sabato 22 ottobre 2011

Farinata ai due Pepi e Rosmarino

 Farinata ai due Pepi e Rosmarino

La Cecina raccontata da Righi Parenti “Nel 1284, durante una terribile tempesta, una “galera”, carica di prigionieri pisani ai remi, imbarcò molta acqua che ammollò i ceci che si trovavano in cambusa, dove c’erano anche barili di olio che si sfasciarono. Quando finì la tempesta i ceci erano divenuti una purea, salata dall’acqua del mare e condita con l’olio dei barilotti. I genovesi non vollero buttare via niente e diedero la brodaglia in pasto ai prigionieri. Alcuni dei pisani non la mangiarono e lasciarono la loro ciotola da parte. Però, quando la fame si fece sentire, ebbero la gradita sorpresa di trovare una specie di focaccetta perché il caldo del sole aveva fatto evaporare dalla farinata tutta l’acqua.”

Farinata ai due Pepi e Rosmarino

Ingredienti
250 di farina di ceci
1 litro d’acqua
mezzo bicchiere d’olio extravergine d'oliva
10 g sale
Mezzo cucchiaino raso pepe nero in polvere
Mezzo cucchiaino raso di pepe bianco in polvere
1 cucchiaino di rosmarino tritato

Preparazione
Diluire la farina di ceci e l’acqua, lasciandola adagiare sul fondo e poi mescolandola con un cucchiaio di legno. Aggiungere l’olio evo, i pepi, il rosmarino e un pizzico di sale. Far riposare tre ore. Versare il composto in una teglia dai bordi bassi unta d’olio evo (io ho usato una teglia tonda da pizza/crostata di 24 cm di diametro). Lo spessore della cecina non deve superare il 1/2 cm. Preriscaldare il forno a 230° ed infornare per 40 minuti circa sino a che non si formerà una crosticina dorata. Servire tagliata a pezzi  accompagnata da salumi.



N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

8 commenti:

  1. che buona che è la farinata!!! Con tanto pepe mi fa impazzire e mi ricorda il mio papà. Un grande bacio

    RispondiElimina
  2. Ottima collaborazione..complimenti!!

    RispondiElimina
  3. mamma mia che spettacolo... la divorereiiiiiii!!!

    RispondiElimina
  4. l' ho mangiata solo una volta...ma non me la scordo...buonissima! ;)

    RispondiElimina
  5. non l'ho mai fatta!devo acquistare la farina di ceci e provarla, la foto rende proprio l'idea di quanto deve essere buona!!buon week end!

    RispondiElimina
  6. Devo farla, trooooooppo buona, bravissima Laura!!!!

    RispondiElimina
  7. Grazie di cuore,è da un pò che non ci sentivamo.
    Noi in Sicilia facciamo le panelle....ottime soluzioni entrambe.

    RispondiElimina
  8. Deliziosa! La adoro e il cenno storico è interessantissimo. Sei grande!

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)