mercoledì 24 gennaio 2018

Chocolate Chip Cookies

Chocolate Chip Cookies

L’inossidabile De Win si ritrova davanti una vassoiata di Chocolate Chip Cookies
Lui diffidente:"Che sono sti cosi grandi come padelle???"
Io: "Mo.... grandi come padelle... ma dai…. cmq sono dei cookies. Quelli che trovi a Roma in molti bar all’ora di colazione e ti costano 1,30E l'uno!"
... ... ... ... li assaggia ... ... ...
Lui: "Ma sono strabuoni!!!!! Ma dove hai preso la ricetta di sti cosi???"
Io: "Dal blog di un'amica"
Lui allungando il collo verso il fornetto: "Ma li ce ne sono altri!!!! Perché stanno lì????"
Io "Perché quelli domani li devo fotografare, quindi NON provare a toccarli!"
  
Perfetti per la colazione o la merenda, morbidi al centro e croccanti nei bordi, adeguatamente “cioccolatosi”. Vi dico solo una cosa: provateli! Avete presente il Paradiso? Ecco questi cookies si pongono ad un livello ancora più alto! E se la ricetta è di Morena del blog Menta e Cioccolato (so che molte di voi già la conoscono) non può che essere una garanzia e di riuscita e di bontà.
 
Forse non tutti sanno che… Chocolate Chip Cookies
La ricetta di questi biscotti ha origine negli anni ’30 nel Massachusetts. Mrs. Ruth Wakefield preparava deliziosi biscotti al burro da servire ai clienti del suo “Toll House Inn”, il lodge in stile coloniale tra Boston e New Bedford che la donna conduceva col marito Kenneth.
In corso d’opera, Ruth si accorse di aver esaurito un ingrediente fondamentale per quella preparazione, il Baker’s chocolate (un tipo di cioccolato molto amaro e scioglievole, utilizzabile esclusivamente in cottura). Lo sostituì con una barretta di cioccolato semidolce, ridotta in piccoli pezzi, donatale qualche tempo prima dall’amico Andrew Nestlé.
Estraendo i biscotti dal forno, si accorse che i pezzetti di cioccolato non si erano sciolti, ma risultavano tutti integri e ben visibili all’interno dei biscotti. Dal momento in cui li servì nel suo locale fu un trionfo.
La ricetta dei cookies di Ruth finì prima sul giornale di Boston, poi in radio, nel programma: “Cibi famosi da luoghi famosi” di Betty Crocker.
Da quel momento non c’è massaia americana che non prepari in casa i cookies utilizzando il “Nestlé Semi-Sweet Chocolate Bar”.
Andrew Nestlé assiste a un incremento vertiginoso della vendita del suo prodotto e cerca di trarne il massimo vantaggio. Così nel 1939 avvia la produzione di “chips”, ovvero di gocce di cioccolato già pronte all’uso e propone a Ruth una fornitura a vita di cioccolato in cambio dell’autorizzazione a stampare la ricetta de “The Famous Toll House Cookie” sul retro delle sue confezioni di chocolate chips.
Il “chocolate chip cookie” è diventato, non solo la quintessenza dell’arte pasticciera a stelle e strisce, ma anche il biscotto più famoso al mondo. La fortunata ricetta continua ad essere stampata sulle confezioni di “Nestlé Toll House Semi-Sweet Chocolate Morsels”. tratto da Turismo.it
 
Chocolate Chip Cookies
dal blog Menta e Cioccolato
 
Ingredienti per circa 30 pezzi
210 g di farina
100 g di zucchero
80 g di zucchero di canna
120 g di burro
2 cucchiaini di lievito
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 uovo
1 pizzico di vaniglia
125 g di gocce di cioccolato
1 pizzico di sale
 
Preparazione
Setacciate la farina con il lievito, il bicarbonato ed il sale.
Lavorate il burro morbido con gli zuccheri, unite l'uovo e la vaniglia.
Aggiungete le polveri e mescolate bene poi per ultime le gocce di cioccolato (tenute in freezer per almeno 1 ora)
Mettete l'impasto in frigo per 30 minuti.
Passato il tempo formate delle palline della misura di una piccola noce e disponetele nelle teglie foderate di carta da forno. Calcolate che appiattiscano in forno quindi tenetele distanti una dall'altra. Accendete il forno a 190° e mentre arriva a temperatura mettete le teglie in frigo. Intanto fatevi un caffè.
Cuocete per circa 10-12 minuti circa. Sfornate e fate raffreddare. Non toccateli subito perché sono molli.
 
-----------------------------------------------
 
Ti garbano i BISCOTTI ?
Allora sbircia in questa raccolta…

BISCOTTI
BISCOTTI

 
N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

18 commenti:

  1. io questi me li mangio tutti in un istante, dovresti nascondermeli se no ciao che fai le foto, amore puro, i cookies sono i miei biscotti preferiti, baci

    RispondiElimina
  2. Cerco di farli poco, perchè sono deleteri, non arrivano a sera, aiutoooo...come le ciliegie, uno tora l'altro!
    I tuoi sono perfetti, tu sei bravissima e Morena è una garanzia ;)
    Bacioni

    RispondiElimina
  3. Tuo marito deve essere l'unico al mondo che non conosceva questi biscotti :-D
    Na botta di burro pazzesca ma di un buono...
    non conoscevo l'origine di questi biscotti, anche questi nati per caso.

    RispondiElimina
  4. Interessanti le notizie relative a questi famosi biscotti....ma vuoi mettere la fortuna di averli lì pronti da gustare!!!
    Baci

    RispondiElimina
  5. Beh ma questi sono veramente perfetti! Molto interessante anche la storia della loro nascita e della loro fortuna, che non conoscevo. Ciao.

    RispondiElimina
  6. In effetti i cookies devono essere grandi come padelle, del resto gli Americani fatto tutto big!!! Troppo golosi, io li mangerei tutti ^_^

    RispondiElimina
  7. Anche il mio figlio ne và matto per questo biscotti. Sono sicuramente più buoni fatti in casa. Baci e buon weekend!

    RispondiElimina
  8. Ricetta memorizzata! Da provare per i miei golosoni!! Grazie, un abbraccio e felice wekeend!
    Inartesy

    RispondiElimina
  9. adoro questo tipo di biscotti, segno la ricetta, grazie !Baci

    RispondiElimina
  10. Mmmm da sgranocchiare a tutte le ore!

    RispondiElimina
  11. ils sont beaux et bons vraiment à croquer
    bonne soirée

    RispondiElimina
  12. che bella recetta love these cookies!!

    RispondiElimina
  13. buonissimi li ho fatti anch'io :P

    RispondiElimina
  14. ...come resistere a dei biscottoni così?!
    Te ne ruberei uno anche io, seduta stante ;)
    Bacioni grandi amica, e saluti a tutta la tribù De Win

    RispondiElimina
  15. capito De WIN voleva mangiarseli tutti! Hanno un aspetto delizioso non fatico a credere che siano stra-buoni. Un abbraccio Laura

    RispondiElimina
  16. Ma che belli che sono e quanto lo sono golosi !!!!

    RispondiElimina
  17. Buongiorno..ma che bei biscotti..sai che non li ho mai fatti? Prima o poi li proverò..buona giornata

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;) I commenti con link pubblicitari verranno segnalati come spam.