domenica 7 marzo 2010

Danubio di Elisabetta

Danubio di Elisabetta

Facendo ordine tra le centinaia di foto stipate nel mio Pc, mi è capitata sotto gli occhi la foto del mio Danubio Salato e mi sono resa conto di non avergli mai dedicato un post! Sacrilegio!!!! Già, Sacrilegio, anche perché il Danubio è una preparazione molto gettonata a casa nostra sia nella versione dolce che nella versione salata. Con la dose di Elisabetta a me sono venuti due ruoti.
Per il ripieno regolatevi secondo i vostri gusti, importante è scegliere ripieni che non perdano liquidi in cottura per evitare di trovarvi con l’interno delle palline molliccio. La quantità di latte dipende dal grado di assorbimento della farina, a me sono bastati 150 gr. Anzichè mettere 80 g di burro io ho così suddiviso: 60 g di burro + 20 g di strutto. Dei due ruoti solitamente uno lo congelo  da crudo, prima dell’ultima lievitazione,  all’occorrenza lo faccio scongelare e lievitare a temperatura ambiente. Per quanto riguarda le singole palline mi regolo su un peso tra i 25/28 gr l’una. Un’altra scuola di pensiero è congelarlo da cotto e scongelarlo all’occorrenza a temperatura ambiente riscaldandolo poi in forno.


Danubio di Elisabetta
ricetta di Elisabetta Cuomo

Ingredienti
250 gr di farina 00
250 gr di manitoba
2 uova
80 gr di burro
(io ho messo 60 di burro e 20 di strutto)
150-200 gr di latte
15 gr di lievito di birra
10 gr di sale fino
1 cucchiaio scarso di zucchero

Ripieno
dadini di provola e salame
dadini di asiago e mortadella
dadini di wurstel e fontina

Preparazione
Impastare 400 gr di farina con 2 uova e metà del latte. Senza lavorare troppo, far riposare per mezz'ora (autolisi), questo passaggio serve a risvegliare il glutine e incordare l'impasto più velocemente. Nel frattempo preparare la biga con 100 gr di farina, 60 gr di acqua, il lievito e il cucchiaio di zucchero, che lieviterà per 40 minuti. Riprendere l'impasto e lavorarlo unendo il burro (e lo strutto) poco per volta, alternando con il latte. Unire la biga e dopo averla incorporata lavorare ancora per qualche minuto, poi aggiungere il sale sciolto in un cucchiaio di acqua tiepida. Alla fine della lavorazione l'impasto dovrà diventare liscio, elastico e lucido. Farlo lievitare per due ore a temperatura ambient oppure per 6 ore in frigo a 5. Senza lavorare l'impasto staccare dei pezzi di pasta grossi come un'albicocca e farcirli a piacere. Mettere le palline in una teglia di 26 cm foderata con carta forno, distanti 1/2 cm. Far lievitare 3 ore circa,  spennellare con uovo sbattuto e infornare a 170° per 25 minuti.

 
N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved.

29 commenti:

  1. Che buonooo..ti é venuto bellissimo!

    RispondiElimina
  2. Mamma mia che bella lievitazione, adoro il danubio ma non mi viene mai così bene, complimenti Laura!

    RispondiElimina
  3. Spazialeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee :))))
    Tu come lo farcisci, Lauretta?
    Io è un po' che non lo faccio ma mi ricordo che usavo un formaggio morbido tipo crescenza o taleggio e poi via di cubetti di prosicutto o salame.
    Mi sa che lo rifaccio a breve perché arriva il periodo dei compleanni!
    Buona domenica (bello il restyling!)
    Laura

    RispondiElimina
  4. mi piace molto e poi lo trovo conviviale ! brava

    RispondiElimina
  5. Eh insomma..e non ci posti una delizia come questa! poi un ripieno formaggioso e saporito!!
    proprio bellissimo!!
    un bacione

    RispondiElimina
  6. Specialissimo :D e ti è venuto una meraviglia. Un bacio, buona domenica

    RispondiElimina
  7. bellissimo!!!
    Non l'ho mai preparato!?!
    Ti copio subito la ricetta ;;)
    bacibaci

    RispondiElimina
  8. adoro il danubio, dolce o salato. lo trovo bellissimo!!!un bacione buona domenica

    RispondiElimina
  9. ...che bello il tuo danubio... fa venire voglia di mangiarlo tutto

    RispondiElimina
  10. perfetto questo danubio laura io l'adoro mi sa che provo anche la tua ricetta....mamma mia che voglia!!baci imma

    RispondiElimina
  11. deve essere buonissimo! tra la versione dolce e quella salata, non saprei davvero quale scegliere
    ;)

    RispondiElimina
  12. ammazza che spettacolo!!!! sempre mitica!! un abbraccio!

    RispondiElimina
  13. Ma che meraviglia tutte queste palline dorate assemblate mettono allegria...e fame! :P

    RispondiElimina
  14. Bellissimo!!
    Hai ragione meritava propio di essere publicato
    Ciao

    RispondiElimina
  15. Era veramenta un sacrilegio non fare un post a questo spettacolo ,io l'adoro e mi hai dato un'ottima idea per averlo pronto quando serve,non avevo mai pensato di congelarlo.Grazie e a presto1

    RispondiElimina
  16. Secondo me, se vi conosco bene, vi litigherete a sangue le singole palline (soprattutto i due maschietti hehehehe)

    RispondiElimina
  17. Quanto mi piace il danubio, trovo che sia una vera delizia per il palato.
    Bacioni.;;)

    RispondiElimina
  18. Il Danubio salato più sfizioso su cui abbiamo mai messo gli occhi, eccellente il ripieno, eccellente la torta e con quella ricetta non poteva essere diversamente!
    Buona settimana
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  19. Una delle mie torte salate preferite,una ricetta che piace a tutti!
    Ti è venuto una meraviglia :P

    RispondiElimina
  20. E' perfetto Laura! Ho sempre voluto provare a farlo..che dici mi butto e provo??
    mi sa che dovrei farne due pero'perche' non saprei scegliere se farlo salato o alla nutella!! :))
    un baciotto e buona giornata

    RispondiElimina
  21. Adoro il Danubio e nn avevo tra l'altro ricette di riferimento. Questo lo rifaccio di certo perchè da me è associabile alla pizza in termini golosi...una pallina tira l'altra fino a che non finisce :)))

    RispondiElimina
  22. bene anche io sono una fan del danubio, a dire il vero più salato che dolce, a me piace tanto il ripieno emmenthal e prosciutto cotto ma la tua versione è tutta da provare, anche perchè ho avuto la fortuna anche io di conoscere Elisabetta Cuomo e di assagiare una sua dolce delizia e quindi mi fido ciecamente di questa ricetta che, per il momento, annoto in attesa di tempi migliori in cui provarla!
    un abbraccio e buon inizio settimana
    dida

    RispondiElimina
  23. meno male che hai ripescato la foto... è una meraviglia!!!

    RispondiElimina
  24. perfettissimo e gustoso :)

    RispondiElimina
  25. mamma mia ma che meravigliaaaaaaaaaaaaaaaa! gustosissimo! baci Ely

    RispondiElimina
  26. Io non l'ho mai fatto....ops. Quindi mi manca mi manca mi manca. Intanto gusto il tuo.....Quindi non è lo stampo??ma i vari pezzi che poi in forno si uniscono......Ma è bellissimo!!!Un bacione.

    RispondiElimina
  27. Il Danubio è un classico che ho sempre ammirato in foru, siti, blog ma non ho mai replicato...anche io magari perchè perso tra le mille ricette stampate o salvate a pc:) ...devo metter ordine..anche mentale!:)
    cmq il tuo è venuto stupendo... e mi sa che dev'esser buono!

    RispondiElimina
  28. @ Night grazie!

    @ Simo a me succede quado la temperatura in cucina è bassa.

    @ Laura qui lo vogliono farcito con: dadini di provola e salame - dadini di asiago e mortadella - dadini di wurstel e fontina

    @ Ale grazie!

    @ Manuela e Silvia grazie!

    @ Federica grazie!

    @ Annaferna devi provarlo :D

    @ Manu grazie!

    @ Anna grazie!

    @ Imma se la provi fammi sapere!

    @ Cris anche qui dipende dai momenti :D

    @ Federica grazie!

    @ Eli grazie!

    @ Sorbyy grazie!

    @ Damiana e a breve arriverà anche quello dolce :D

    @ Jajo io ormai lascio il campo libero a loro…. Eheheheheheheh

    @ Chabb grazie!

    @ Luca & Sabrina grazie!

    @ Nanny grazie!

    @ Barbara ma certo! Devi buttarti e provarlo!

    @ Gambetto se lo prepari poi mi racconti tutto :D

    @ Dida pensa che anche io sono in attesa di tempi migliori… per il momento devo cucinare solo per loro… per me invece tutta una situazione alimentare molto particolare!

    @ Fabiana grazie!

    @ Mirtilla grazie!

    @ Alessandra no non è lo stampo, è solamente la lievitazione che lo rende così

    @ Terry prova questo! Elisabetta è una garanzia!

    RispondiElimina
  29. Per me il Danubio e', per eccellenza, con ripieno salato. Non finirei mai di mangiarne...

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)