lunedì 15 gennaio 2018

Giardiniera

Giardiniera

Conversazione tra premi Nobel:
"Junio chiedi alla nonna di darti la ricetta della giardiniera così la fotografi e me la invii su whatsapp?"
"Nonna la mamma vuole la giardiniera!"
"Come la mamma vuole la giardiniera!!!??? ma se gliene ho dati 4 vasetti!"
Interviene il De Win
“Ma poi perché si chiama giardiniera?”
“Perché è fatta con gli ortaggi!”
“Allora chiamiamola Ortaiola… Ortigliera… ORTAGGERA!”
Io boh… … …
 
Questa è una preparazione tipica di mia mamma la cui ricetta, conservata in un “prezioso” quadernetto, la si vede girare per casa da sempre. Mamma da buona piemontese serve la giardiniera con il lesso, oppure la utilizza nelle insalate di riso.
Io personalmente la adoro sulla pizza, una semplicissima pizza margherita arricchita da qualche pezzetto di verdura croccante e ben saporita che le regalano una nota golosa in più, ma non vi nascondo che ogni volta che apro il frigorifero e vedo in bella mostra il barattolo di giardiniera… beh qualche forchettata ci scappa. Ne sono golosissima!
 
Forse non tutti sanno che… Giardiniera
La giardiniera è una ricetta tipica piemontese e di altre regioni italiane le cui origini si perdono nella memoria dei tempi. Un insalata “forte”, per via della presenza decisa dell’aceto, che nasce come metodo antichissimo per conservare le verdure, abbondanti nei mesi estivi, che in questo modo si possono consumare durante i mesi invernali quando la produzione di verdure è più limitata, anche se ad oggi esiste una variante della giardiniera fatta anche con verdure prettamente invernali come il cavolfiore. Il modo particolare di tagliare le verdure prende il nome di taglio a giardiniera.

Giardiniera

Giardiniera
 
Ingredienti per 5/6 vasetti da 300 gr 
300 gr cornetti (fagiolini)
300 gr carote
300 gr cipolline
1 kg peperoni
100 gr zucchero
100 gr sale
1 litro aceto
300 ml acqua
Foglie di alloro
 
Preparazione
Iniziare sterilizzando 4/5 vasetti di vetro: lavarli insieme ai tappi, disporli in una pentola all'interno di un canovaccio pulito da cucina per far in modo che durante la bollitura non si urtino rompendosi. Riempire la pentola con acqua e bollire per 30 minuti. Lasciarli raffreddare, scolare l’acqua e mettere i vasetti ad asciugare su un canovaccio pulito.
Lavare le verdure e pulirle bene: tagliare i peperoni a metà, eliminare i semi e i filamenti interni, e tagliarli a dadini; eliminare le punte e il filo ai fagiolini e tagliarli a dadini; pulire le carote e farle a dadini; pulite le cipolline e tagliarle in 4 parti.
In una pentola capiente, mescolare acqua, aceto, sale, zucchero e foglie d'alloro. Far prendere il bollore, aggiungere le verdure e cuocere per 5 minuti le verdure devono rimanere croccanti!.
Scolare conservando il liquido di cottura e farlo raffreddare. Stendere le verdure su un vassoio, coprirle e farle riposare per circa 30 minuti.
Mettere le verdure nei vasetti, aggiungere una foglia di alloro, coprirle con il liquido di cottura filtrato, cercando di colmare per bene il vasetto, chiudere con tappo ermetico e far bollire i vasetti, separati da un canovaccio, per 20 minuti. Lasciarli intiepidire nella pentola, poi scolarli e capovolgerli su un piano di lavoro sino a che saranno completamente freddi. Etichettare i vasetti e disporli in un luogo asciutto e buio. La vostra giardiniera sarà pronta dopo 15 giorni.

-----------------------------------------------

Ti garbano le CIPOLLE?
Allora sbircia in questa raccolta…
 
CIPOLLE
CIPOLLE


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

21 commenti:

  1. Ullalà che meraviglia! Adoro la giardiniera!!! Ho segnato la ricetta. Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. non la faccio da tanto, che bella idea mi hai dato !Un bacione

    RispondiElimina
  3. Grazie per la preziosa ricetta. La proverò sicuramente.

    RispondiElimina
  4. Adoro la giardiniera e questa tua ricetta mi attira moltissimo . Ricetta segnata . Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  5. Ha un magnifico aspetto e stuzzica l'appetito, deliziosa!

    RispondiElimina
  6. Che buona la giardiniera! Da piemontese, la conosco bene, ma non l'ho mai fatta personalmente, perciò grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
  7. ma che buona!!! Mi piace con il lesso. Tu la metti sulla pizza? Mi hai incuriosito :)
    Un bacio e buona settimana

    RispondiElimina
  8. A mio marito piace tanto,anche io l'adoro dulla pizza,grazie per la ricetta,buona giornata

    RispondiElimina
  9. ...ecco, già...in effetti...perchè proprio giardiniera?!
    La domanda dell'inossidabile De Win è corretta, anche io me la son posta!
    Comunque sia, le ricette delle nonne e mamme han sempre il loro perchè...deve essere buonissima! Falle i complimenti alla tua mamma ;)
    Bacione e buonissima giornata

    RispondiElimina
  10. Devo dire di non essere amante della giardiniera comprata che mi sa sempre di finto e di plastica!!!! Pertanto ti ringrazio molto per averci dato la ricetta per realizzarla in casa :) PS: Ortaggera non è male come nome ;)

    RispondiElimina
  11. Dalle nostre parti non c'è la tradizione di farla in casa. Sarei molto curiosa di sentire la differenza rispetto a quella che si compra. Sarà come passare dal giorno alla notte

    RispondiElimina
  12. Fatta in casa è tutta un'altra cosa! Buonissima, complimenti!

    RispondiElimina
  13. Immagino la bontà ma purtroppo non digerisco le verdure e come aceto uso solo quello di mele allungato. Preso nota lo stesso non si sa mai. Buona serata

    RispondiElimina
  14. Grazie per la preziosa ricetta!!!
    Baci

    RispondiElimina
  15. Davvero un regalo questa ricetta ...collaudatissima e sperimentata dalla tua mamma...penso proprio che la proverò..un bacione!

    RispondiElimina
  16. Non ho mai provato a farla in casa e questa ricetta di famiglia è davvero preziosa :-) Grazie della condivisione e dell'idea di condirci la pizza..ho già l'acquolina :-P

    RispondiElimina
  17. Ca permet d'avoir des légumes savoureux tout le temps.
    J'aime beaucoup.
    A bientôt

    RispondiElimina
  18. L'ho sempre acquistata, non ho mai pensato di prepararla in casa.... adesso, però, mi hai la pulce nell'orecchio, perché l'idea di utilizzarla per guarnire la pizza è interessante

    RispondiElimina
  19. Con questa ricetta mi fai tornare indietro di 20 anni quando la faceva la mia mamma, lei quando era pronta aggiungeva anche del tonno per renderla ancora più sfiziosa! Baci!

    RispondiElimina
  20. Ottima ricetta, grazie! Meglio farla in casa che comprarla!

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)