venerdì 24 febbraio 2017

Morelle (Frittelle al Forno)

17 commenti:
Morelle

Chi mi segue su questo blog sa che il doct ha dato al De Win l’ultimatum “basta troiai”, chi mi segue poi da tempo sa anche che io non amo assolutamente friggere e in casa De Win la friggitrice funziona un paio di giorni l'anno, soltanto nella settimana di Carnevale. Quest’anno, a parte le chiacchiere panna e cannella con miele di arancio, non è andata per nulla. Anzi se riesco a trovare ricette convincenti di “fritto al forno” sono la persona più felice del mondo. E così è stato per queste Morelle, ricetta letta da lei, un nome una garanzia di riuscita e bontà!

Morelle, ovvero “frittelle” eretiche perché fatte al forno. Come specifica Morena, ovviamente non dovete aspettarvi le frittelle canoniche ma il sapore e la consistenza non sono molto diverse da quelle fritte e il fatto che il De Win le abbia apprezzate significa che sono realmente buone. L’interno delle Morelle rimane morbido e noi abbiamo pensato di accompagnarle con il sanguinaccio, fatto per recuperare il tuorlo che mi è avanzato dalla preparazione delle morelle. Unica divagazione sul tema rispetto alla ricetta di Morena è stata la sostituzione dell’uvetta (che al De Win proprio non garba) con le gocce di cioccolato.

Forse non tutti sanno che… Coriandoli di Carnevale

mercoledì 22 febbraio 2017

Chiacchiere alla Panna e Cannella con Miele di Arancio

30 commenti:
Chiacchiere alla Panna e Cannella con Miele di Arancio

Tempo di Carnevale, tempo di fritture. Non amo friggere, ma nella settimana di Carnevale non ci si può certo esimere. Chiacchiere, cenci, bugie, crostoli, galani, frappe, intrigoni e così via… tanti nomi per un dolce semplice che è, insieme alle frittelle, il simbolo del carnevale. Allora scaldiamo le padelle  e le friggitrici  e diamoci da fare per la settimana più “frittolosa” dell’anno!

Quando ho letto su Sale & Pepe di questo mese la ricetta delle Chiacchiere alla Panna, ho messo gli occhi a cuoricino e mi sono messa subito ad impastare, ovviamente apportando variazioni secondo il “palato” di casa tra cui l’aggiunta della cannella all’impasto. Panna e cannella insieme sono sublimi, mi ricordo che nelle fredde giornate d’inverno la zia Anna, per merenda, talvolta mi portava dal lattaio a prendere un cono di panna montata spolverata di cannella… forse sono diventata cannella dipendente proprio in quelle golose merende! Insomma queste chiacchiere così friabili e pannose, profumate di cannella e miele di arancio sono una vera e propria goduria! Un peccato di gola che a Carnevale ci si può proprio permettere!
 
Forse non tutti sanno che… perché i dolci di carnevale sono quasi tutti fritti ?????

lunedì 20 febbraio 2017

Biscotti Bicolore di Pasta Frolla SENZA Burro

20 commenti:
Biscotti Bicolore con Pasta Frolla SENZA Burro

Vi prego ditemi che non è solo il mio di figliolo che all'ora di cena solleva sempre le stesse questioni!!!!!
"Mamma cosa si mangia questa sera?"
"Tortellini in brodo, strudel salato prosciutto/mozzarella e una parmigiana leggera di melanzane"
"Sì roba buona ma... non tanto di mio gradimento.... ... ... "
"???... ...??? ... ...???"
"cioè qualcos'altro solo per me c'è?"
"Sì il digiuno!”
 
Invece questi biscottini che vi propongo oggi sono andati letteralmente a ruba. Leggere da lei di pasta frolla senza burro mi ha intrigato parecchio, come mi ha intrigato parecchio la facilità di esecuzione di questa ricetta. Rispetto all’originale ho aggiunto all’impasto della farina di mais perché mi garba quel sentore “rustico” e leggermente granuloso che la farina di mais, macinata non troppo fine, ha regalato a questi biscotti così leggeri e fragranti.
 
Forse non tutti sanno che… come cuocere i biscotti

venerdì 17 febbraio 2017

Piadizza alle Mille Cose

31 commenti:
 Piadizza alle Mille Cose

E dopo il Panino alle Mille Cose, arriva anche la piadizza alle mille cose altresì detta "piadizza svuota frigorifero". Oggi avrei dovuto postarvi la ricette di alcuni squisiti biscottini bicolori fatti ieri. Poi a pranzo, essendo in ritardissimo, ho improvvisato una golosa “piadizza” che so che Junio la gradisce sempre. Sinceramente non dovevo né fotografarla, né tantomeno postarla ma… una volta uscita dal forno era così bella e invitante che non potevo non condividerla con voi, sapendo che all’argomento pizza in fondo siamo tutte/i molto sensibili e se date un'occhiata qui sotto alla rubrica "forse non tutti sanno che" ne capirete il motivo.

Perché piadizza?  Beh perché la base altro non è che una piadina… l’esito? Sorprendente! Stragoloso! Straveloce da preparare. Si presta perfettamente per un pranzo veloce, per una cena sul divano oppure tagliata a spicchi più piccoli come aperitivo.

Forse non tutti sanno che… perché la pizza ci piace così tanto?