venerdì 29 maggio 2015

Muffins Fluffosi al Cioccolato e Polvere d’Arancia

6 commenti:
Muffins Fluffosi al Cioccolato e Polvere d’Arancia

Questi muffin al cioccolato profumati di arancia rientrano a tutti gli effetti tra le merende preferite di Junio e dei suoi amici. La ricetta l’ho trovata qui e come potete vedere nasce come torta, io invece ho voluto provare a fare delle deliziose tortine monoporzione che ho profumato con della polvere di arancia (bucce di arance bio non trattate, essiccate e polverizzate) che, secondo me, con il cioccolato amaro si sposa a meraviglia.
La “fluffosa” è stata per diverso tempo un tormentone nel mondo dei food blog, un po’ come la torta Nua. La sua particolarità sta nell’estrema sofficità e morbidezza (da qui il nome fluffosa) che si mantiene intatta per diversi giorni, anche nel caso delle tortine. Di questa torta ormai se ne trovano diverse varianti (al cioccolato, al cioccolato bianco, al caffè, bicolore, al limone, alla vaniglia, al cocco, alle fragole e così via…) basta solo lavorare di fantasia.
 
Curiosità: il cremor tartaro è una tipologia di lievito utilizzata (soprattutto nei paesi anglosassoni) per la preparazione di lievitati dolci e salati e nella panificazione. Per renderlo attivo come agente lievitante, viene abbinato a piccole quantità di bicarbonato di sodio. Il cremor tartaro è inodoro e insapore e risulta particolarmente leggero e digeribile. In questa ricetta il cremor tartaro serve a stabilizzare gli albumi montati a neve.
 
Muffins Fluffosi al Cioccolato e Polvere d’Arancia
dal blog Non solo piccante 
ricetta tratta dal blog Dolci Gusti
 
Ingredienti per circa 10 muffins
120 g di farina
10 g di zucchero
30 g di cacao amaro
3 uova
90 g di acqua tiepida
65 g di olio di semi
Mezza bustina di lievito vanigliato per dolci
Mezzo cucchiaino di cremor tartaro
1 cucchiaino di polvere d’arancia
un pizzico di sale
 
Inoltre
zucchero a velo
 
Preparazione
Setacciare in una ciotola la parte solida degli ingredienti: farina, zucchero, cacao amaro, polvere d’arancia e sale. Intiepidire l'acqua e miscelarla assieme all'olio di semi emulsionando con l'aiuto di una forchetta. Aggiungere i liquidi alla parte solida e mescolare tutto assieme con un cucchiaio. Unire un tuorlo alla volta facendolo ben amalgamare prima di aggiungere il successivo. Aggiungere infine, sempre mescolando, il lievito per dolci.
Iniziare a montare gli albumi con le fruste, aggiungere il cremor tartaro e aumentare la velocità fino a ottenere un composto ben solido. Aggiungere gli albumi al composto incorporando delicatamente dal basso verso l'alto.
Trasferire l'impasto in pirottini per muffins avendo cura di riempirli per 2/3 e livellarne la superficie.
Cuocere in forno preriscaldato a 150°C per circa 40 minuti. Mi raccomando, non aprire il forno prima della fine della cottura, altrimenti i muffins potrebbe sgonfiarsi. Prima di sfornare fare sempre la prova stecchino.
Una volta freddi spolverare con zucchero a velo.
 

Pillole di enologia: le precedenze nel servizio del vino a tavola
In un pranzo informale, le signore sono le prime ad essere servite, ma se al tavolo è presente un prelato ha la precedenza assoluta.
Se invece il pranzo è ufficiale c’è un preciso ordine di precedenze secondo il cerimoniale di Stato: i primi ad essere serviti devono essere: il Pontefice, i cardinali, i Capi di Stato, i Presidenti della Camera e del Senato, il Presidente del Consiglio, i Ministri, gli Ambasciatori accreditati, i Segretari di Partito, i Presidenti delle Regioni, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, poi a seguire gli Arcivescovi, i Vescovi, gli Ambasciatori della Repubblica, i Deputati del Parlamento italiano ed europeo, i Sindaci delle citta, infine i Cavalieri del lavoro, i prefetti, i Capitani di grandi industrie, il Capo della Polizia, il Capo di Stato Maggiore delle diverse Armi.

 
N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano FORUM o ALTRO, senza preventiva richiesta perché sono protette dalla legge sul diritto d'autore n.633/1941 e successive modifiche
Copyright © Laura De Vincentis All Rights Reserved

venerdì 22 maggio 2015

Bruschetta con Pasta di Salsiccia e Stracchino

12 commenti:
Bruschetta con Pasta di Salsiccia e Stracchino

Almeno una volta al mese da noi si cena con una bella bruschettata mista. La ricetta non ricetta di oggi rientra a tutti gli effetti tra le mie bruschette preferite: pasta di salsiccia e stracchino. Provare per credere! Se non trovate la pasta di salsiccia potete sgranare voi delle salsicce ben speziate. Le dosi di queste bruschette sono indicative, regolatevi secondo i vostri gusti.

giovedì 21 maggio 2015

Crostata al Cacao con Marmellata di Albicocche

8 commenti:
Crostata al Cacao con Marmellata di Albicocche

Un dolce semplice che profuma di casa, di coccole e di cose buone e semplici di una volta: la crostata di marmellata alle albicocche, dove la pasta frolla però si arricchisce di cacao per avere quella nota golosa in più. La farina di mais rende la pasta frolla più rustica e leggermente granulosa, a me piace molto, è un “trucchetto” che mi svelò tanti anni fa un amico pasticcere.

lunedì 11 maggio 2015

Formaggi Sott’olio

20 commenti:
Formaggi Sott’olio

Questa è una ricetta-non-ricetta sfiziosissima che rientra nella categoria antipasti freddi per l’estate e che sulla mia tavola non manca mai. Oltre che come antipasto potete servire questi formaggi durante un aperitivo, un buffet, un cocktail, potete anche usarli per guarnire le vostre insalate ed è anche un’ottima golosità quando organizzate un picnic, perché si preparano in anticipo e si trasportano più che facilmente! E’ anche una ricetta del riciclo per quando avanzano tocchetti di formaggio che non sapete come finire. Io solitamente, giocando in casa, la preparo con il Pecorino di Pienza, ma nulla vieta di prepararla anche con altre tipologie di formaggi; l’importante è che siano stagionati o semistagionati.
Da dove arriva questa ricetta? Da una spuntineria paradisiaca nel cuore della Valdorcia, a Bagno Vignoni, un piccolo borgo incantato dove il tempo sembra essersi fermato, proprio come quando entrate nella Bottega di… Cacio. Per saperne di più cliccate qui.

venerdì 8 maggio 2015

Cotolette di Melanzane al Forno

12 commenti:
Cotolette di Melanzane al Forno

Oggi una ricetta estremamente mediterranea e di una golosità unica: le cotolette di melanzane. Sono andata in fissa con questa preparazione leggendo lo splendido libro di Simonetta Agnello Hornby “Il pranzo di Mosè”, un libro che mi è piaciuto tantissimo e che mi ha portata a diretto contatto con un tipo di cucina che non conoscevo: quella siciliana. Infatti queste cotolette di melanzane al forno sono una ricetta tipica della cucina povera siciliana.
Certo nella ricetta originale le melanzane vengono fritte ma io, che non amo friggere, ho voluto provare a rifarle al forno e non me ne vogliano le gastrofighette o i puristi della ricetta. A noi sono piaciute proprio tanto e una teglia è finita nel giro di un pranzo! Inoltre sono una validissima alternativa vegetariana alle solite cotolette di carne.