giovedì 17 febbraio 2011

Pasticcini di Riso dell’Artusi

Pasticcini di Riso dell’Artusi

Non so voi ma io adoro i dolci a base di riso, profumano di cose semplici, buone e hanno quel "nonsocosa" che difficilmente riesco a trovare in altri dolci. Ieri li ho presentati in puntata, o meglio non direttamente io, ho preferito leggere riga per riga la ricetta dell’Artusi che potete trovare nel suo intramontabile libro “La scienza in cucina e l’arte del mangiar bene”, testo che ad oggi rimane il libro più famoso e maggiormente letto della cucina italiana. Chiunque ami la cucina lo deve avere nel proprio scaffale, consultarlo e conservarlo come un “testo sacro”.
Pensate che questo è stato il primo libro di cucina dopo l’unità d’Italia e fu un vero e proprio spartiacque nella cultura gastronomica dell'epoca. In questo testo l’Artusi, ha infatti dato unità e un’identità gastronomica nazionale a quel mosaico frammentato di ricette tradizionali delle varie regioni.
La ricetta ve la riporto proprio come la trovate sul libro, anche perché il modo in cui l’Artusi narra delle sue preparazioni è poesia pura. Vero è che il forno da campagna oggi è sparito pertanto come cottura regolatevi a 170° per circa 50 minuti.


Pasticcini di Riso dell’Artusi
"La scienza in cucina e l' arte di mangiar bene"
di Pellegrino Artusi

Ingredienti
Riso, grammi 150
Zucchero, grammi 70
Burro, grammi 30
Candito, grammi 30
Latte, decilitri 8
Uova, n. 3
Rhum, cucchiaiate n. 2
Sale, una presa

Preparazione
Cuocete moltissimo il riso rimuovendolo spesso col mestolo perché non si attacchi. A due terzi di cottura versate lo zucchero, il burro, il sale e il candito tagliato a pezzettini. Quando sarà cotto e diaccio aggiungete il rhum, i rossi d'uovo prima e le chiare montate dopo. Prendete gli stampini da brioches, ungeteli bene col burro, spolverizzateli di pangrattato, riempiteli e cuoceteli al forno da campagna. Sono migliori caldi che diacci. Con questa dose ne farete 12 o 14. 

N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione  delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

11 commenti:

  1. Non ho ancora mai fatto un dolce al riso lo sai? I tuoi sembrano cisi buoni che mi sa che li provo!!! carinissimi i pirottini! :)

    RispondiElimina
  2. ciao laura, anche a me piacciono moltissimo i dolcetti con il riso, il budino di riso (quello per intenderci con la pastafrolla che la mattina a colazione si trova nei bar livornesi e forse anche toscani, ma qui a pavia no) mi piace tantissimo! ma secondo te vanno bene pure gli stampini dei muffin? o forse sono troppo grossi? in foto i tuoi sembrano piccoli...
    a proposito, il mio artusi sta sul comodino vicino al letto...tutte le sere una ricettina me la leggo! baci!

    RispondiElimina
  3. sono sicura che sono deliziosi!!li segno!!!!!!!!!baci!

    RispondiElimina
  4. Ciao ..li conosco e sono una delizia ♥ bravissima

    RispondiElimina
  5. Buonissimi e molto belli da vedere......

    RispondiElimina
  6. un riferimento nobile e importante la base della cucina italiana, una ricetta che sembra inventata oggi

    RispondiElimina
  7. complimenti, sei stata bravissima! che buoni questi pasticcini!

    RispondiElimina
  8. Uh che carini! Ricetta "storica" ma resa super moderna: che brava!
    ciao, simo

    RispondiElimina
  9. Secondo me hanno anche poche calorie :)

    RispondiElimina
  10. Non ho mai fatto dolci con il riso, ma questi li voglio provare.
    Grazie laura e buon we

    RispondiElimina
  11. Se nel titolo di un post leggo "Artusi" non posso non fermarmi! Che belli questi pasticcini, brava tu e bravo l'Artusi, come sempre :-)

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)