lunedì 25 gennaio 2016

Gnocchetti in Salsa Tartufata

Gnocchetti in Salsa Tartufata

Gusti raffinati per Junio. Ha scoperto che gli garba il tartufo! Gli garba assai. E così la scorsa sera gli ho fatto trovare una graditissima sorpresa: i gnocchetti al tartufo. Semplicissimi da fare, potete utilizzare ingredienti già pronti (e il tutto diventa ancora più veloce) oppure se avete tempo potete preparare i gnocchetti in casa, così come la besciamella che deve essere fluida, vellutata e dal sapore delicatissima per non coprire l’aroma del tartufo. Se vi avanza della salsa si conserva in frigorifero per qualche giorno.

Forse non tutti sanno che... il tartufo
Il tartufo è sempre stato, fin dall’antichità, un cibo di lusso, costosissimo e pertanto riservato al piacere di poche persone, quelle più abbienti.
Due i motivi principali di questo stato di cose: la rarità e le relative difficoltà per reperirlo e, non ultimo, il suo supposto potere afrodisiaco, conferitogli da una leggenda diffusa nell’Antica Roma e mantenutosi più o meno inalterato nei secoli successivi.
Il poeta Giovenale asserì che il tartufo, dai latini chiamato tuber terrae (tubero di terra), fosse figlio della Terra e di un fulmine scagliato da Giove, e poiché il “padre di tutti gli dei” era un noto sciupafemmine, al tartufo, per associazione, vennero attribuite qualità positive per migliorare l’eros.
Era di questo avviso anche il grande cuoco rinascimentale ed erudito Platina, che non mancò di cantare le virtù di questo prelibato tubero nei suoi celebri scritti.
In generale si può affermare che almeno fino al XVIII secolo il tartufo fu avvolto da un alone mitico, quasi fosse un cibo di natura soprannaturale, se non addirittura demoniaco per alcune popolazioni, prima di essere finalmente riportato nella giusta dimensione da tre secoli a questa parte. (tratto da Pillole di Storia)

Gnocchetti in Salsa Tartufata
 
Ingredienti per 4 persone
800 gr gnocchetti
500 ml besciamella
150 gr di paté di tartufo nero
Parmigiano grattugiato
 
Preparazione
Preparare la besciamella, avendo cura di tenerla abbastanza liquida e dal sapore delicato, farla intiepidire e aggiungere il paté di tartufo, mescolando con cura per amalgamare bene il tutto.
Cuocere i gnocchetti in acqua leggermente salata, quando iniziano a venire a galla, prelevateli con una schiumarola e metteteli in una larga padella. Saltarli delicatamente (per evitare che si spappolino) con la salsa tartufata. Servirli subito ben caldi con una spolverata di parmigiano.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione  delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

12 commenti:

  1. adoro le salse al tartufo!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  2. Buonissimi!!!!!! anche io uso spesso la besciamella per amalgamare al posto della panna!!! baci e buona settimana :-*

    RispondiElimina
  3. questo è un piatto eccezionale con la quale fare bella figura con gli ospiti!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  4. Anche a me il tartufo garba un sacco. E mi garbano anche questi gnocchi. Un bacio

    RispondiElimina
  5. Che super ricetta Laura...complimenti!!!!

    RispondiElimina
  6. Che piatto fantastico Laura!
    Bravissima!!!
    Un caro abbraccio Laura<3<3<3

    RispondiElimina
  7. si tuoi figlio è proprio un buongustaio, del resto con una madre come te, non poteva essere diversamente. Complimenti, ottimo piatto.

    RispondiElimina
  8. che piatto stragustoso e profumato!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  9. Buoni!!!! Io adoro gli gnocchi!!!! in tutte le salse!!!!

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)