svelta l’uva più matura, vino rapidamente fermentato e rapidamente bevuto. Vino saporitissimo da non confondere con certi novelli di oggi preparati con metodi che l’industria ci ha imposto. Questa era la panzanella del senese.” (tratto da: "Chiacchiere condite "il buon mangiare" ovvero la cucina genuina d’altri tempi" di Giovanni Righi Parenti)

Panzanella

Ingredienti
Pane toscano casareccio raffermo
Pomodori freschi
Basilico
Cipolle rosse
Cetriolo
Sedano
Olio extravergine d'oliva
aceto di vino rosso
sale
pepe

Preparazione
Tagliate a grosse fette il pane raffermo e mettetele in una terrina. Copritele d’acqua e far riposare per circa 20 minuti. Lavate le verdure e tagliatele a pezzetti, sminuzzate il basilico e mettete il tutto in un’insalatiera di coccio (terracotta). Strizzare il pane e sbriciolarlo nell’insalatiera insieme alle verdure. Condire con olio, qualche goccia d’aceto, sale e pepe. Far riposare qualche ora prima di servire per far amalgamare i sapori.



N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

5 commenti:

  1. un piatto semplice, ma gustoso! come gran parte delle ricette di origine contadina! hai fatto bene a rispolverarlo!!! ;)

    RispondiElimina
  2. Ma ti pare possibile che da vent'anni in Toscana e ancora mi decido?!?!? Sono imperdonabile! Quest'estate devo farla assolutamente. Bacioni, buona domenica

    RispondiElimina
  3. Buona la panzanella... quando ero piccola era la mia cena preferita!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao, un piatto di cui abbiamo molto sentito parlare ma non abbiamo mai provato! Ricca di verdure e di gusto! davvero da provare.
    baci baci

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)