martedì 22 gennaio 2019

Torta Rustica di Verdure Grigliate con Pancetta e Scamorza

Torta Rustica di Verdure Grigliate con Pancetta e Scamorza

“Perché continuiamo a cucinare? 
Per mantenere la libertà e il potere di creare quello che vogliamo e che ci piace, con gli ingredienti scelti da noi, per deciderne l’uso, controllarne la cottura e gli abbinamenti; per pianificare le portate del pranzo e il loro ordine,  per scegliere i vini che le accompagneranno”
(S. Agnello Hornby e M.R. Lazzati, La cucina del buon gusto)

Junio e la torta salata di verdure: “Mamma, ma perché ci hai messo dentro i piselli?”
Io: “Solo tre cucchiaiate! Ci stavano bene. Una torta salata di verdure vuole anche i piselli, è da contratto!”
Lui: “Tre cucchiai… figurati… Rossa Malpelo non me la conti giusta! Solo nella mia fetta ne ho contati ben OTTO, quindi come tu sai non ci siamo!”
#maiunagioia

La ricetta odierna l’ho vista da lei, solo che in casa non avevo una busta di minestrone ma solo di cubetti di verdure grigliate surgelate, che insieme alla minestrina in busta è uno dei miei comfort food preferiti. So cucinare e anche benino, certo non sono una gastrofighetta o una jihadista del food ma diciamo che in cucina me la cavicchio abbastanza bene. Quello che proprio non capisco è come mai, allora, i miei “comfort foods” preferiti siano i cibi junk (ovvero spazzatura) o quelli già pronti in bustina o quelli surgelati… sarà il karma…
A differenza della ricetta originale ho aggiunto scamorza e pancetta, altrimenti di sola verdura i miei “cari” me l’avrebbero schifata. E, adolescente a parte, all’inossidabile De Win è garbata talmente tanto che ci ha fatto pranzo e cena.

Forse non tutti sanno che… congelare e surgelare
La congelazione è un sistema di conservazione “fai da te” che porta l’alimento, crudo oppure cotto, ad una temperatura sotto lo 0°C, riponendolo nel freezer. Si tratta di un metodo molto efficace per allungare il tempo di conservazione dei cibi, tuttavia questa tecnica fa sì che si formino grossi cristalli di ghiaccio negli alimenti che possono causare danni alla struttura biologica degli alimenti, oltre al fatto che, sciogliendosi, gli alimenti congelati disperdono più acqua. Di conseguenza, l’alimento non conserva intatti i valori nutritivi e organolettici originali di quando era fresco. Inoltre, il congelamento non consente di bloccare completamente l’attività di cellule vive ed enzimi che continuano a “lavorare” nel cibo congelato, contribuendo dunque ad una forma, seppur rallentata, di deterioramento della qualità originaria del prodotto.
La surgelazione invece risponde a determinate regole fisse, evidenziate anche dall’Istituto Italiano Alimenti Surgelati. L’alimento raggiunge molto rapidamente la temperatura di -18°C. La tempistica è cruciale perché è proprio in questa fase che emerge la principale differenza rispetto alla congelatura: infatti, la rapidità di raffreddamento fa sì che si formino dei microcristalli che non condizionano la struttura biologica dell’alimento. Le proprietà del cibo si mantengono intatte anche in virtù del fatto che la temperatura di conservazione deve essere stabilmente mantenuta al di sotto dei -18°C in modo che enzimi e altre cellule vive non possano continuare ad intaccare la qualità dell’alimento. Di fatto, l’obiettivo della surgelazione è provare a conservare tutte le proprietà del cibo il più a lungo possibile, in modo che, una volta in tavola, il prodotto sia paragonabile al fresco.
Ci sono dei dettagli che possiamo osservare per capire se abbiamo di fronte un prodotto surgelato di qualità, oppure un alimento ricongelato. Infatti vi sono alcune caratteristiche possono “denunciare” una variazione della temperatura e questi sono: 1. la confezione dall’esterno non deve essere ricoperta di ghiaccio o di brina; 2. gli alimenti all’interno non dovrebbero rilasciare liquidi; 3. non devono essere aggregati in blocchi di medie e grandi dimensioni. tratto da Il giornale del cibo

Torta Rustica di Verdure Grigliate con Pancetta e Scamorza

Ingredienti
450 gr verdure a cubetti grigliate e surgelate (peperoni, patate zucchine, melanzane)
3 cucchiai di piselli surgelati
1 cipolla rossa tritata
250 gr farina
2 uova
80 ml olio extravergine d’oliva delicato
150 ml latte intero
30 gr parmigiano grattugiato
Mezzo cucchiaino di zucchero
10 gr sale
100 gr scamorza affumicata
100 gr pancetta affumicata
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva per il soffritto
8 gr (mezza bustina) di lievito istantaneo per torte salate

Inoltre
Olio per spennellare
Pangrattato

Preparazione
Preriscalda il forno a 180°.
In un tegame metti tre cucchiai di olio extravergine d’oliva, la cipolla tritata, aggiungi le verdure grigliate surgelate e i piselli. Fai soffriggere il tutto per circa 8 minuti mescolando spesso. Spegni la fiamma e lascia raffreddare.
In una ciotola metti le uova e con l’aiuto di un mixer inizia a mescolare aggiungendo l’olio, il latte, lo zucchero, il sale e il parmigiano.
Poi sempre mescolando inizia ad aggiungere la farina poco alla volta e termina con il lievito.
Devi ottenere una pastella densa, liscia e omogenea.
Aggiungi le verdure, la scamorza tagliata a dadini, la pancetta a cubetti e con un cucchiaio di legno amalgama bene il tutto all’impasto.
Con la carta forno fodera uno stampo tondo a cerniera di circa 26 cm di diametro, spennella con olio, cospargi di pangrattato e versa al suo interno il composto.
Livellalo bene e cuoci in forno preriscaldato 180° per circa 50 minuti (vale la prova stecchino).
La torta deve essere croccante fuori ma morbida e umida al suo interno.
Servi tiepida per gustarla al meglio.

-----------------------------------------------

Le raccolte dell'Antro 
TORTE SALATE

“La vita è come la ricetta per una torta. Se segui i soliti ingredienti farai la torta ma già saprai che gusto avrà, gli altri la assaggeranno, apprezzeranno ma dimenticheranno presto. 
Ci vuole sempre un pizzico di genialità in ogni ricetta per far si che essa non muoia con l’ultimo assaggio” 
(C. Peparello)

TORTE SALATE
TORTE SALATE

N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

22 commenti:

  1. A differenza dei tuoi a noi piace proprio solo verdure alla grande sulla parte di marito un pò di gorgonzola. Certo con le tue aggiunte è più saporita ed io acquisto la pasta sfoglia o brisee pronta .... Buona giornata cara bacio.

    RispondiElimina
  2. adoro torta rustica and this looks wonderful, baci!

    RispondiElimina
  3. mamma mia deve essere squisita!! :P

    RispondiElimina
  4. Anche io preparo spesso queste torte con i piselli e ci stanno proprio bene, come pure la scamorza e la pancetta affumicata. Baci

    RispondiElimina
  5. oddio tuo figlio mi fa morire, ben otto....ah ah ah! una bella torta ricca, piena, che sazia, come deve essere una torta salata che magari è quasi piatto unico, baci e spero che junio sia guarito così domani......in montagna!

    RispondiElimina
  6. Ai bambini non sfugge nulla, neanche il conteggio dei pisellini in una torta salata ahah :) sono sicura, però, che gli sia piaciuta e non poco :)

    RispondiElimina
  7. Adoro queste torte salate, così verdurosa ancora di più!

    RispondiElimina
  8. Buona, a me piace ricca di verdura ;)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Io faccio una cosa simile ogni tanto con le verdure dell'insalata russa (sai quelle già pronte a dadini, patate carote e piselli), le trovo ottime anche per la frittata! Così almeno mia figlia mangia un poco di verdura, altrimenti....aiuto!
    Tasto dolente...
    Una fetta di questa bontà me la mangerei anche adesso che è ora di colazione...
    bacio e buona giornata!

    RispondiElimina
  10. Ma davvero, dai, otto piselli sono un'enormità! :-D Ottima davvero la tua torta salata, anche veloce che non guasta!

    RispondiElimina
  11. Tu prima o poi ci devi scrivere un libro; Il diario della famiglia DeWin, che ne dici? Poi però mi devi una percentuale sulle vendite, per l'idea. Io mi accontento di due o tre dolcetti all'anno, costo poco ahahahaahh. Non sono certamente una gastrofighetta (almeno spero!!) ma minestroni pronti o verdure surgelate non rientrano tra i prodotti che acquisto solitamente. Compro frutta e verdura da un contadino che mi regala sempre un sacco di roba da scartare, ancora molto buona e quindi ho sempre il freezer pieno. Proverò questa torta rustica, deve essere buonissima.

    RispondiElimina
  12. Tre volte buona......devo farla! Tu sei la mia rovina




    RispondiElimina
  13. Quel croccante fuori e morbida e umida dentro mi ha conquistata, certo che la versione ricca con pancetta e scamorza è super ma in fase - dieta è molto confortante anche solo verdure!!!
    Baci

    RispondiElimina
  14. ça a l'air super bon
    bonne soirée

    RispondiElimina
  15. Anche in casa mia è difficile far mangiare le verdure...certo che così camuffate forse tralascerebbero anche qualche pisello in più ^_*

    RispondiElimina
  16. L'aspetto è stupendo!!!
    anch'io ci farei pranzo e cena :-P
    un abbraccio ^__^

    RispondiElimina
  17. Confesso che le torte salate di questo tipo sono le mie preferite! Morbide, saporite e ci metti quello che hai in frigo :D fantastica!

    RispondiElimina
  18. Ma che delizia! Lo sai, vero, che amo follemente le torte salate? Un abbraccio

    RispondiElimina
  19. Io direi invece che la conti giustissima! :D
    Che bella, Laura! Rustica, croccante, buonissima!
    Baci!
    MG

    RispondiElimina
  20. Come resistere a cotanta bontà??
    Mi piacciono queste torte rustiche ricche di sapori, ricche di verdure!
    Favolosa!!

    RispondiElimina
  21. non avevo mai sentito parlare di questa torta, trovo che sia proprio una bella ricetta !!! 👍

    RispondiElimina
  22. forse sarà il karma ma ti ha guidata bene come l'hai fatta tu più appetitosa, conferma che sei brava in cucina. Brava Laura, buon week end

    RispondiElimina

Grazie per essere passati dal mio blog :)