giovedì 24 novembre 2011

Panini ai Peperoni

 Panini ai Peperoni

Non so a voi ma a me i lampi di genio vengono la notte, e talvolta trovo le idee talmente tanto geniali che sveglio pure Marco per illustrargli una nuova ricetta, chiedergli di immaginarsi il sapore e di dirmi se sarà o meno una buona ricetta. Ecco, questi panini nascono così, nel lasso di tempo tra lo spegnimento della luce del comodino e l'attesa delle braccia di morfeo, insomma è una delle tante ricette del dormiveglia. Niente di nuovo bolle in pentola o cuoce nel forno, trattasi infatti dei pluriblasonati panini semidolci delle Simili ma, io li ho arricchiti con dei filetti di peperoni sott'olio aromatizzati con menta, aglio e aceto di vino.  Un gusto deciso, marcato caratterizza questi panini, che sono buoni sia gustati così "nature", vista la presenza dei peperoni, ma sono sfiziosi anche farciti con una crema di formaggio, o con l'irriducibile fettina di salame e velo di maionese che vanno sempre di moda!

 
 Panini ai Peperoni
dal libro "Pane e Roba Dolce" delle Simili

Lievitino
Impastare in una ciotola 330 g di farina di forza, 150 g di acqua, 75 g di lievito di birra e lasciare lievitare sino al raddoppio.

Impasto
670 g farina di forza
250 g acqua
150 g burro
50 g strutto
100 g zucchero
15 g sale
100 g di filetti di peperoni sott’olio

Preparazione
Tritare grossolanamente i peperoni. Fare la fontana, amalgamare tutti gli ingredienti, fare un impasto omogeneo, unire il lievitino e lavorare battendo energicamente per 10-12 minuti, fino ad amalgamare completamente i due impasti. Deve risultare un impasto tenero ma non appiccicoso, fare due palle, coprire a campana a fare lievitare per 50-60 minuti. Formare un rotolo che taglierete in 14 pezzi (io li ho fatti più piccini, circa 30 g l’uno) con i quali formerete delle palline ben tese e dense arrotolandole sul tagliere sotto il palmo della mano. Disporre le palline, così ottenute, un poco distanziate sulla teglia, pennellare con un uovo sbattuto e lievitare 50-60 minuti; devono arrivare ad un volume più che doppio rispetto a quello iniziale. Infornare a 210°-220° (io ho infornato a 195°) per 10-12 minuti circa. la parte superiore deve risultare ben dorata, mentre tutt’attorno debbono rimanere bianchi.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

11 commenti:

  1. Buonissimi questi panini anch'io ho fatto una cosa con i peperoni che devo ancora postare, molto stuzzicante.

    RispondiElimina
  2. Deliziosi!! Ho anch'io il libro delle Simili e i panini semidolci sono buonissimi ma arricchiti così, diventano speciali!!! Brava!!
    Franci

    RispondiElimina
  3. mamma che buoniiiiiiiiii!! peccato si possano solo guardare...

    RispondiElimina
  4. sono pronta, me ne lanci uno????????????troppo buoni!!!

    RispondiElimina
  5. Da svenimento! Belle le tue idee da dormiveglia ;-)

    RispondiElimina
  6. Evvivaaaa nn sono l'unica che per addormentarsi nn conta le pecore ma pensa a gusti, prodotti ed impiattamenti :-)
    Bellissimi panini

    RispondiElimina
  7. Che buoni questi paniniiiiiiiiiiiiiii....

    RispondiElimina
  8. Sei un genio! Buon per noi che di notte ti vengono queste gustosissime idee!!! Ciao Laura, un bacio.
    Cannelle

    RispondiElimina
  9. Che belli questi panini, me li segno.
    Buon we

    RispondiElimina
  10. hihi, mi vien da ridere a pensarci, le ricette che nascono nei sogni son le migliori! Questi li faccio vedere subito alla mia mamma che va pazza per queste cose lievitate!
    ciao
    vale

    RispondiElimina
  11. Davvero invitanti! :-P un vassoietto per me subitooooo :-D

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)