lunedì 1 settembre 2008

Canederli allo Speck in Brodo

Canederli allo Speck in Brodo

Una ricetta che arriva dritta, dritta dal Tirolo. Una ricetta che scalda il cuore, il corpo e che permette di riciclare il pane avanzato. I canederli si preparano velocemente e possono anche essere surgelati. Potete servirli in brodo o anche asciutti conditi con burro e salvia e servirli accompagnati da un'insalata di crauti.


Canederli allo Speck in brodo
dal libro la Cucina nelle Dolomiti di Annelise Kompatscher

Ingredienti per 8 Canederli
300 g di pane bianco raffermo
(io mi sono portata in italia una buona scorta di Semmel secchi e fatti a dadini, il pane che forse meglio si presta alla preparazione dei canederli)
100 g di speck
mezza cipolla tritata finemente
una noce di burro
2 uova
2 bicchieri di latte
2 cucchiai di farina
2 cucchiai di prezzemolo tritato
erba cipollina
sale
un litro e un quarto di brodo di carne

Preparazione
Tagliare il pane a dadini e metterlo in una terrina. Tagliare lo speck a dadini piccolissimi ed aggiungerlo al pane. Friggere la cipolla nel burro. Frullare le uova con parte del latte, aggiungere il prezzemolo e versare il tutto sul pane. Fate riposare mezz'ora. Incorporare la farina, il sale e la cipolla e - se occorre - anche un po di latte. Con le mani bagnate formate i canederli, mettetel nell'acqua bollente precedentemente salata e fateli bollire a fuoco moderato per 15 minuti circa. (Per evitare che i canederli non tengano la cottura, si può cuocere un canederlo per prova: se dovesse disintegrarsi, sarà utile aggiungere ancora un poco di farina alla pasta). Servire in un buon brodo di carne cosparso di erba cipollina.




N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

35 commenti:

  1. Ah... elas... quanta nostalgia... quasi mi par di sentire il sapore di quei canederli... !

    RispondiElimina
  2. Rispondo a Marco la mia MezzaMelaCotta: e vogliamo parlare degli Spatzle, dello Speck mit Ei e delle "fettine" di Torta della Pasticceria di Frau Simon ????
    E che mi dici della Wiener Schnitzel mit Pommes Frites vedasi foto "incriminata" in cui non vivi di sola aria e per l'appunto ti sta abboffando con sommo gaudio del tuo fegato ????? ahahahahaha Wunderbar! Sehr Gut !!! ... cmq Lei sa che c'è un'altra versione ??????

    RispondiElimina
  3. ben tornati belllissime le foto buona giornata

    RispondiElimina
  4. Che bei posti!!!!
    BENTORNATA!!!!!!!!
    un bacio gigante alla miciotta!!

    RispondiElimina
  5. RIECCOLIIIII !!!!!!
    Ma lo sai che Fussen è gemellata con Palestrina (dove 4 chilometri più "su" c'è il mio paesetto: Castel San Pietro Romano)?
    Eh si, purtroppo supponevo avreste patito la fame in quei luoghi :-DDD
    Bentornati !!!!!!

    RispondiElimina
  6. Bentornata Laura,e che belle foto, e che bei posti, tuto assolutamente fantastico , ma lo puoi immaginare cosa ha suscitato tanto la mia curiosità, no?
    La piastra da donut, meravigliosa, usala prestissimooooo, un bacio

    RispondiElimina
  7. una bella vacanza lontano dal caldo...bentornata:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  8. Caravaggio grazie mille!

    Michela ma ciaoooo

    Jajo certo che lo so !!!! Abbiamo patito una fame nera!!!! E ci siamo anche "assetati" parecchio !!! ahahahah Quando venite da quando venite da queste parti?????

    Ady c'era anche la stessa piastra per fare i muffins ma quelli preferisco farli nei miei stampi di silicone presi da Tervi.

    Unika ma buongiorno :-)

    RispondiElimina
  9. Ciao!!!bentornata e che belle foto, poi vedere la neve con questo caldo è stupendo!!!

    RispondiElimina
  10. Bentornata Lauraaaaaaaa!
    E che meraviglia quei canederli.
    Io pure li faccio spesso, dopo averli gustati in Baviera da fidanzata. I miei preferiti sono quelli di patate!

    RispondiElimina
  11. din don...c'e' un premio per te!
    Ciao Laura, bentornata!
    Che meraviglia quei posti...sento un po' la mancanza....del sud tirolo, dove siamo andati per tantissimi anni! E quei canederli sono spettacolari! Bravissima
    Un bacione!
    p.s. ho visto che un topolino, si e' preso i dentini del tuo piccolo uomo :-)))

    RispondiElimina
  12. bentornata!!!
    ma che bellissime foto;)
    anche io ho acquistato la cialdiera per donuts,mi deve ancora arrivare pero'..cosi sperimentiamo insieme

    RispondiElimina
  13. Ciao, bentornata!! Una vacanza bella fresca e rilassante, con tutto quel verde!!! La ricetta è da conservare per quest'inverno!!!! Un bacione

    RispondiElimina
  14. ben tornata Laura
    che posti stupendi troppo belliiiiiiiiiiiiiiiiii
    e che bello il nuovo attrezzino comprato un bacioneeeeeeeeeee

    RispondiElimina
  15. ciao!!! che buoni i canederli!!! li adoro!! baciotti

    RispondiElimina
  16. Laura quando puoi e vuoi ho un bel premio per te...con comodo..
    Che bello quell'attrezzino.

    RispondiElimina
  17. Pamy è vero! Qui a Chianciano non fa caldissimo ma la neve "ci manca" ehehehe

    Bosina, Laura allora come va???? In questi giorni sono sempre di corsa e nuovamente con la valigia pronta dovendo partire domenica al seguito di Marco. Quando hai tempo mi passi la ricettina dei canederli di patate??? Grassie!

    Marilena ma ciao! Anche a noi garba tanto il sud tirolo anche perchè la ressa vacanziera va altrove e qui si sta na favola. Hai visto lo sdentatino???? ahahaha
    Grazie per il premio!!! Passo quanto prima

    Mirtilla ma certo sperimenteremo insieme anche perchè non li ho mai fatti.

    Pizzicotto è vero in total, fresco relax

    Carmen ciao !!! Sì a noi quei posti garbano proprio tanto!

    RispondiElimina
  18. Manu ma ciao !!!

    Michela grazie mille! Passerò quanto prima, qui siamo ancora in partenza qualche giorno nelle Marche per dei concerti di Marco :-)

    RispondiElimina
  19. Laura, bentornata, cert che hai lasciato dei panorami mozzafiato, le foto sono semplicemente magnifiche! Quella pinta di birra ci ha messo una sete! I canederli fame anche se abbiamo finito di cenare da poco! Mj è una meraviglia, proprio un bel post!
    Passa da noi a ritirare un premio, lo trovi al blocco 6 del penultimo post!
    A presto, buon venerdì sera!
    Baci da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  20. Luca & Sabrina ma grazieeeee!!!! Passerò presto a trovarvi! Un Baciottolo

    RispondiElimina
  21. Bentornata!!! Ottima scelta quella dei canederli allo speck, io li adoro!!!! Le foto e i posti che hai visitato sono stupendi, io l'anno passato sono stata in baviera e son rimasta letteralemnte incantata....
    La foto del PaperoPiero in alta quota è molto simpatica!!!!!
    :-))))
    Buon week end!

    RispondiElimina
  22. bentornata!!! fantastiche le tue foto e anche i tuoi acquisti!!!
    un bacio

    RispondiElimina
  23. Susina anche noi continuiamo ad incantarci in questi posti, pealtro attaccati alla Baviera, dove ormai da 5 anni a questa parte trascorriamo il nostro mese d'Agosto

    Panettona grazie mille!!! :-)

    RispondiElimina
  24. wow che vacanza...tanti anni fa ho fatto un giro al castello di Fussen e un assaggio dei dintorni...ma le tue foto dimostrano che è un posto incantevole! Adoro i canederli, m anon so se qui la mia metà se li mangia, faccio un'indagine di mercato!Grazie per essere passata da me!

    RispondiElimina
  25. ciao aluretta ben tornata alla base:-)ci sei mancata tanto:-)bacioni imma

    RispondiElimina
  26. Ciao antro ben tornata, questo mese di agosto ho fatto un po' di montagna e poi l'ultima settimana sono andata in Inghilterrà, dal primo sono rientrata al lavoro....a legger questo post mi hai fatto venir nostalgia di montagna e mi hai stimolato l'appettito ciao buon fine settimana

    RispondiElimina
  27. Io Il Castello di Fussen come no! Sta ad una quindicina di minuti da casa. Bellissimo emana un fascino unico. Ti dirò ovviamente qui i canederli li preferiscono asciutti rifuggendo il brodo in ogni forma e maniera ma con il freddo che in alcuni giorni avevamo anche in brodo erano accolti benissimo! ehehehehe

    Imma ma che bella sorprsa ! Spetta che linko subito il tuo blog spettacolare di cui non ero a conoscenza!

    Nuvoletta ma ciauuu! Grazie a Dio quest'anno non ho più la tristezza del rientro al lavoro però Marco ha ripreso a lavorare, Mj riprenderà l'asilo tra qualche giorno ed io resterò a casa da sola e questo mi crea un po di tristezza .... vabbè mi butterò sui libri a studiare

    RispondiElimina
  28. Bellissima vacanza... e poi, hai incontrato una mia parente... solo che lei è bianca e io gialla... complimentissimi anche per la ricettina proposta e per l'acquisto ciambelloso!
    A presto
    Gialla

    RispondiElimina
  29. Ciao Laura, innanzitutto bentornata! bellissimi posti! noi, come hai letto, siamo stati nel sud tirolo dove, ormai, siamo di casa da 5 anni a questa parte! ci siamo, però, ripromessi di spingerci nel Tirolo e le tue foto ed il tuo resoconto mi hanno definitivamente convinta! Ma Fussen è la stessa del castello di Neuschwanstein? Li' ci siamo stati due anni fa...
    La casetta è favolosa... ed i canederli...mi risvegli meravigliosi ricordi di non troppi giorni addietro! Hai fatto benissimo a comprare il pane locale perchè in effetti la bontà del canederlo consiste al 90% proprio nella tipologia e qualità del pane!
    Ciao, ancora bentornata!
    Grazia

    Nb scusa la logorrea... ;-)

    RispondiElimina
  30. Gialla hai visto che carina la tua parente????? Ma anche il mio cittino è tuo parente dal momento che in casa è conosciuto con Papero Piero ... ehehehe

    Grazia esatto Fussen è proprio la cittadina dove ci sono i castelli di Ludwig. Fammi sapere se ti servono delle info circa queste zone che provvederò ad inviartele. Ho imparato dalla gente del posto a portare gli avanzi di Semmel secchi dal fornaio che con una macchina apposita li fa a dadini proprio per usarli nella preparazione dei canederli.

    Manu arrivo ! :-)

    RispondiElimina
  31. che gran bel posto favoloso, viene voglia di andarci

    RispondiElimina
  32. Senza parole!!! Solo uno gnam per quelle 'palline' gnoccose!!!

    RispondiElimina
  33. Gunther anche noi siamo completamente innamorati di quei posti

    Precisina tutta la cucina tirolese a noi garba molto

    RispondiElimina
  34. Adoro i canederli e non conoscevo una ricetta collaudata, i tuoi sono molto invitanti, li proverò, grazie

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)