lunedì 18 settembre 2017

Biscotto Gelato alle Mandorle

Biscotto Gelato alle Mandorle

Le perle di Junio: "Ma’ parliamoci chiaro, se tu mi rifai il gelato biscotto senza dover aspettare agosto 2018, la famiglia risparmia 1,80 euro al giorno perché io il gelato lo mangio a casa senza andare a comprarmelo fuori".
"Guarda che per l'appunto te lo sto preparando!"
"Benissimo!!! Così lo mangio dopo cena! ... ... ... allora al posto del gelato oggi, quando esco con gli amici, mi prenderò uno yogurt, che è anche più leggero!"
"E quanto costa, scusa????"
"1,80 euro"
#gnafo ... ...
 
Il gelato biscotto è stata la rivelazione dell’estate! Ma poi chi l’ha detto che il gelato si deve mangiare solo d’estate? Ricetta vista da lei e già rifatta sperimentando gusti diversi (stracciatella, cioccolato bianco e quella di oggi alla mandorla). Come quasi tutte le mie ricetta anche questo goloso dessert si prepara velocemente, è di una semplicità disarmante inoltre come mi hanno fatto notare i due De Win “questo si che è un gelato biscotto farcito come si conviene! Non come quello che si compra che di gelato ne mettono uno strato sottilissimo”
 
Forse non tutti sanno che… la nascita del Biscotto Gelato
Non tutti sanno che il Biscotto Gelato fu inventato da un gelataio napoletano, Alessandro Tortoni, in un Cafè storico della Parigi di fine settecento, il Cafè Napolitaine che lui rilevò nel 1803.
A garantire il successo del Cafè fu la creatività del Tortoni. I suoi gelati divennero presto una golosità per tutti i parigini altolocati e, una di queste creazioni, fu proprio il biscotto gelato, chiamato “biscuit Tortoni”.
La ricetta originale consisteva in un gelato a gusto crema, insaporito da rhum ed amaretti, racchiuso in due biscotti. Una ricetta semplice che la Parigi dei ricevimenti e dei teatri ordinava in quantità industriali.
Ovviamente, una tale innovazione fu subito copiata da mezzo mondo al punto che Stendhal scrive che durante le rappresentazioni alla Scala di Milano venivano serviti “zelati, biscuit o pezzi duri".
Intanto il Cafè Napolitaine si arricchiva di clienti affezionati del calibro di Alexander Dumas, Gioacchino Rossini, Honorè de Balzac, Manet e tanti altri artisti e aristocratici dell’epoca.
tratto da Vesuvio Live
 
Biscotto Gelato alle Mandorle
 
Ingredienti
24 Biscotti secchi tipo Novellino
500 ml di panna vegetale zuccherata da montare
100 gr zucchero a velo vanigliato
40 gr di granella di mandorla
Qualche goccia di essenza di mandorle
Un pizzico di cannella
Latte
 
Inoltre
100 gr cioccolato fondente da copertura
 
Preparazione
Montare la panna a neve ben ferma, aggiungere lo zucchero vanigliato, qualche goccia di essenza di mandorle, la granella di mandorle, la cannella e amalgamare per bene il tutto alla panna montata.
Bagnare molto velocemente (senza inzupparli!) i biscotti secchi nel latte e disporne 12, con il lato decorato verso il basso, sulla base di una teglia formando così la base (senza lasciare spazi vuoti o sovrapporli).
Ricoprirli con la crema, livellarla bene con una spatola e coprire con i rimanenti biscotti bagnati velocemente nel latte. Se utilizzate biscotti rettangolari disponeteli nello stesso verso della base!
Fondere il cioccolato nel microonde (o a bagnomaria) e fare dei ghirigori sui biscotti.
Mettere la teglia in freezer per almeno 3 ore.
All’occorrenza: tirare la teglia fuori dal freezer e aspettare 5 minuti. Poi con un coltello affilato tagliare intorno al perimetro del biscotti la quantità desiderata e riporre in frigorifero il rimanente.
Potete servire il biscotto gelato con un'ulteriore spolverata di cannella.
 
-----------------------------------------------
 
Ti garbano GELATI, SORBETTI & GRANITE?
Allora sbircia in questa raccolta…

GELATI, SORBETTI & GRANITE
GELATI, SORBETTI & GRANITE

  
N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

12 commenti:

  1. mi ricorda il camillino, che buono !

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia, segno subito la ricetta . Un abbraccio, buona serata, Daniela.

    RispondiElimina
  3. Mi hai incuriosito molto Laura, credo proprio che proverò questo bel biscotto... chissà che buono!! Baci cara..

    RispondiElimina
  4. ottimi questi biscottini gelato!!

    RispondiElimina
  5. Beh vedila positivamente, almeno quando esce con gli amici prende cose relativamente sane, yogurt o gelato. Poteva essere peggio ;-) Comunque io mangio gelato anche in inverno, sono democratica!

    RispondiElimina
  6. Buongiornooooo...
    questa mattina ho freddo (inizio già ad essere stanca della pioggia!!!)...
    però poterne mangiare una fetta sul divano sotto una bella copertona non sarebbe male

    RispondiElimina
  7. Ullalà! Qui fa freddo, ma una fetta del tuo biscotto la mangerei volentieri.

    RispondiElimina
  8. Caspita, deve essere stupendo, quel pizzico di cannella, poi, mi sembra geniale!

    RispondiElimina
  9. dici bene,chi l'ha detto che il gelato si deve mangiare solo d'estate,qui a Pesaro in pieno inverno con la neve e il freddo vedi per strada giovani e non che mangiano il loro cono con gusto,delizioso ma uno non si può avere,grazie sei sempre un portento,buon pomeriggio

    RispondiElimina
  10. Ottimo! ricetta segnata.. ma per me aspetta la prox estate.. adesso proprio non ce la faccio a mangiarlo :)

    RispondiElimina
  11. che belli questi biscotti gelato! questi sì che sono una merenda come si deve, fatta in casa ma allo stesso tempo super golosa!
    un abbraccio cara, buona giornata!

    RispondiElimina

I commenti anonimi e quelli della suocera non verranno pubblicati ;)