mercoledì 26 aprile 2017

Cassoncini con Speck, Patate e Fontina

Cassoncini con Speck, Patate e Fontina

Pranzo time. Rientra il malmostoso da scuola: "Mamma ma è possibile che oggi che vado di fretta perché ho la lezione di pianoforte tra poco ti trovo che stai ANCORA fotografando il mio pranzo???? Ecco anche oggi mi tocca mangiare con l'imbuto, cazzarola!!!!!"
Mangiare con l'imbuto: al posto di metterci due ore per pranzare, deve affrettarsi e mangiare in un'oretta scarsa.
Che poi la ricetta fotografata e proposta oggi è a tutti gli effetti un classico cibo da strada romagnolo, pertanto poteva gustarselo strada facendo mentre veniva beatamente scarrozzato alla scuola di musica.
 
Forse non tutti sanno che... Cassone Romagnolo
I “cassoni” o “crescioni” romagnoli sono dei calzoni preparati con gli stessi ingredienti e la stessa modalità di cottura della piadina. Il nome deriva dal fatto che in origine venivano farciti con il crescione. Tuttavia i romagnoli hanno sempre personalizzato il ripieno dei cassoni a seconda della zona, per esempio nella frazione riminese di S. Giuliano, i pescatori erano soliti vendere per strada i "casòn" riempiti con erbette lesse e pesciolini fritti; a Tredozio, invece, durante la sagra del paese, si confezionavano e si confezionano i "bartlàz" che altro non sono che cassoni ripieni di patata lessa, pancetta e parmigiano.
Oggi i crescioni si possono trovare insieme alla piadina in quasi tutti i chioschi romagnoli, e, proprio come la piadina, vengono imbottiti con gli ingredienti più disparati.
I cassoni romagnoli sono inoltre un piatto classico della domenica sera per molte famiglie romagnole in sostituzione alla classica pizza della domenica sera. I cassoni tradizionali hanno infatti la dimensione di un calzone da pizzeria, quelli invece proposti nella ricetta odierna hanno invece forma di calzoncini più piccini per permettere ai golosi di farne il bis ma anche il tris ;)
 
Cassoncini con Speck, Patate e Fontina
 
Ingredienti per circa 8/10 pezzi:
250 gr farina 0
120 ml di acqua tiepida
1 pizzico di bicarbonato
50 gr strutto
Olio extravergine d’oliva
Sale
 
Per il ripieno
150 gr speck tritato
2 patate medie lesse
1 scalogno tritato
100 gr di fontina tagliata a fettine sottili
 
Preparazione
Su una spianatoia lavorare la farina con lo strutto, il bicarbonato, un pizzico di sale e l’acqua tiepida sino ad ottenere una palla liscia e omogenea. Avvolgerla nella pellicola e farla riposare, a temperatura ambiente per circa 30 minuti.
In un tegame soffriggere lo scalogno con un cucchiaio d’olio, aggiungere le patate schiacciate con una forchetta, rosolare per qualche minuto, aggiungere un pizzico di sale e fare intiepidire.
Dividere l’impasto in 8/10 palline, stenderle sottili con un matterello, su un ripiano infarinato per evitare che si attacchino, formando dei dischi.
Su ciascun disco disporre un po’di composto di patate, qualche lamelle di fontina e un po’ di speck. Chiudere a mezzaluna avendo cura di sigillare bene i bordi con i rebbi di una forchetta.
Sul fornello scaldare per bene l’apposita piastra o una padella antiaderente unta di olio e cuocere i cassoncini 4/5 minuti per lato.

-----------------------------------------------

Ti garba lo SPECK? 
Allora sbircia anche in questa raccolta…

Ricette con lo Speck
RICETTE CON LO SPECK


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

16 commenti:

  1. Dove c'è speck c'è meraviglia. E dove c'è L'Antro, ovviamente!:)
    Succulentissimi!
    Baci!
    MG

    RispondiElimina
  2. Per me questi sono pericolosi, uno tira l'altro.

    RispondiElimina
  3. Davvero golosi! Brava Laura! Un bacio

    RispondiElimina
  4. i figli reclamano sempre!!!! Sono una vera delizia che devo assolutamente provare. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. ma questi sono irresistibili !

    RispondiElimina
  6. Tutta bontà in un sol boccone ...gnammy :-P
    un abbraccio ^__^

    RispondiElimina
  7. così non li avevo mai visti!!! da sballo!

    RispondiElimina
  8. oh che buoni!!!un ripieno godurioso

    RispondiElimina
  9. Devono essere troppo buoniiiiiiiiiiiii!!!! GRAZIEEEEEEE

    RispondiElimina
  10. come tutte le tue ricette anche questa è squisita.. buona serata

    RispondiElimina
  11. Mamma mia che buoni. Davvero deliziosi, complimenti. Sei sempre bravissima. Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. mammamia che fame mi hai fatto venire! io penso che una cosa del genere la divorerei in venti secondi netti anche se avessi tutto il tempo del mondo! la farei sparire in men che non si dica, di sicuro! fortunati i tuoi che possono gustarsi certe delizie fatte in casa :)
    un bacio e buon weekend cara!

    RispondiElimina
  13. Molto buoni invitanti anche per gli occhi. Buona fine settimana.

    RispondiElimina
  14. Una volta li assaggiai con le cipolle e le patate! Ma questi mi piacciono anche di più! Che goduria che sono! Non ho mai provato a farli!! Ottimi davvero! Buon inizio di settimana

    RispondiElimina
  15. ma che buoniiii, mi salvo la ricetta!!

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)