mercoledì 21 marzo 2018

Mezze Maniche al Forno con Speck e Scamorza Affumicata

Mezze Maniche al Forno con Speck e Scamorza Affumicata

Succede la mattina a colazione. Non una mattina qualsiasi, la mattina del compleanno di Junio
“Mamma ma il menù per il mio compleanno cosa prevede?”
Io: “Una bella teglia di pasta al forno! Magari facciamo la Pasta alla Norma… visto che gli aneletti ti garbano tanto!”
Inoltre - penso tra me e me - visto che nel blog non c’è ancora sarebbe un buon motivo per prepararla, fotografarla e postarla; modalità food blogger on che si scatena in occasione di eventi, festività e compleanni… so che mi capite!
Lui guardingo: “Ma la pasta come è condita?”
Gli elenco gli ingredienti e ovviamente storce il naso sulla parola melanzane.
Junio: “Lo sai che la pasta con la verdura non mi piace! Visto che oggi è il mio compleanno, mi faresti il graditissimo regalo di farmi qualcosa senza verdura? E’ la mia festa!!! Il giorno del mio compleanno è e sarà il giorno senza verdura, così ho deciso!!!”
Definire la Pasta alla Norma come una semplice “pasta alla verdura”! Io... boh!
Sospiro e penso maiunagioia.

Già, oggi il “cucciolo” di casa compie 15 anni! E noi lo festeggiamo con uno dei piatti che ama di più: la pasta al forno che, seguendo la regola del “più ce ne metti, più ce ne trovi” trasforma la tavola quotidiana nella tavola della festa. Quella che vi propongo oggi è decisamente ricca, straricca, super ricca, dal sapore intenso e con quella nota “affumicata” che a Junio garba proprio tanto.
Volete sapere i dolci preparati? Ovviamente i suoi preferiti: il tiramisù e i profiteroles (prossimamente sul blog!)!
 
Forse non tutti sanno che… qualche curiosità sulla pasta
  • Cottura “al dente” significa che la pasta deve conservare un pizzico di resistenza quando viene mangiata. A proposito: la pasta al dente è anche più facilmente digeribile: la rete di glutine trattiene al proprio interno i granuli di amido, rendendolo assimilabile in modo graduale.
  • Già tra il 1200 e il 1300 a Genova si produceva pasta secca in grandi quantità, mentre a Napoli il passaggio della pasta ad alimento popolare avvenne solo alla fine del 1500, quando cominciò a essere venduta nei chioschi lungo le strade e mangiata con le mani, liscia o condita con il formaggio. Il pomodoro invece sposò gli spaghetti solo verso il 1800, quando pomodoro e basilico con un pizzico di sale diventarono il condimento scelto dai venditori dei chioschi napoletani per condire i maccheroni.
  • Alcuni personaggi storici pensavano che la pasta potesse causare malattie mentali. Il filosofo tedesco Schopenhauer la definì “l’alimentazione dei rassegnati”, mentre il partito fascista ritenne che la pasta rendesse le persone troppo rilassate e pigre. Negli anni Trenta il poeta Marinetti, nel Manifesto della Cucina Futurista, auspicò una vera e propria crociata contro gli spaghetti, accusando la pasta di uccidere l'animo nobile, virile e guerriero degli italiani. Tratto da Focus

Mezze Maniche al Forno con Speck e Scamorza Affumicata
 
Ingredienti per 5/6 persone
500 gr mezze maniche
500 ml passata di pomodoro
200 ml besciamella
150 gr speck tritato
100 gr prosciutto cotto tritato
200 gr scamorza affumicata tritata
1 scalogno affettato finemente
30 ml vino bianco
4 cucchiai parmigiano grattugiato
2 cucchiai di pecorino grattugiato
2 cucchiai di pangrattato
Mezzo cucchiaino di basilico tritato
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale & pepe nero q.b.
 
Preparazione
In un tegame rosolare il trito di speck e cipolla con 3 cucchiai di olio. Sfumare con il vino bianco e fare evaporare completamente. Aggiungere poi la passata di pomodoro, regolare di sale e pepe e continuare la cottura a fiamma bassa per 15 minuti. Il sugo non dovrà risultare troppo denso. Spegnere la fiamma e aggiungere il basilico.
Nel frattempo cuocere la pasta in acqua salata scolandola molto al dente (almeno 5 minuti prima rispetto al tempo indicato sulla confezione).
Preriscaldare il forno a 180°.
Ungere una pirofila da forno.
Condire la pasta con il sugo.
Versare nella pirofila la metà della pasta condita coprirla con metà besciamella, la scamorza affumicata, il prosciutto cotto e 1 cucchiaio di parmigiano.
Aggiungere la restante pasta e la besciamella. Spolverare la superficie con il mix di pecorino, 3 cucchiai di parmigiano e pangrattato.
Infornare a 180° per 20 minuti e passare poi per 5/10 minuti al grill per formare una crosticina croccante sulla superficie.
 
-----------------------------------------------
 
Ti garbano i PRIMI AL FORNO?
Allora sbircia in questa raccolta…

PRIMI AL FORNO
PRIMI AL FORNO

N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.

Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

27 commenti:

  1. ok mi autoinvito O_O troppo buona questa pasta!! ^_^

    RispondiElimina
  2. Auguri al "cucciolo" di casa!! Come si può dire di no alla pasta al forno.. ottima ricetta!!

    RispondiElimina
  3. j'aime bien les pâtes aux fours il est super bon
    bonne soirée

    RispondiElimina
  4. Auguri al tuo "cucciolo" :)
    Complimenti per la scelta di questa pasta al forno. Io adoro la pasta al forno e ti assicuro che una forchettata in quella pirofila la metterei volentieri.
    A presto.

    RispondiElimina
  5. Ohhh mamma Laura la voglio anche io la pasta al forno così!!!!!! Che squisita tentazione mamma mia.... Baci e buona serata!

    RispondiElimina
  6. A certe "crosticine" non si può davvero resistere :)

    RispondiElimina
  7. Auguri a Junio, direi che questa pasta è perfetta per festeggiarlo, la adoro anche ioooooo

    RispondiElimina
  8. Ottimo piatto, di prima mattina mi è venuta fame, molto invitante! Auguri all'ometto di casa!Baci!

    RispondiElimina
  9. Ciao Laura , lo sai che adoro la pasta e queste mezze maniche al forno davvero irresistibili . complimenti cara . un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  10. mi piace tutto di questo piatto ma mi piacerebbe anche assaggiarlo!

    RispondiElimina
  11. Ho già pranzato, ed anche bene, ma questa tua ricetta è un attentato, ho l'acquolina. Quella crosticina sulla pasta, sluuuurp!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. auguroni!!! la pasta beh che dire... non c'è un solo ingrediente che non mi faccia gola e la crosticina bruciacchiata la ADORO! potrei farmi fuori tutta la teglia guarda...

    RispondiElimina
  13. ottimo piatto,per la gioia di tutto,grazie cara

    RispondiElimina
  14. auguri a junio... e complimenti per la sua scelta! la pasta alla norma è ottima ma questa qui è una libidine allo stato puro! da tuffarcisi dentro a capofitto proprio :)

    RispondiElimina
  15. Veramente buona mio marito...zzo impazzirebbe salvoper la nota affumicata che detesta però si può ovviare. Per me troppo ricca riuscirei forse due forchettate ma certamente da gustare a fondo.
    Aggiungo una nota sulla pasta al dente.... ha un indice glicemico più basso così da tenere conto anche che poi nel piatto un pò di cottura procede ancora. Per i glicemici se la pasta viene mangiata il giorno dopo dopo che è stata in frigo e riscaldata ha un indice glicemico quasi assente per un processo che avviene proprio proprio in frigo. Buona giornata grazie e auguri ancora a Junio di tutto cuore.

    RispondiElimina
  16. Auguri al tuo cucciolo. Anche questa teglia di pasta però merita tanto e per la pasta alla Norma ci sarà sempre modo...
    Baci

    RispondiElimina
  17. Una pasta super golosa che mi piace molto, sicuramente da provare. Bacioni e buona serata.

    RispondiElimina
  18. Innanzitutto mega Auguri a tuo figlio ^_^ E poi un applauso a te che hai preparato questo spettacolo di teglia galattica e che sopporti con pazienza che la Pasta alla Norma venga definita semplicemente pasta con le verdure!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  19. Questi sono le tipologie di piatti che non mi stancano mai. Che bontà!

    RispondiElimina
  20. auguri a Junio, mi siedo a tavola e festeggio insieme a voi, passami la pasta !

    RispondiElimina
  21. Fai venire fame alle 6.46 del mattino! :)

    RispondiElimina
  22. Quanto gusto in un solo piatto!! Idem come il commento sopra!! Anche se sono le 8 del mattino, lo mangerei subito!
    Buona giornata
    Sy

    RispondiElimina
  23. Adoro i tuoi piatti e le tue foto! sembra di partecipare con voi al pranzo!!! gnammm!

    RispondiElimina
  24. Se c'è una cosa che mi scatena la fame immediata è la pasta al forno, checché ne dicesse Marinetti! Auguri al tuo "cucciolo" di casa!

    RispondiElimina
  25. ahahah..mi hai fatto sorridere perchè mio marito è uguale a tuo figlio..alla parola "verdura" sviene :-P
    Golosissima la versione cicciosa x il suo compleanno e tanti auguri x i suoi 15 anni ^_^

    RispondiElimina
  26. che deliziosa recetta!! deliziosa. Buon weekend!

    RispondiElimina
  27. Quanto mi piace la pasta gratinata... sbircio la tua raccolta cara, e grazie!!!!

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)

SIETE PASSATI DI QUI IN...