venerdì 16 dicembre 2016

Torta Budino al Cioccolato

Torta Budino al Cioccolato

"Abbiamo, è vero, creato anche molte cose inutili, o dannose, ma lo stesso appunto si potrebbe fare al buon Dio al riguardo di certi nostri parenti". Così scrive il De Win nel suo libro “Fatti e Artefatti (Contraffatti)” .

Natale e la suocera. Natale e i parenti. Raccontatemeli voi poiché noi ci siamo “affrancati” da 16 anni fa da questa manfrina. In 16 anni che sto con il De Win ho sempre avuto la fortuna sfacciata di non aver mai passato una festività con la suocera (che come la definisce lo stesso figliolo “è seconda solo al dottor Mengele in quanto a capacità di infliggere tormenti”). So che molte di voi mi stanno invidiando…
Per la serie a Natale siamo tutti più buoni. Io No.
 
Ma la ricetta di una torta “superstraveloce” come la vedete? Una “torta-non-torta” in cui servono solo tre ingredienti: pasta sfoglia  e budino al cioccolato. Sì avete capito bene: budino al cioccolato (non me ne vogliano le gastrofighette) che con la sfoglia si sposa alla perfezione. Insomma una delizia divina! Provatela!
 
Forse non tutti sanno che… Budino
Una qualche forma di budino dolce sembrerebbe risalire all'antica Roma, come testimoniano alcune “creme” di Apicio fatte con uova, miele, latte e farina.
Alimenti a base d'uova erano considerati nella cultura classica molto ricostituenti e salutari, così delle preparazioni di consistenza morbida arricchite di zucchero divennero celebri nella cucina medievale di corte, come riporta il “De Honesta Voluptate” di Platina (1474 ca.).
Curiosamente il termine budino non sarebbe nato per riferirsi ad una ricetta dolce ma ad una salata. Il nome deriverebbe dal francese “boudin” proveniente dal latino volgare “botellinus” usato per indicare il budello della salsiccia. A fine XIV sec. Il Ménagier ci descrive delle ricette per un boudin blanc (salsiccia) e un boudine noir (sanguinaccio). Le tipologie di budini dolci conosciute oggi, che avrebbero mantenuto dei prodotti di salumeria soltanto la consistenza morbida, si sarebbero imposte dal XVIII secolo. Della famiglia del budino fanno parte creme in tazza, creme caramel, bavaresi. tratto da Taccuini Storici
 
Torta Budino al Cioccolato
 
Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia tonda
2 buste di budino al cioccolato da zuccherare 
6 cucchiai di zucchero di canna
500 ml latte
500 ml panna da montare
Nocciole tritate
 
Inoltre
Zucchero a velo
Latte per spennellare
 
Preparazione
Preriscaldare il forno a 190°.
Preparare il budino: versare il contenuto delle buste e lo zucchero in una casseruola. Aggiungere poco alla volta il latte e la panna stemperando bene per evitare la formazione di grumi. Bollire per 3 minuti mescolando continuamente.
Farlo intiepidire avendo cura di mescolarlo spesso per evitare la formazione di grumi. Srotolare la pasta sfoglia e metterla in una teglia tonda foderata di carta forno, versarvi dentro il budino e livellare con il dorso di un cucchiaio, cospargere con le nocciole tritate. Ripiegare i bordi in eccesso per creare un cordoncino e spennellarli di latte.
Infornare per circa 20/25 minuti (o sino a doratura dei bordi). Fare raffreddare completamente e cospargere di zucchero a velo.
 
-----------------------------------------------
 
Speciale Natale: Pani Natalizi

Pane delle Feste
IL PANE DELLE FESTE


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

14 commenti:

  1. Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi...che poi sono sempre i tuoi o miei ;) Cambiando l'ordine degli addendi il risultato non cambia ^_^
    Però a me piace tantissimo questa torta, che ci devo fare? Non sarò gastrofighetta!
    Un bacio e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  2. sui parenti sorvoliamo va... mentre mi fermo a gustare con moooolto piacere questa torta golosa :P buon we

    RispondiElimina
  3. Prima di tutto complimenti al marito scrittore. Seconda cosa questo è proprio un dolce furbo e si, in effetti, non è adatto alle gastrofighette ahahahah. Me fai morì! Non ti invidio anche perchè io la suocera non ce l'ho più ma non ce l'ho avuta per molti anni, era ammalata di Alzhaimer e perciò poverina ... invece ti invidio per il resto dei parenti di mio marito ma ... anche io come la Fede qua sopra, meglio che sorvolo. Buon fine settimana Laura

    RispondiElimina
  4. ho una microfamiglia ma la tua torta budino sarebbe graditissima !

    RispondiElimina
  5. Adoro le ricette rapide e golose come questa, s'ha da fare! Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. une tarte savoureuse j'en goûterai avec plaisir
    bonne soirée

    RispondiElimina
  7. Questa è super golosa!!!!

    RispondiElimina
  8. trovo sempre golose novità qui da te! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  9. Ecco, ne mangerei adesso una fetta! Un bacio

    RispondiElimina
  10. un'altra ricetta supergolosa che di lunedì mattina è particolarmente gradita. Un bacione

    RispondiElimina
  11. Superstraveloce 👍 così accontenti un po tutti anche chi va sempre di fretta. Ciao un bacio, Michaela.

    RispondiElimina
  12. Dai fammi schiattare d'invidia: quindi tu a Natale precisamente che fai?????
    Boonoooo il budinooooo

    RispondiElimina
  13. Adoro la tua ironia nell'affrontare queste tematiche, diciamo così, "parentali" :D
    Sei unica come questo scrigno ricco e goloso.
    Baci,
    MG

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)