sabato 21 ottobre 2017

Focaccia di Locatelli al Rosmarino con Salamoia al Limone

Focaccia di Locatelli al Rosmarino con Salamoia al Limone

...e mentre tu stai lavorando al pc ti passa davanti tuo figlio prima con il folletto, poi con lo straccio, poi ti chiede se può lavarti i vetri delle finestre…
Così tanta iniziativa e alacrità nel pulire casa vuol dire solo una cosa: sicuramente a breve arriverà una richiesta di una certa importanza... ... ...
#inattesa
 
La Focaccia di Locatelli è il tormentone di quasi tutti i food blog, credo che a non averla ancora provata eravamo rimaste ormai in pochissime. Ma vi assicuro che dopo averla provata la prima volta diventa una consuetudine prepararla almeno una volta la settimana.
E’ una focaccia diventata famosissima perché di una semplicità disarmante, velocissima e non deve essere assolutamente impastata.
Assomiglia moltissimo alla focaccia genovese anche perché viene ricoperta da una salamoia (acqua, olio, sale) che permette di ottenere una focaccia morbida, ben saporita con una deliziosa crosticina oleosa.
Nella salamoia ho utilizzato un favoloso olio extravergine d’oliva al limone di cui parlo qui che ha regalato a questa focaccia un piacevolissimo, fresco e sorprendente aroma agrumato che con il rosmarino ci sta proprio bene.
 
Forse non tutti sanno che… Focaccia di Giorgio Locatelli
Questa focaccia è conosciuta con il nome dello chef Giorgio Locatelli, nato e cresciuto in Italia, poi trasferitosi a Londra dove ha aperto nel 2002, insieme alla moglie Plaxy, il ristorante “Locanda Locatelli”. In realtà la ricetta di questa focaccia è di Federico Turri ovvero colui che si occupa del settore panificazione all’interno del ristorante.
 
Focaccia di Locatelli al Rosmarino con Salamoia al Limone
 
Ingredienti
250 gr farina manitoba
250 gr farina 00
15 gr lievito di birra fresco
300/320 ml acqua tiepida (non bollente!)
2 cucchiai olio extravergine d’oliva
sale 10g
Aghi di rosmarino
 
Per la salamoia
65 ml acqua tiepida
65 ml olio d’oliva extravergine agrumato al limone (per l’Antro Duca Carlo Guarini)
15 gr sale fino
 
Preparazione
In un’ampia ciotola mescolare le farine e il sale, al centro versare l’olio e il lievito sciolto nell’acqua. Mescolare il tutto velocemente con un cucchiaio (NO mani!). Dovrete ottenere un impasto morbidissimo e appiccicoso. Ungere l’impasto, coprire la ciotola con un panno e farlo riposare per 10 minuti.
Rivestire una teglia con carta forno e ungerla leggermente e versarvi al centro l’impasto. Ungerlo nuovamente e farlo riposare per altri 10 minuti.
Stendere la focaccia sulla teglia con il mattarello o con le mani leggermente unte, partendo dal centro verso i lati, molto delicatamente e facendo attenzione a non premere troppo per non rompere le bolle d’aria che si sformano all’interno. Non stendetela troppo sottile! Lasciar riposare per 20 minuti.
Intanto preparare la salamoia: con una forchetta emulsionare acqua, olio agrumato e sale sino a ottenere un composto omogeneo.
Trascorsi i 20 minuti con la punta delle dita formare tanti buchetti sulla superficie della focaccia, versare la salamoia sulla focaccia avendo cura di coprire bene l’impasto e di riempire i buchetti.
Aggiungere qualche ago di rosmarino e far riposare nuovamente per 20 minuti.
Nel frattempo preriscaldare il forno a 220° e infornare a 220° per circa 25/30 minuti o sino a doratura.
Sfornare e attendere una ventina di minuti (deve intiepidire) prima di servire la focaccia.

 
NOTE
  • La quantità d’acqua è indicativa, a seconda della farina usata l’impasto assorbirà più o meno acqua. Locatelli ne indica 225 gr (ma a me non sono assolutamente bastati), quello che dovrete ottenere è un impasto morbidissimo, appiccicoso che si possa agevolmente girare con il cucchiaio.
  • L’acqua dovrà essere tiepida intorno a i 20°C, non bollente perché ucciderebbe i lieviti.
  • La salamoia vorrebbe 25 gr di sale, secondo me è veramente eccessivo, ne ho messi 15 gr ed è stato più che sufficiente.
  • Vi sembrerà che la salamoia sia tantissima, quasi ad annegare la focaccia. Mettetela tutta, ma proprio tutta! Perché serve a conferire morbidezza, elasticità e profumo alla focaccia!
 
-----------------------------------------------

Ti garbano le FOCACCE???
Allora sbircia in questa raccolta…

FOCACCE
FOCACCE


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

18 commenti:

  1. questa è stratosferica ! Buon we Laura, un bacione

    RispondiElimina
  2. Ne vorrei giusto un pezzo adesso.. che bontà! baci e buona serata :-*

    RispondiElimina
  3. Non parlarmi di focaccia che mi ci butto a capofitto!

    RispondiElimina
  4. Davvero irresistibile la tua focaccia , ne prendo un pezzettino e colgo l'occasione per augurarti un buon fine settimana . Daniela.

    RispondiElimina
  5. Mamma mia quanto adoro le focacce, sarei capace di magiarle anche tutte intere ^_^ Complimenti, latua è super mega golosa :)

    RispondiElimina
  6. Io sono una di quelle che ancora non l'ha provata :)
    Adoro la focaccia, mi piace anche a colazione, per cui non posso che apprezzare la tua e trovo molto interessante la salamoia con l'olio agrumato.
    Complimenti.
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  7. I love focaccia and this looks delicious !

    RispondiElimina
  8. Anche io la devo ancora provare! Ha un aspetto fantastico. Buona giornata.

    RispondiElimina
  9. È favolosa,da fare,buon fine settimana

    RispondiElimina
  10. Ah ma deve essere ottima! Comunque, mai provata nemmeno io. Dovrò rimediare :)

    L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
  11. fantastica questa ricetta, l'ho salvata e spero di provarla presto... anche perchè io adoro i 'buchi bianchi' nella focaccia - li ho sempre chiamati così nella mia ignoranza e ora mi pare di capire che il merito sia della salamoia, giusto?! ;)
    grazie davvero per aver condiviso questa ricetta! buona settimana :)

    RispondiElimina
  12. Non hai idea di quanto io vada pazza per le focacce a vedere la tua infatti sto sbavando, molto bella Laura complimenti. Un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Che meraviglia Laura! Segno la ricetta, voglio provarla in versione integrale. Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Conosco la ricetta, mi piace la tua variante all'olio extravergine di oliva e limone.

    RispondiElimina
  15. Uffa, ma solo in casa mia lo straccio non lo da nessuno tranne me? Mi consolerò un pezzo di questa fantastica focaccia. Un bacio

    RispondiElimina
  16. Questa prima o poi, è da provare! Guarda che faccia ha ... l'avessi qui adesso, me la mangerei, anche per merenda.

    RispondiElimina
  17. Complimenti per questa focaccina Laura!
    Se ti va è iniziato l'autumn food contest da me!
    Un contest che tinge di arancio e di colori cammello e nocciola e che ci fa sentire il rumore dell'autunno, l'odore delle torte di mele e della cannella tostata.
    Ti aspetto ^^

    https://libertycesca.blogspot.it/2017/10/autumn-food-contest-quando-le-mele.html

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)