mercoledì 21 dicembre 2016

Panettone Basso Genovese

Panettone Basso Genovese

Oggi una ricetta di famiglia da diverse generazioni. Il Panettone Basso Genovese, conosciuto anche come Pandolce Basso Antico. Un dolce tipico natalizio di origini antichissime. All'origine conosciuto come pane con lo zibibbo, si è andato poi arricchendo di pinoli, cedro candito, qualcuno ci mette dei semi d’anice e dell’acqua di fiori d’arancio. Perché Pandolce Basso Antico? Perché ne esiste anche una versione decisamente più alta, di nascita più recente. Personalmente nella nostra famiglia si è sempre fatto quello basso. Sostanzioso, friabilissimo, dalla sua caratteristica forma rotonda e bassa con dei tagli sulla parte superiore. Questo non è un dolce che vuole il coltello!
Si spezza rigorosamente a mano, compito che toccava al capofamiglia alla fine del pranzo natalizio. Il primo pezzo solitamente andava alla nonna che dopo aver assaggiato dava il consenso a distribuirlo a tutto il resto della famiglia. Un pezzetto invece veniva lasciato per festeggiare San Biagio, protettore della gola, il 3 febbraio, usanza questa ritrovata anche in altre regioni d’Italia.

Vi passo la ricetta così come l’ho trascritta ma attenzione, a meno che non dobbiate preparare pandolci per una truppa o per farne degli splendidi regali natalizi, con la mezza dose (ovvero 500 g di farina) escono due panettoni della grandezza di quelli che vedete in foto di circa 700 gr ciascuno.

Panettone Basso Genovese
ricetta di famiglia

Ingredienti per 4 panettoni
1 kg farina                           
4 rossi d'uovo                   
1 bicchierino rum           
Mezzo kilo uvetta           
100 g pinoli                 
100 g canditi              
400 g burro                   
3 bustine lievito           
350 g zucchero

Preparazione
Preriscaldare il forno a 180°. Fare sciogliere dolcemente il burro e farlo raffreddare. Impastare farina, uova, rum, burro, lievito e zucchero, Aggiungere poi l’uvetta, i pinoli e i canditi e amalgamarli per bene all’impasto. Formate una palla e schiacciatela con le mani (deve avere un’altezza di circa 3 cm). Mettete il pandolce su una teglia coperta di carta forno e praticate dei tagli a losanga sulla superficie. Infornare a 180° per circa 45/50 minuti. Se la superficie dovesse scurire troppo coprirla con un foglio d’alluminio. Meglio consumarlo un paio di giorni dopo la preparazione per esaltarne il sapore.


N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

13 commenti:

  1. Ma che bell'ometto dal sorrisetto vispo :)
    Dev'essere proprio buono questo panettone, mi salvo la ricetta anche se per il post Natale.
    Un abbraccio grande piccirilla, tantissimi auguri di buone Feste a te e famiglia. A presto :*

    RispondiElimina
  2. Caspita che bellezza, e nn mi sembra nemmeno difficile!

    Auguri cara, tanta salute e serenita'!

    RispondiElimina
  3. Ma quanto è bello, è veramente un raggio di sole con quel sorriso e quegli occhietti vivi!! Un amore!! :D Anche il tuo panettone genovese è come sempre una bontà unica... mi piacerebbe davvero provarlo.. non appena avrò un attimo di tregua mi ci dedicherò volentieri! Tvttb, delle feste splendide e cariche di gioia e amore amica mia! :))

    RispondiElimina
  4. Che bello il tuo Junio!!!
    Anche questo panettone genovese però è venuto bene!
    Tanti auguri di buon Natale
    Marilù

    RispondiElimina
  5. Ciao Laura, buonissimo il panettone, e complimenti per il "bimbino" !!!
    Auguro a te e a tutti i tuoi cari un sereno e felice Natale :))

    RispondiElimina
  6. sembra facile, mi segno la mezza dose !

    RispondiElimina
  7. I dolci della tradizione sono sempre buonissimi quindi lo sarà sicuramente anche questo panettone, del quale non avevo mai sentito parlare prima di oggi. Proprio una bella scoperta!
    Ti lascio Tantissimi Auguri di Buon Natale!
    Un bacio.

    RispondiElimina
  8. Quest'anno non sono riuscita a fare il panettone, ma dolci natalizi un pò meno impegnativi! questo dolce mi ispira tantissimo...terrò la ricetta per il prossimo anno! :-D
    buone feste buon Natale a te e famiglia!

    RispondiElimina
  9. mai mangiato nè preparato deve essere squisito!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  10. non conocevo questo panettone, ma è proprio buono, complimenti!!!

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)